Metro Exodus: scopriamo personaggi e atmosfera nel nuovo story trailer

di -

A poche settimane dal lancio ufficiale, Metro Exodus è protagonista di un nuovo story trailer che ci presenta gli Spartans protagonisti e ci rivela cosa ci attenderà nelle lande desolate della Russia post-apocalittica.

30 condivisioni 0 commenti

Condividi

Metro Exodus sarà uno dei giochi più caldi di questo inizio 2019. Atteso per il prossimo mese, il titolo sviluppato da 4A Games e pubblicato da Deep Silver è protagonista di un nuovo story trailer, che ci porta al centro degli scenari post-apocalittici della Russia.

Il mondo di Metro Exodus

Il nuovo video, che potete vedere in testa all'articolo, ci presenta i personaggi e le ambientazioni del gioco. Facciamo così una conoscenza più approfondita di Artyom, uno dei membri della banda degli Spartans, mentre il trailer è raccontato dalla voce di sua moglie, Anna – donna cecchino del gruppo.

Alcuni protagonisti di Metro ExodusHDDeep Silver
Si potrà davvero sopravvivere oltre la metro di Mosca, in Metro Exodus?

Le immagini ci svelano così una Mosca nella morsa del ghiaccio, ma anche gli indesiderabili scenari ostili del deserto di sabbia del Caspio: tutte ambientazioni dove i nostri Spartans, nel loro viaggio, saranno chiamati a sopravvivere. In particolare, il protagonista Artyom si è sempre detto certo che ci fosse ancora vita oltre la Metro, ma faccia a faccia con la desolazione post-apocalittica che lo circonda le sue convinzioni cominceranno a vacillare.

Deep Silver ha voluto sottolineare che il trailer è accompagnato da una colonna sonora originale firmata dall'artista Alexey Omelchuk. Ha inoltre anticipato che, da qui all'uscita del gioco, arriveranno ulteriori annunci e novità.

Un'immagine di gioco da Metro ExodusHDDeep Silver
Il gioco sarà ancora ambientato in scenari post-apocalisse nucleare

Metro in bundle con Xbox One X

Se volete avvicinarvi alla saga Metro e contemporaneamente portare a casa una console Xbox One X, Deep Silver e Microsoft potrebbero aver trovato la soluzione che fa per voi: è stato infatti annunciato il bundle di Xbox One X e della saga Metro, che affianca alla console tutti gli episodi della serie – Metro 2033 ReduxMetro: Last Light Redux e il nuovo Metro Exodus.

Con un unico acquisto, insomma, i giocatori avranno l'opportunità di portare a casa l'intera trilogia.

Xbox One X in bundle con la trilogia MetroHDMicrosoft
Il bundle di Xbox One X che include l'intera trilogia Metro

L'appuntamento di Metro Exodus con i negozi è già fissato per il 15 febbraio 2019, quando il gioco, oltre che su Xbox One, sarà disponibile anche su PCPlayStation 4. Ad affiancare l'edizione standard ci sarà anche la Spartan Collection, che includerà una statuetta di Artyom e diversi extra per i collezionisti.

L'apocalisse nucleare di Glukhovsky

La serie Metro nasce dal romanzo Metro 2033 firmato dall'autore russo Dmitry Glukhovsky, andato alle stampe nel suo Paese natale nel 2005 e arrivato in Occidente nel 2010. L'opera racconta le vicende degli ultimi sopravvissuti di un apocalisse nucleare che ha investito il pianeta, che sono riusciti a rifugiarsi nella metro di Mosca.

Glukhovsky, autore della serie Metro, con il suo primo romanzoHDGetty Images
Dmitry Glukhovsky e il suo romanzo Metro 2033

Il primo videogioco della serie, sviluppato da 4A Games ed edito da THQ, arrivò proprio nel 2010 e venne accolto con voti positivi dalla critica, sia su PC e che su Xbox 360. Gli fece seguito nel 2013 Metro: Last Light, che come il precedente vide la collaborazione di Glukhovsky per la scrittura della sceneggiatura e di alcuni dialoghi. Anche in questo caso, le valutazioni della critica specializzata furono positive.

Gli ottimi riscontri avuti dai due giochi sul mercato portarono alla pubblicazione di Metro Redux, rifacimento per PS4 e Xbox One di entrambi gli episodi, arrivato sul mercato nel 2014. Da allora, i fan sono in attesa dell'episodio successivo, Metro Exodus, che vedrà finalmente la luce a febbraio.

Le boxart di Metro Exodus nelle diverse edizioniDeep Silver

Intanto, la serie si è avvicinata anche a un adattamento cinematografico, che non ha però trovato la via della realizzazione: come spiegato da Glukhovsky, infatti, la produzione pretendeva di ambientare le vicende negli Stati Uniti anziché in Russia, per rendere la pellicola più appetibile al suo pubblico. Lo scrittore ha però rifiutato un cambio di scenario, che avrebbe sconvolto la sua opera e i suoi messaggi, e il progetto è stato infine cancellato.

Siete fan della serie Metro? Avete già letto tutti i romanzi di Glukhovsky e giocato tutti i titoli disponibili?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.