FOX

Jason Momoa rivela il finale di Zack Snyder per Aquaman in Justice League (e il suo provino per Batman)

di -

Jason Momoa rivela quali sarebbero state le intenzioni di Zack Snyder riguardanti Aquaman, per il finale di Justice League. E rivela anche che fece un provino per interpretare Batman.

110 condivisioni 0 commenti

Condividi

I fan DC si lamentano da tempo della perdita della versione originale di Justice League girata dal regista Zack Snyder, fin da quando Warner Bros. ha dato il timone in mano a Joss Whedon per il completamento della pellicola che è poi arrivata nei cinema, dopo l'abbandono di Snyder stesso per un grave lutto familiare.

Il movimento che fa capo all'hashtag #ReleaseTheSnyderCut è sempre stato irremovibile sulla necessità di recuperare la versione di Snyder. Adesso, però,  i fan più incalliti del DC Universe hanno una ragione in più per desiderarlo.

La rivista online Comicbook ha rivelato che Jason Momoa, in una recente intervista, ha parlato della reale fine che avrebbe fatto il suo personaggio nella versione originale della pellicola diretta da Snyder. Ecco cosa ha detto l'attore in risposta ad una domanda riguardante il momento in cui Aquaman ha preso parte a Justice League:

Nella versione di Zack (Snyder), c'è un momento in cui io mi trovo con Vulko (Willem Dafoe) e Mera (Amber Heard) e dico che devo tornare a casa. Loro invece dicono che c'è 'una forza che sta arrivando' e che io avrò bisogno di aiuto. Ma io continuo a dire imperterrito che devo andare a casa per rivedere mio padre così salto nel retro di un pickup, mi scolo una bottiglia di qualcosa ed eccolo lì: il vagabondo che se ne va in giro. Capite cosa voglio dire? È come se stessi andando verso il finale di Justice League, quindi mi inquadrano mentre sto tornando a casa e mi imbatto in un sommergibile e boom! Credo che sia stato via per così tanto tempo che è come se stesse tornando alle sue radici...

Ci sono da tirare alcune conclusioni interessanti su quello che ha detto Momoa. Sembra chiaro che il film su Aquaman si candida a essere il diretto seguito di Justice League, perché c'è qualcosa che nella versione di Snyder avrebbe portato a una delle scene principali della pellicola sul re di Atlantide. Mentre invece, nella versione di Whedon arrivata nei cinema ci sono soltanto alcune vaghe allusioni al futuro dei rispettivi membri del super-team, mostrando Aquaman che si tuffa in mare e nuota ad alta velocità verso quello che si assume essere il suo destino nel reclamare il trono di Atlantide.

Poster pubblicitario con primo piano di Jason Momoa, un faro e il fondo del mare dietro di luiHDWarner Bros./DC Films
Aquaman è diviso tra la sua casa adottiva e il regno di Atlantide

DC e Warner Bros. hanno voluto chiaramente qualcosa che fosse una rottura tra Justice League e quello che sarebbe arrivato dopo nel DC Extended Universe, decidendo così di non mantenere la visione di Snyder sull'interconnessione degli eventi nei vari film. Questo è molto più evidente nelle pellicole che non nelle conferme di Snyder stesso circa la pianificazione per Batman v Superman: Dawn of Justice e per la versione originale di Justice League, che in origine avrebbe dovuto essere un film in due parti.

Tutte queste ipotesi non sembrano aver interrotto o cambiato qualcosa nella pellicola dedicata ad Aquaman, che arriverà nei cinema andando a inserire un altro tassello nel DCEU. Mentre Justice League ha deluso le attese di molti fan DC Comics, l'apparizione di Jason Momoa nei panni di Aquaman è stata così brillante da garantirgli un episodio al cinema tutto per lui.

Ma prima che gli venisse assegnata la parte di Arthur Curry, fece un provino per avere la parte di Batman. L'attore ha parlato anche della sua esperienza nell'interpretare Bruce Wayne e non l'ha fatto in maniera molto positiva.

L'attore ha dichiarato:

Ho studiato una scena generica dal film The Dark Knight con Christian Bale ed era una chiamata per il casting che avrebbe radunato un sacco di pretendenti al posto. Io mi sentivo come se fossi in trappola e non volevo farlo.

Dopo che il suo agente lo convinse a partecipare al provino, Momoa ha dichiarato che tutto andò per il verso sbagliato e fece tutto il contrario di quello che gli veniva detto mentre tentava di calarsi nei panni di Batman. Dopo qualche settimana, però, ben immaginando di non aver superato la prova per interpretare Batman, Snyder lo chiamò e gli cambiò ugualmente la vita facendogli fare il suo ingresso trionfale in Batman v Superman. Momoa ha dichiarato, visibilmente emozionato:

Zack mi telefonò e mi disse: 'Voglio che interpreti Aquaman'. Io gli risposi semplicemente: 'Scusami?'

Il pubblico avrebbe avuto la possibilità di vedere un Batman diverso, forse, ma adesso avrà la certezza di vedere un fantastico Aquaman nel film che uscirà in Italia l'1 gennaio 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.