FOX  

Magia Vudù e diaboliche vendette in American Horror Story Apocalypse Ep.7

di -

Anima, demoni, luce, tenebre, tradimento... American Horror Story: Apocalypse riparte dalle streghe e dalla magia per parlarci delle tematiche di questa stagione.

122 condivisioni 0 commenti

Condividi

Streghe. Sortilegi. Vendette. E cuori delle amanti del marito da mettere nel frullatore. Dopo l'episodio-capolavoro della settimana scorsa, con il ritorno a Murder House e la storia di Michael Langdon - raccontata dalla viva voce di nonna Constance - è la volta di altre storie, in American Horror Story Apocalyse. Storie incentrate sulla magia, ma anche sul valore dell'anima. Sul tradimento, la vendetta e la fede.

Iniziamo da quella della strega Dinah Stevens, la regina del voodoo che impedisce ai mariti di tradire le mogli.  E che ha preso il posto di Marie (ricordate la stagione 3, Coven, vero?).

A Christmas to Dismember

Dal favore che Cordelia chiede a Dinah al film horror in cui recita Bubbles McGee (una rediviva Joan Collins) è un attimo. Ecco quindi il nostro episodio a tema natalizio. Anche American Horror Story: Apocalypse ha il suo "Ho! Ho! Ho!" tutto per noi... Solo che non porta regali, porta morte e orrore.

E cosa c'è di più spaventoso, per Madison Montgomery, di dover convocare Bubbles McGee? L'apocalisse è alle porte e serve l'aiuto di tutti. Bubbles è preziosa: possiede il potere chiamato Lectio Animo. Ascolta l'anima delle persone, o meglio legge nel pensiero.

L'anima è centrale, in questo episodio. Quando il nemico è l'Anticristo, in fondo è l'anima che si mette in gioco. Non a caso, il piano di Cordeiia è imprigionare Michael Langdon negli inferi dopo che Papa Legba avrà aperto i cancelli. Ritroviamo Nan, ma Papa vuole qualcosa in cambio dei suoi favori. Anime. Le anime di tutte le ragazze di Cordelia.

La tradizione infernale

Da sempre, il prezzo più alto da pagare quando si tratta di magia, di inferno e di demoni, è l'anima.La ricchezza più preziosa che l'umanità possiede è invisibile, impalpabile... E impossibile da dimostrare. Non per un mostro, però. Papa Legba sa che l'anima esiste e sa anche come usarla.

Ma il rifiuto di Cordelia - se l'anima è la ricchezza più grande e il prezzo più alto da pagare, è anche disponibile una sola volta per l'eternità - porterà alla morte di miliardi di persone. Mentre scopriamo il bizzarro potere di Coco e quello, incredibile, di Mallory, Cordelia s'indebolisce sempre più.

Ma è solo la carne a morire, non l'anima. Cordelia ha riportato indietro Myrtle. Ha bisogno di lei per proteggere le sue ragazze. Sa bene che sono di fronte al nemico più potente mai visto. La magia è oscura, ma anche usata a fin di bene. In questo caso, l'anima - la parte luminosa, buona - appartiene alle streghe che cercano di fermare il diavolo in Terra. Cioè Michael, che rappresenta l'oscurità, l'essenza stessa del Male.

Il settimo prodigio di Mallory, la nuova Suprema designata da Cordelia, consiste nel riportare in vita John Henry. Ucciso da una donna. Noi la conosciamo già. Miss Meade è la più pericolosa alleata di Michael e Coco viene incaricata di eliminarla.

Fra luce e tenebre, tradimento e vendetta

Ora che abbiamo altri pezzi del puzzle, sappiamo che Michael ha modellato la "nuova" Miss Meade, quella meccanica, sulla donna che le streghe hanno eliminato. Le odia, per questo, e vuole sterminarle perché sono le sue nemiche naturali: le uniche che hanno una possibilità di fermarlo.

Ma non è Michael a pianificare la loro morte: sono gli altri stregoni... I quali, naturalmente, non hanno fatto i conti con il potere di Cordelia e con il suo essere un passo avanti a loro. Miss Meade brucia sul rogo insieme agli stregoni, Baldwin e Augustus, alla presenza di John Henry, che ottiene la sua vendetta.

La carne brucia, l'anima non muore. Cordelia ha riportato indietro Myrtle, Mallory ha riportato John Henry. Ma non basterà per fermare l'Anticristo in American Horror Story...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.