FoxLife  

Alex Landi: 'Io, medico gay asiatico in Grey's Anatomy"

di - | aggiornato

La new entry di Grey's Anatomy è pronta a conquistare Hollywood: per Alex Landi il mondo dello spettacolo deve smettere di scegliere in base a razza e orientamento sessuale, conta solo la bravura dell'attore, e lui sogna di diventare un supereroe Marvel.

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il nuovo arrivato di Grey’s Anatomy, Alex Landi, mette in mostra le sue grazie in un servizio fotografico per il magazine Attitude, al quale ha raccontato la sua opinione sulla rappresentazione di personaggi asiatici e gay nel mondo di Hollywood.  

Nel commentare il fatto che spesso al cinema e in TV sono attori eterosessuali ad interpretare parti LGBTQ, il 26enne di origini italo-coreane ha detto:

In quanto attore, voglio fare del mio meglio in qualsiasi ruolo, a prescindere dalla mia sessualità o da quella del personaggio.

 E ha aggiunto: “Con questa parte voglio rendere orgogliosi i membri della comunità asiatica come di quella LGBTQ. Secondo me è il miglior attore che vince. Si tratta di capire il ruolo… Finirà a chi sa farlo meglio e chi viene preferito dai produttori. Non credo che debba per forza importare l’identità sessuale.

Il campo di gioco non è lo stesso per tutti. Quando i ruoli smetteranno di essere predefiniti dall’etnia e l’orientamento sessuale, queste discussioni finalmente non avranno più importanza al momento del casting.

L’attore ha anche commentato il fatto che la comunità asiatica è storicamente poco rappresentata sullo schermo: “Non so nemmeno che dire. Da piccolo guardavo tonnellate di film e i protagonisti erano bianchi, tradizionalmente sempre bianchi”.

Perché non può esserci un James Bond asiatico? Perché non può esserci un supereroe Marvel asiatico?

Alex Landi ha proseguito: “Ce ne sono tantissimi, di uomini asiatici, che sarebbero in grado di recitare quelle parti. Uno dei miei sogni è diventare un supereroe Marvel”. In effetti Landi ha certamente il phisique du role per infilarsi in qualche costume da supereroe dei cinecomic, così come ci sono tantissime donne asiatiche, ma anche latinoamericane e persone in genere di tante altre etnie che saprebbero fare scintille sul grane e piccolo schermo.

Un segno promettente di certo, quanto al mondo dello spettacolo, sono già la serie Fresh Off the Boat e il film Crazy & Rich, che vantano cast asiatici (Constance Wu, Awkwafina e Henry Golding stanno spopolando) e ascolti/incassi di enorme successo, e anche dal fronte latino-americano possiamo cominciare ad aspettarci di veder emergere nomi interessanti, come quello di Lin-Manuel Miranda, che da poco ha debuttato al cinema con Il ritorno di Mary Poppins. Insomma… non è detto che Alex Landi non ottenga presto di esaudire il suo desiderio!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.