FOX

Video interviste: Bumblebee è lo "Stranger Things" dei Transformers

di -

Emozioni vintage, cassette musicali e un'intera colonna sonora dedicata agli anni '80, Bumblebee è il film che non ti aspetti. Spin-off della saga dei Transformers farà breccia nei cuori dei fan, e non solo. Parola di Hailee Steinfeld e John Cena.

5 condivisioni 0 commenti

Condividi

Bumblebee è indubbiamente uno dei Transformers più amati del franchise e questo capitolo cinematografico, spin-off della saga, è totalmente incentrato su di lui. Ambientato nel 1987 il film ripercorre le origini del Transformers analizzando nello specifico la fuga dal pianeta ormai in guerra, l'arrivo sulla Terra e la sua evoluzione in uno dei più importanti personaggi nella lotta contro i temibili Decepticon.

Dopo aver trovato rifugio in una piccola discarica vicino a una cittadina della costa della California, Bumblebee viene trovato da Charlie (Hailee Steinfeld) che a diciotto anni si ritrova a vivere senza il padre, l'unico che riusciva a capirla veramente, in una famiglia che non sa come comportarsi con lei. Ragazza cresciuta nel pieno degli anni '80 Charlie ascolta musica rock, non è amante delle gonne e come obiettivo ha quello di riparare una vecchia macchina ereditata dal padre. Lo fa per continuare a onorare il lavoro del genitore. Sente un forte legame con lui solo quando è nella sua officina a riparare motori sgangherati.

Adolescenti in crisi e anni '80

Nel pieno del passaggio all'età adulta Charlie si ritrova da sola, fino a quando il giorno del suo compleanno non riesce a far ripartire un rottame, un vecchio maggiolone lasciato a prender polvere nella discarica di motori della città. Nel momento in cui attiva finalmente Bumblebee trova l'amico che non ha mai avuto. Nel film scopriamo dalle prime scene il motivo per cui il Transformers non riesce più a parlare e scopriremo come sia Charlie ad insegnarli un nuovo modo di comunicare.

Sulla scia di ETBreakfast ClubI Goonies il film è un vero e proprio grido d'amore per gli anni '80, tornati sempre più in auge anche grazie a fenomeni globali come Stranger Things. Charlie assomiglia molto ad Eleven infatti, e questo aspetto contribuisce a portare uno spirito nuovo e una ventata di aria fresca in casa Transformers.

Travis Knight e la Laika 

A dirigere il film è Travis Knight, animatore, produttore e regista di Laika Entertainment, la casa di produzione stop motion che ha realizzato film come Kubo. Con un passato da rapper (e nel consiglio di amministrazione di Nike, la società del padre) Travis Knight si è assunto un forte rischio, quello di passare dall'animazione in stop motion al live-action, portando inoltre un nuovo stile a una saga già consolidata.

Come ci ha raccontato durante l'intervista di questa esperienza porterà con sé una flessibilità maggiore sul lavoro, fuori dai rigidi schemi e dalla disciplina da dover seguire quando si lavora nel campo dell'animazione. Il contrasto, ci racconta, è proprio questo, sospeso fra produzioni più piccole e grandi budget. In Bumblebee Travis ha a che fare per la prima volta con un cast in carne ed ossa e condizioni meteorologiche avverse. Entrambe le esperienze lo hanno formato, e questo suo appartenere a due mondi diversi ha permesso non solo a John Cena e Hailee Steinfeld di potersi completamente abbandonare alla sua guida, anche di prendersi dei rischi che i suoi predecessori non avevano fatto.

Bumblebee arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 20 dicembre.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.