FOX

Kevin Hart rinuncia a presentare la cerimonia degli Oscar 2019

di -

Kevin Hart è finito nei guai per una serie di battute omofobe risalenti a parecchi anni fa: l'attore ha fatto un passo indietro e ha abbandonato gli Oscar.

295 condivisioni 0 commenti

Condividi

Kevin Hart non sarà più il presentatore della 91esima edizione degli Oscar. A poche ore di distanza dall’annuncio ufficiale, l’attore si è trovato nella condizione di dover rinunciare a un’occasione lavorativa che desiderava da tempo.

Dopo le dichiarazioni di gioia per l’importante opportunità, Kevin ha dovuto fare un difficile passo indietro. La sua posizione è diventata difficile quando sono ricomparse online alcune sue battute contro i gay risalenti a circa 10 anni fa. Le affermazioni omofobe dell’attore hanno scatenato gli utenti dei social al punto da indurre l’Academy a fargli pressioni perché chiedesse scusa alla comunità LGBT.

Inizialmente, Kevin ha fatto resistenza sostenendo di aver già chiesto scusa in passato e di non essere più la stessa persona.

Ho quasi 40 anni. Se non credete che le persone cambino, crescano ed evolvano con gli anni, non so cosa dire. Se volete inchiodare una persona in una posizione in cui deve sempre giustificare il passato, fatelo. Ma sappiate che sono la persona sbagliata.

L’attore ha postato un video sulla sua pagina Instagram in cui chiarisce l’accaduto. Ha svelato che non si tratta affatto della prima volta in cui rimane invischiato nella stessa situazione. Ha sottolineato, inoltre, di aver già affrontato la questione in passato e di aver ammesso l’errore. Insomma, l’attore ha deciso di non rinnovare le sue scuse. Nel video ha persino ringraziato l’Academy per l’opportunità, chiarendo comunque di voler rimanere fermo nelle sue decisioni.

Come si è conclusa la faccenda? Lui stesso ha annunciato ufficialmente via Twitter di aver rinunciato a presentare la cerimonia di premiazione e si è pubblicamente scusato con tutto il mondo LGBT.

Ora, l’Academy dovrà trovare subito un sostituto. E l’impresa non sarà per niente semplice, dato che il nuovo presentatore arriverà sul palco con una scia di polemiche alle spalle. Tra l’altro, l’Academy aveva già riscontrato una certa difficoltà nell’individuare un nome prima ancora di scegliere Kevin Hart.

Cosa ne pensate? Ha fatto bene a rinunciare?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.