FOX

Game of Thrones 8: cosa farà Jon Snow quando scoprirà la parentela con Daenerys? Le anticipazioni di cast e produttori

di - | aggiornato

Cosa farà Jon Snow quando scoprirà la verità sulle sue origini? Kit Harington, Emilia Clarke e i produttori di Game of Thrones anticipano alcune (possibili) reazioni del Re del Nord.

L'inizio della storia d'amore tra Jon Snow e Daenerys HBO/GIPHY

303 condivisioni 0 commenti

Condividi

È stato un amore proibito a dare il via al (lungo) viaggio di Game of Thrones. E molto probabilmente sarà un amore proibito a concluderlo.

Certo, la speranza è l'ultima a morire. Ma sulla storia tra Daenerys e Jon , nata nel corso della permanenza del Re del Nord a Roccia del Drago e culminata nella notte di passione a bordo della nave che porta i due a Grande Inverno, soffiano venti di tragedia. E un'intervista del cast e dei produttori della serie a TV Insider sembra confermarlo.

A centrare il punto (o a mettere il dito nella piaga, a seconda delle opinioni) è stato D. B. Weiss. Lo storico sceneggiatore ha spiegato che la rivelazione che Jon è figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark è un colpo di scena dalle conseguenze esplosive:

Da un punto di vista drammatico, rende le cose molto interessanti. Perché la storia non riguarda più l'identità dei genitori di Jon, ma quello che accadrà quando Jon scoprirà la verità.

Giusto per ricapitolare: Rhaegar è il primogenito di Aerys II il Folle e il fratello maggiore di Daenerys. Dunque, la Madre dei Draghi e il Re del Nord sono rispettivamente zia e nipote.

Già questo potrebbe bastare a mandare in crisi l'integerrimo Jon. Ma avere una relazione con una parente di primo grado non è (paradossalmente) il suo problema più grande.

Con il Re della Notte e la sua enorme, spaventosa armata di non morti in marcia da Nord e Cersei che trama a Sud, l'ex bastardo di Grande Inverno si trova nella (scomoda) posizione di legittimo erede del Trono di Spade, a discapito di colei ha ha sempre pensato di esserlo e che (incidentalmente) è anche la sua alleata più potente.

Di conseguenza, la domanda è lecita: cosa farà Jon Snow quando scoprirà la parentela con Daenerys?

TV Insider ricorda il comportamento antitetico del Re del Nord durante l'assalto dei Bruti alla Barriera e nella Battaglia dei Bastardi. Nel primo caso, ha dimostrato intelligenza e visione strategica. Nel secondo, si è lasciato sopraffare dalle emozioni e sarebbe morto, se non fosse stato per il provvidenziale intervento di Sansa.

Quale delle due anime di Jon prevarrà, quando conoscerà la verità sulle sue origini? In rete circolano diverse teorie secondo cui l'ex bastardo di Grande Inverno non esiterà a sacrificare la Madre dei Draghi per proteggere la sua famiglia, il Nord e i Sette Regni. Addirittura, secondo la cosiddetta Northern Fool Theory, Jon non sarebbe innamorato di Daenerys, bensì il suo sarebbe un sofisticato piano per assicurarsi la (cruciale) alleanza della Khaleesi nella guerra contro il Re della Notte.

L'opinione di Kit Harington sulla questione non è di aiuto. Anzi, ingarbuglia ancora di più le cose:

Jon è uno che segue le regole. Non può mentire. Scoprire la verità su Dany potrebbe rivelarsi molto difficile per lui.

D'altra parte, c'è da tenere conto anche dei sentimenti e della reazione di Daenerys. In tal senso, Emilia Clarke ha osservato che la rivelazione sulle origini di Jon è un vero e proprio colpo di spugna su tutto quello in cui ha sempre creduto la Madre dei Draghi e che l'ha portata a superare sfide impensabili e a diventare quella che è:

Per tutta la vita, Deanerys ha desiderato vendicare la sua famiglia e rivendicare il suo legittimo diritto a sedere sul Trono di Spade. Lei ama profondamente Jon. Se dovesse scoprire che lui è il legittimo erede, sarebbe lacerata nel suo essere.

Naturalmente, la risposta al quesito arriverà (forse) con l'ottava e conclusiva stagione, la cui messa in onda è prevista ad aprile 2019.

Ma una cosa è certa: Game of Thrones 8 sarà qualcosa di mai visto. Parola di David Benioff:

La portata della stagione finale supera di gran lunga qualunque cosa abbiamo fatto prima.

Insomma, i fan di GoT lo sanno da tempo, ma l'avviso è chiaro: ci saranno tante emozioni, tanti morti e tante lacrime. Tante. Davvero.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.