FOX

Tutte le volte in cui Tony Stark ha indossato l'armatura di Iron Man raccolte in un video

di -

Un filmato di un fan mostra tutte le scene in cui l'eroe interpretato da Robert Downey Jr. indossa l'iconica armatura, permettendo di dare un nuovo sguardo alla sua evoluzione.

644 condivisioni 0 commenti

Condividi

Quante volte nel Marvel Cinematic Universe è stato mostrato il momento in cui Tony Stark indossa una delle varie versioni dell'armatura di Iron Man? Apparentemente undici, almeno stando a quelle presenti nel filmato pubblicato da NRay7882 l'8 gennaio su Reddit. Nel video infatti questo appassionato dell'universo Marvel ha raccolto tutte le sequenze che ritraggono il processo di "vestizione" dell'eroe, dal primo film di Iron Man fino alla sua ultima apparizione in Avengers: Infinity War. Un lavoro certosino, che permette di dare uno sguardo nuovo al percorso di questo personaggio.

Analizzando tutti questi momenti, infatti si può assistere all'evoluzione del design dell'armatura e il progresso delle tecnologie usate da Tony Stark per costruirla. Si parte ovviamente dalla mitica Mark I, costruita insieme a Ho Yinsen per sfuggire al gruppo terroristico dei Dieci Anelli, creata con materiali di recupero nella grotta in cui erano tenuti prigionieri, fino ai modelli più avanzati come la Mark L che l'eroe indossa in Avengers: Infinity War nel combattimento contro Thanos. Non bisogna poi dimenticare la gigantesca Hulkbuster creata, come suggerisce il nome, con lo scopo di contenere Hulk nel caso in cui dovesse sfuggire al controllo.

L'Hulkbuster in Avengers: Age of UltronHDDisney/Marvel Studios

Ancora più interessante è notare come cambi a livello pratico la modalità con cui Tony diventa Iron Man. Agli inizi si trattava di un processo estremamente analogico ovviamente, con il Dottor Yunsen chiamato fisicamente a montare i diversi pezzi dell'armatura sul corpo di Tony. Quando quest'ultimo torna dall'Afghanistan decide di automatizzare la procedura, avvalendosi di braccia robotiche, che ricordano moltissimo le catene di montaggio delle automobili. Tony è però ancora costretto a entrare in una postazione nel suo hangar per poter indossare il costume e questo è chiaramente un problema in caso di emergenza.

Probabilmente è per questo che l'eroe ha deciso di sviluppare una tecnologia automontante per la propria armatura. La valigetta che vediamo in Iron Man 2 è una versione compressa dei vari pezzi della tuta, che si assemblano rapidamente intorno a Tony. Si tratta ancora di un oggetto piuttosto ingombrante e complesso da trasportare e di un processo che per quanto avanzato è ancora lontano dalla perfezione. In Iron Man 3 lo vediamo così tentare una nuova strada, con le varie componenti richiamabili a distanza, pronte a raggiungere il personaggio in caso di necessità. Questo stesso principio è sfruttato anche per indossare la Hulkbuster, grazie al modulo Veronica lanciato dallo spazio.

Da qui, il processo si è fatto sempre più avanzato, con la miniaturizzazione continua dell'armatura. L'apice è sicuramente toccato in Avengers: Infinity War con una tuta sviluppata sfruttando la nanotecnologia. In questo modo a Tony basta una semplice pressione sul petto per trasformarsi in pochi secondi in Iron Man ed essere pronto al combattimento.

Character poster di Iron Man per Avengers: Infinity WarHDDisney/Marvel Studios

Un'ultima prospettiva da cui si può analizzare l'evoluzione di tutte queste sequenze è l'attenzione che viene data loro nelle varie pellicole del Marvel Cinematic Universe e come questa si sia ridotta nel tempo. È facile notare come dei circa cinque minuti di video, ben due minuti e mezzo raccolgano scene tratte solo dal primo film di Iron Man. Con il passare degli anni, le sequenze in cui Tony Stark indossa fisicamente l'armatura sono sempre meno e di durata tendenzialmente minore.

Questo è dovuto ovviamente al sopracitato sviluppo tecnologico del costume, che l'eroe ha migliorato proprio con l'obiettivo di essere operativo nel più breve tempo possibile. D'altro canto, è anche possibile che ci siano ragioni più "cinematografiche" per questo minor focus sulle scene in questione. Nelle prime pellicole infatti era importante far conoscere al meglio l'eroe ed era perciò utile dare spazio ai momenti in cui si preparava ad entrare in azione. Ora che il personaggio è uno dei più famosi di tutto il franchise si può invece dare maggiore attenzione agli scontri e all'attività in armatura vera e propria.

Voi cosa ne pensate? Vi piace questo tipo di video, dove vengono raccolti momenti specifici di una serie di film? E avete notato qualcosa in questo che mi è sfuggito?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.