FOX

È morto Don Lusk, leggendario animatore Disney

di -

Addio a Don Lusk. La leggenda dell'animazione della cosidetta "Golden Age" di Disney è morta all'età di 105 anni in California. Tra i suoi lavori, classici come Pinocchio, Fantasia e Bambi.

La pesciolina Cleo in Pinocchio Walt Disney

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Il mondo dei cartoon dice addio a Don Lusk. Lo storico animatore della cosiddetta "Golden Age" di Disney è morto domenica 30 dicembre 2018 all'età di 105 anni in una casa di riposo a San Clemente, in California. La notizia è stata confermata a The Hollywood Reporter (THR) dal figlio, Skip.

Come ricorda Deadline, Lusk ha iniziato a lavorare per la Casa di Topolino a 20 anni. E leggenda vuole che la sua lunga e prolifica carriera sia iniziata per caso, dopo avere perso un posto da scenografo e costumista. 

Il primo incarico dell'animatore è stato quello di inbetweener (l'artista che realizza disegni in successione tra un fotogramma iniziale e uno finale per ottenere l'effetto del movimento o dell'evoluzione tra due stati) per alcuni cortometraggi su Pippo. Successivamente, ha lavorato come clean up artist (addetto alla "pulizia" delle tavole originali) per Biancaneve e i sette nani.

Dopo avere partecipato alla realizzazione del celebre classico del 1937, Lusk è diventato una delle colonne portanti dell'animazione di Disney, contribuendo ad alcuni tra i lungometraggi più famosi della Casa di Topolino.

Tra i lavori dell'animatore, THR ricorda la pesciolina rossa Cleo e il gatto Figaro di Pinocchio (1940), la scena della Danza araba nella Suite dello Schiaccianoci in Fantasia (1940), la sequenza dell'inseguimento in Bambi (1942), i topini di Cenerentola (1950) e la discesa fluttuante della protagonista nella tana del Bianconiglio in Alice nel paese delle meraviglie (1951).

Inoltre, come scrive Variety, Lusk ha contribuito alla realizzazione di Ferdinando il toro (1938), Le avventure di Peter Pan (1953), Lilli e il Vagabondo (1955), La bella addormentata nel bosco (1959) e La carica dei 101 (1961).

Don Lusk ha concluso la sua lunga e proficua attività con Disney nel 1960 e per tutto il decennio successivo ha lavorato come freelance.

L'animatore ha collaborato principalmente con Bill Melendez e Lee Mendelson alla realizzazione di diversi lungometraggi dei Peanuts e a 10 dei celebri speciali dedicati agli iconici personaggi inventati da Charles M. Schulz, tra cui lo storico Il Ringraziamento di Charlie Brown.

A partire dagli anni '70, Lusk è entrato a fare parte di Hanna-Barbera e ha diretto 136 episodi de I Puffi e numerosi delle serie a cartoon L'orso Yoghi e La famiglia Addams. Inoltre, ha collaborato alla realizzazione di altri classici della casa di produzione, tra cui Scooby-Doo, Gli antenati, I pronipoti e Tom & Jerry.

Diversi amici e colleghi hanno reso omaggio alla memoria di Don Lusk sui social, come Juliette Paskowitz e l'artista e regista di Disney, Mike Peraza:

Come molte leggende dell'animazione, [Don Lusk, n.d.r.] aveva tanto talento (e ne aveva) quanto è sempre stato generoso di consigli e di aiuto nei confronti degli altri. Lui se ne è andato, ma il suo meraviglioso lavoro vivrà.

Buon viaggio, Don Lusk.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.