FoxComedy

Dial Code Santa Claus: Mamma Ho Perso l'Aereo incontra Rambo nel trailer del film

di -

AGFA e Alamo Drafthouse hanno deciso di proiettare nei cinema americani (giusto in tempo per le festività natalizie) Dial Code Santa Claus, un mix tra Mamma Ho Perso l'Aereo e Rambo. Guarda il trailer.

53 condivisioni 0 commenti

Condividi

Lo spirito del Natale si trasmette anche e soprattutto coi tipici film a tema (sì, lo sappiamo che state pensando a Una Poltrona per Due), ma che ne dite se invece quest'anno a farla da padrone fosse qualcosa di completamente atipico e politicamente scorretto?

Dial Code Santa Claus (noto in Francia con il titolo di 36.15 code Père Noël e in Italia come Un minuto a mezzanotte) è un lungometraggio francese del 1989 diretto da René Manzor, nel quale un ragazzino di 9 anni di nome Thomas  - travestito da Rambo - decide di combattere un Babbo Natale che è in realtà uno psicopatico assassino. Insomma, non il simpatico omaccione con la barba bianca e vestito di rosso a cui siamo abituati da sempre.

Il film - disponibile in precedenza solo in VHS - prende in prestito le atmosfere di classici come Mamma, Ho Perso l'Aereo e le unisce allo stile dei film action anni '80 con Stallone o Schwarzenegger. Il risultato è un prodotto assolutamente fuori di testa: poco sopra, potete infatti ammirare coi vostri occhi il trailer di questa "perla natalizia".

L'American Genre Film Archive (AGFA) e Alamo Drafthouse proietteranno il film nei cinema americani giusto in tempo per le festività natalizie (dal 17 al 24 dicembre, in diverse città statunitensi). Il film è stato presentato in anteprima al Fantastic Fest 2018 con il nome di Deadly Games. Jacob Hall di SlashFilm ha avuto modo di vederlo, rivelando subito dopo:

Dire 'questa mer*a è folle' sarebbe un eufemismo. Più facile definire il film una versione brutale di Mamma, Ho Perso l'Aereo, ma come Manzor ha ricordato al pubblico dopo la proiezione, Deadly Games è stato realizzato prima di quel film... ed è stato ampiamente notato a Hollywood anche se non è mai stato pubblicato ufficialmente, con Steven Spielberg tra i suoi più grandi fan...

Chissà che qualcuno non decida di distribuire ufficialmente il film anche in Italia, magari al cinema o attraverso gli ormai popolari servizi di streaming in abbonamento.

A voi piacerebbe?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.