FoxLife  

Outlander 4: Leannan e Pa’ finalmente insieme, la recensione del nono episodio

di -

Un grande e atteso incontro è il protagonista di questo nuovo episodio di Outlander, ma quanto potrà durare la felicità con i segreti che custodisce Brianna?

4 condivisioni 0 commenti

Condividi

È successo. Il momento che aspettavamo dalla terza stagione è finalmente arrivato, con un carico di lacrime e fazzoletti stropicciati da far invidia soltanto a Shonda Rhimes.

Jamie ha incontrato Brianna. Brianna ha incontrato Jamie. E noi dobbiamo farcene una ragione esattamente come Claire.

Purtroppo, non è tutto oro quel che luccica e l’abbiamo imparato a nostre spese, perché quest’episodio ci ha donato tante gioie quanto sofferenze: e, per la povera famiglia riunita, forse questo è soltanto l’inizio.

Il segreto di Brianna

Ci eravamo già interrogati sulla natura malvagia di Stephen Bonnet e, dopo esserci chiesti se il paragone con Black Jack Randall reggesse, possiamo affermare chiaramente di sì a causa di ciò che è accaduto nel precedente episodio.

Brianna è stata violata in un modo che non avrebbe mai creduto possibile e tutto il rammarico di questa brutale azione è stato riversato negli occhi sconvolti di Lizzie, eco dello sguardo del telespettatore che non può fare a meno di rabbrividire dinanzi i lividi, le lacrime, le ferite, la sottoveste macchiata, il corpo violato e l’anima stropicciata di una donna che vede l’immagine di se stessa fatta a brandelli.

Brianna non è mai stata così vicina a Jamie come adesso, nonostante lo avverta come un perfetto estraneo. Roger è partito e Brianna non sa la verità (e cioè che Stephen Bonnet è un lurido essere vivente), ma c’è uno spiraglio di sole all’orizzonte: grazie a Lizzie, scopre che i suoi genitori sono lì, a Wilmington.

Ed è subito reunion. Il momento tanto agognato è lì, davanti ai nostri occhi. Padre e figlia hanno modo di scrutarsi, accarezzarsi con lo sguardo, piangere lacrime mai versate in anni e abbracciarsi come se si conoscessero da tutta la vita. Un momento toccante e di alta bravura, da parte di entrambi gli attori, che hanno dato vita a un momento prezioso di Outlander su cui i fan puntavano dal finale della seconda stagione.

Le sfumature di sentimenti che si sono susseguite nello sguardo di Sam Heughan ci hanno ricordato ancora una volta quanto grande sia il cuore di Jamie Fraser e quanto sia stata grande la sofferenza di un uomo tanto devoto alla famiglia da non averne mai potuta avere una tutta sua. Eppure adesso Brianna è lì, gli è comparsa quasi per magia tra le braccia e non vorrebbe più lasciarla andare.

Il fantasma di Frank è dominante negli ultimi episodi, eppure non c’è mai stata rivalità da parte di Jamie che, anzi, è sempre stato riconoscente verso l’uomo che ha badato alla sua famiglia. E se si fossero conosciuti, Jamie e Frank? Riuscite a immaginarvi la scena?

View this post on Instagram

😬

A post shared by Sam Heughan (@samheughan) on

Mentre Claire cerca di riacciuffare una fetta di vita abbandonata nel ventesimo secolo e Jamie tenta di farsi spazio nella vita di Brianna, la giovane Fraser è combattuta perché dentro di sé sta maturando una grande (e truce) verità: Brianna è incinta e il modo in cui gli autori ci hanno voluto suggerire questa drammatica piega degli eventi si riflette nella scelta del titolo originale dell’episodio inglese (The birds and the bees, che letteralmente tradotto significa “gli uccelli e le api”).

Brianna guarda una mamma uccello nutrire i cuccioli nel nido e il suo cuore si apre a metà, consapevole che la gioia di essere madre si accavalla all’orrore dell’uomo che l’ha violata. Perché quel bambino non è di Roger, ma di Stephen Bonnet.

E quella verità è così difficile da ingoiare che Brianna deve necessariamente confessarsi, ma non lo fa con Lizzie – che si è spesso offerta di esserle amica – bensì con sua madre Claire.

Le mezze verità non sempre funzionano ed ecco perché ci pensano i colpi di scena a completare il quadro. Claire non sapeva chi fosse l’uomo che ha stuprato sua figlia finché non ha trovato il movente: la sua fede nuziale, quello stesso anello rubato tempo prima da Stephen Bonnet, nascosta nella biancheria di Brianna.

Non ci vuole una super intelligenza artificiale per comprendere la verità che si cela dietro quell’oggetto, ma Claire non fa in tempo a metabolizzare che Brianna le impone di tenerlo per sé mentre, dall’altra parte della foresta, il povero Roger viene picchiato a sangue da un furioso Jamie Fraser.

Il fraintendimento

Ricordate quando Lizzie ha visto Brianna scappare con Roger? Vederla tornare in camera conciata in quel modo le ha fatto trarre le conclusioni sbagliate (chi non l’avrebbe fatto al suo posto?), ma talmente sbagliate che il povero Roger ci ha guadagnato un occhio tumefatto e un destino indefinito.

Lizzie lo rivede apparire nel bosco e il panico la porta da Pa’ Jamie, che si fa subito forza del suo orgoglio ferito e piomba addosso al povero Roger senza dargli neanche modo di aprir bocca. Se non fosse arrivato Ian in suo soccorso, probabilmente Roger sarebbe morto. Invece, sicché gli autori sono abbastanza sadici, Roger viene spedito chissà dove da Jamie e la sua reunion con Brianna viene nuovamente slittata. Ma dove finirà Roger?

Traiamo le somme dell’episodio

Aspettavamo da tempo l’incontro padre-figlia e, nonostante la scelta della poca galanteria di Jamie (impegnato in un atto di natura), il momento ha reso giustizia alle aspettative. Lo sguardo travagliato di Jamie, unito all’emozione combattuta di Brianna, ci hanno ricordato la bellezza di questa serie televisiva, in cui l’amore trionfa anche quando il mondo li vuole lontani.

Ian potrebbe aver finalmente trovato una degna compagna (il modo in cui Lizzie lo scrutava e il chiarissimo complimento fatto sul battello lasciano pochi spazi ai dubbi) e Jamie potrebbe riacquistare quel ruolo di padre rubatogli dallo spazio-tempo.

Ma riusciranno a scampare alla morte professata da quel necrologio di Brianna? L’intervento della giovane Fraser sarà sufficiente a ingannare la morte o sarà la storia, ancora una volta, ad averla vinta? Che la morte suggerita dalla curatrice indigena riguardi proprio quell’evento? Chi potrebbe rimetterci la vita al posto dei coniugi Fraser?

Cosa ne pensate dell’incontro tra Jamie e Brianna? Ve l’aspettavate così la reunion? E cosa credete che succederà al povero Roger?

Dovremo attendere il prossimo episodio, che andrà in onda l’11 gennaio, per scoprire che piega prenderà la vita dei nostri protagonisti.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.