FOX

I fratelli Russo spiegano come Thanos sia riuscito a sconfiggere Hulk in Infinity War

di -

I fratelli Russo hanno parlato nel dettaglio dello scontro tra Thanos e Hulk nelle battute iniziali di Avengers: Infinity War, incluse le conseguenze subite dal Gigante di Giada e dal Titano Pazzo.

894 condivisioni 0 commenti

Condividi

[UPDATE della Redazione, 07/12/2018]

A breve distanza dall'intervista in cui i due registi commentavano il combattimento tra il Gigante di Giada e il Titano Pazzo in Avengers: Infinity War, il fumetto-preludio ad Avengers 4 potrebbe contraddire le loro parole. Secondo i Russo, infatti, Thanos non ha mai attivato alcuna Gemma durante la lotta, mentre nel fumetto è mostrato altrimenti:

HUlk combatte contro Thanos, che fa uso delle GemmeHDMarvel Comics

Lo scontro tra Hulk e Thanos è andato in modo diverso da come i fratelli Russo ricordavano, o c'è stato qualche problema di comunicazione in casa Marvel? Forse meglio fidarsi della voce dei registi che, in fondo, hanno anche argomentato per bene la loro posizione. Per maggiori dettagli a riguardo, basta continuare la lettura.

[Articolo originale] Come sicuramente molti di voi ricorderanno, Avengers: Infinity War si apre con scontro decisamente incandescente. Nelle battute iniziali del film, Hulk se la deve vedere infatti con il temibile Thanos, in un duello uno contro uno che vede alla fine uscire vincitore proprio il Titano Pazzo.

Ora, come riportato anche da Comicbook, i fratelli Russo hanno spiegato per filo e per segno le sorti del combattimento, rivelando alcuni curiosi retroscena sulla scazzottata tra il Gigante di Giada e il villain del film.

Ecco quindi le parole di Joe Russo relativamente alla questione Hulk/Thanos:

Direi che [Thanos] è davvero potente. Non lo si vede utilizzare attivamente la Gemma del Potere durante il combattimento con Hulk. Penso che il modo in cui abbiamo inquadrato quel combattimento, nonché il modo in cui ne abbiamo parlato con il nostro team di stunt mentre lo eseguivamo, era che Hulk è molto potente ma è anche un po’ irrazionale nel suo stile di combattimento. È aggressivo. Thanos è il Genghis Khan dell’universo. È un combattente molto dotato e altrettanto forte. Quindi, quando metti questi due personaggi l’uno contro l’altro, il combattente più abile vincerà. Ecco perché in un primo momento Hulk sembra riuscire ad avere la meglio su Thanos, ma alla fine Thanos è il più intelligente.

Ma non solo: nei contenuti speciali della versione Blu-ray di Infinity War, Joe Russo ha anche chiarito le conseguenze che il duello ha portato tra Bruce Banner e il suo alter ego verde.

La gente ha ipotizzato che Hulk avesse paura ad affrontare Thanos di nuovo, ma in definitiva penso che si sia solo stancato di fare l’eroe per Bruce Banner. Abbiamo fatto un percorso interessante per decidere come muovere Banner nel futuro nell’universo Marvel. Ciò che rende unico un personaggio come Hulk è che c’è un corpo ospite che viene conteso tra due distinte personalità. Entrambe ne vogliono il controllo. Così abbiamo pensato a una direzione interessante: 'E se Hulk - che viene usato da Banner per risolvere situazioni di crisi - non fosse più interessato a collaborare?' La relazione tra i due sta diventando sempre più incerta ed è proprio ciò che abbiamo visto nel film.

Sempre nel corso del Q&A (sessione di domande e risposte) tenutosi a Los Angeles il 28 novembre in occasione della proiezione speciale di Infinity War, i Russo hanno anche parlato di quanto Thanos abbia dovuto patire fisicamente alcune delle scelte prese nel film, al di fuori della morte di sua figlia Gamora.

È evidente. Sua figlia è stato il prezzo emotivo da pagare, ma il prezzo fisico - e potete vederlo coi vostri occhi se mettete in pausa il DVD - lo si nota poco prima che Thanos decida di allontanarsi da Thor, con l'ascia ancora nel petto: il suo braccio è bruciato. Il prezzo da pagare per mettere in atto il suo piano è stato anche e soprattutto fisico, come mostrato nella sequenza conclusiva, nella quale Thanos si siede su alcuni gradini mostrando vistose ferite su viso e collo.

Infine, relativamente al Guanto dell’Infinito e se fosse ancora funzionante poco dopo lo "schiocco", Joe Russo ha spiegato che:

Il braccio di Thanos è andato, come qualsiasi cosa attaccata al suo braccio è fo**uta.

Anthony ha poi aggiunto, relativamente al duello finale tra il Dio del Tuono Thor e Thanos:

Penso che il momento chiave sia che Thanos è stato preso alla sprovvista. Non conosceva il potere che stava per venire usato contro di lui. Forse avrebbe potuto usare le Gemme in un modo diverso se solo avesse capito cosa fosse quell’arma, ma [Thor, n.d.R.] è saltato fuori dal nulla.

Staremo a vedere ora quali conseguenze porterà tutto questo nel prossimo Avengers 4, atteso nelle sale americane il prossimo 3 maggio e in quelle italiane il 24 aprile.

Siete curiosi?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.