FOX

Tumblr dice addio ai contenuti per adulti

di -

Sul popolare sito di microblogging sarà vietata ogni foto, illustrazione, gif e video con contenuto pornografico.

Logo di Tumblr Tumblr

103 condivisioni 0 commenti

Condividi

A partire dal prossimo 17 dicembre, Tumblr vieterà la pubblicazione di contenuti per adulti sulla piattaforma. Al momento non sono pochi gli utenti che si stanno già lamentando dei severi algoritmi di rilevamento automatico che la piattaforma ha già abilitato sulle proprie pagine. Inoltre questi stessi algoritmi di riconoscimento non sarebbero neanche così precisi, in quanto sembrano contrassegnare erroneamente come esplicite alcune immagini inoffensive già pubblicate.

Il divieto di pubblicazione include tutti i contenuti sessuali espliciti con alcune eccezioni al nudo, tipo le immagini di opere d'arte o quelle relative all'allattamento della donna, ad esempio.

Nelle scorse ore, i portavoce di Tumblr hanno spiegato:

I contenuti per adulti non saranno più consentiti sulla piattaforma. Anche se non giudichiamo gli utenti per il loro desiderio di pubblicare o visualizzare materiale del genere, è tempo di cambiare il nostro rapporto con questi contenuti.

La scelta della società, come spiegato dal CEO Jeff D'Onofrio, è dovuta alla necessità di rendere Tumblr il luogo ideale per parlare liberamente di arte, relazioni e positività sessuale, senza incappare navigando fra le sue pagine in contenuti che lasciano poco all'immaginazione.

Sembra tuttavia che la piattaforma debba migliorare molto l'algoritmo utilizzato per mantenere attivo questo tipo di divieto. Infatti è già capitato che venissero segnalate come esplicite foto di collant e giudicate idonee quelle ad esempio di sex toys.

Gli utenti in possesso di contenuti pubblicati non più consentiti avranno tempo fino al 17 dicembre per fare appello e conservarli per pubblicarli al di fuori della comunità. In caso di rimozione di contenuti non più consentiti, agli utenti verrà recapitata una e-mail con la notifica della avvenuta cancellazione.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.