FOX

Shadowhunters: la produzione si fa beffe della campagna per salvare la serie (e i fan non sono contenti)

di -

Il network americano Freeform ha pensato bene di realizzare un simpatico filmato in cui si prende gioco della campagna per salvare Shadowhunters scatenando l'ira dei fan.

Shadowhunters Disney Enterprises

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Sono tempi davvero difficili per i fan di Shadowhunters che nei mesi scorsi si sono visti cancellare la loro serie fantasy preferita. Il network americano Freeform ha infatti deciso che lo show terminerà con la seconda parte della terza stagione che sarà trasmessa a partire dal 25 febbraio. 

Gli appassionati della serie TV hanno così lanciato su Twitter la campagna #SaveShadowhunters. Adesso però oltre il danno, arriva per loro anche la beffa. Nei giorni scorsi infatti Freeform ha pensato bene di mandare in onda una versione speciale di Toy Story.

Il celebre film d'animazione Disney è stato trasmesso con l'aggiunta di alcune scritte in sovrimpressione. Una di queste prendeva di mira proprio il pubblico della serie fantasy che ormai da mesi sta lottando per salvare lo show.

Nel breve filmato, che trovate a seguire, vediamo il cowboy Woody che consulta la sua Magic 8-Ball chiedendo: "Freeform salverà Shadowhunters se continuerò a twittarci ancora su?”. E sullo schermo compare la scherzosa scritta "Non contarci".

La clip ovviamente ha scatenato la rabbia dei fan della serie fantasy che si sono così sentiti presi in giro dal network americano e hanno lasciato molti messaggi di proteste contro Freeform su Twitter.

Alcuni di loro hanno fatto notare che proprio grazie alla campagna sono riusciti a raccogliere migliaia di dollari che saranno devoluti in beneficenza per diverse importanti cause. 

Poco dopo, attraverso il suo account ufficiale, l'emittente americana si è scusata con il pubblico di Shadowhunters per l'incidente. 

Questo è stato un errore. Non avevamo intenzione di mancare di rispetto al fandom di Shadowhunters. Ci scusiamo per questo.

La campagna per salvare Shadowhunters ha varcato i "confini" di Twitter sbarcando anche a Los Angeles, dove un aereo ha sorvolato il quartier generale di Netflix con lo striscione #SaveShadowhunters, e a Time Square a New York con ben due cartelloni pubblicitari. La campagna è arrivata persino in Corea, nella metropolitana di Seoul, e a Londra dove gli annunci sono stati esposti su alcuni tradizionali autobus a due piani.

Via: Deadline

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.