FoxLife  

Sandra Oh: la vera storia che l'ha portata a lasciare Grey's Anatomy

di - | aggiornato

I motivi che hanno portato Sandra Oh, vincitrice di due Golden Globe, a lasciare la serie che l'ha resa famosa e amata.

6 condivisioni 0 commenti

Condividi

Per i fan di Grey's Anatomy ci sono stati due momenti particolarmente duri da accettare, i più strazianti dall’inizio dello show: il primo è stato l’abbandono della serie da parte di Patrick Dempsey, con la morte nella stagione 11, e il secondo è stato l'addio di Cristina Young, quando nel finale della decima stagione ha lasciato per sempre l'ospedale di Seattle.

Ancora oggi molti spettatori continuano a chiedersi il perché di queste defezioni: mentre Patrick ha semplicemente affermato che "era li da troppo tempo", riagganciare il camice al chiodo non è stato così semplice per Sandra Oh, attrice che ha interpretato Cristina per molti anni. Lasciare Grey’s Anatomy è stata una scelta difficile e nel lontano 2013 la co-presentatrice dei Golden Globe a Hollywood Reporter cercò di spiegarlo così

Creativamente, mi sento davvero come se avessi dato tutta me stessa. È estremamente interessante interpretare un personaggio per così tanto tempo e sentire, avere la convinzione che sia lo stesso personaggio a chiederti di essere lasciato andare. Quindi se Cristina vuole abbandonare la serie, lo voglio anch’io che la interpreto.

Anche se Sandra era entusiasta di portare avanti la propria carriera altrove, ha rivelato che la sua scelta di chiudere nel marzo del 2012 quando gli altri membri originali di Grey’s Anatomy si accingevano a firmare nuovi accordi, l’ha scossa tanto da portarla in terapia, per trovare il modo giusto di affrontare la situazione e lasciarsi andare emotivamente a quel personaggio che non solo le era molto caro ma che aveva interpretato per lungo tempo.

Cristina Young e Meredith GreyHDCrosscast
Cristina e Meredith sul divano in un momento di riposo al Seattle Grace Hospital

Qualche anno fa quando ancora non aveva vinto il Golden Globe Migliore attrice protagonista, ma era stata premiata per Grey's Anatomy come Miglior Serie Drammatica, disse:

Voglio solo piangere adesso, quello di Cristina Young è stato il ruolo più importante della mia vita.

La stessa Shonda Rhimes, creatrice dello show, ha dichiarato che perdere Sandra Oh era qualcosa di inaspettato e “agrodolce”, lasciando intendere che le sarebbe mancata moltissimo la figura di Cristina Young in Grey’s:

Nelle ultime 10 stagioni, la fiducia, la fede e l’amicizia di Sandra mi hanno reso una persona migliore, non posso neanche tentare di quantificare la gratitudine che sento per la sua collaborazione, per il personaggio che abbiamo creato e amato così profondamente entrambe.

Le parole di Shonda Rhimes hanno certamente avuto un peso per Sandra e hanno acuito il suo dolore, ma l’attrice non ha intenzione di tornare indietro, guarda solo avanti. Now to Love riporta che l'attrice è "ancora molto attaccata" a Cristina ma è chiaro che ha concluso quel capitolo della sua vita.

Parlando con Variety nell'aprile 2018, la star di Killing Eve ha dichiarato di non essere interessata a tornare a riprendere il suo vecchio ruolo.

Questa separazione deve portarmi a costruire molto più di quanto ha fatto.

Sandra oh con in mano il Golden Globe per migliore attrice in una serie drammatica HDGetty Images
Sandra Oh alza il Golden Globe vinto

Da quando Sandra si è allontanata da Cristina quasi cinque anni fa, l’attrice è stata in grado di assumere innumerevoli nuovi ruoli. Oltre a recitare in Killing Eve, è tornata in uno show ABC, American Crime, è stata guest star in Peg + Cat e ha partecipato a Tammy, un film del 2014 con Melissa McCarthy. Ha co-prodotto Window Horses, un cartone animato canadese. Anche se Sandra ha fatto così tanto, per i fan di Grey’s sarà per sempre ricordata come la "persona" di Meredith, come l’amica che quando si trova è impossibile lasciar andare via.

 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.