FoxAnimation  

I Simpson: le 5 scene più mitiche al Bar di Boe

di - | aggiornato

Il Bar di Boe è probabilmente una delle location più iconiche di tutta la serie: MondoFox ha scelto per voi i 5 migliori momenti vissuti al suo interno.

0 commenti

Condividi

Cosa sarebbero I Simpson senza il Bar di Boe? La storica taverna è, probabilmente, uno dei luoghi più iconici della serie assieme alla casa della famiglia Simpson, la centrale nucleare e la scuola elementare di Springfield. La struttura, apparsa già durante l'episodio pilota della serie, è stata spesso e volentieri teatro di avvenimenti al limite del surreale: tutto merito di Boe Szyslak, proprietario del bar assiduamente frequentato da Homer, Lenny, Carl, Larry e Sam.

Immigrato illegalmente dall'Olanda, le origini di Boe sono da sempre un mistero: nel corso delle varie stagioni, infatti, il barista si è definito mezzo-armeno. Lo stesso ha inoltre affermato di essere il frutto di un maleficio voodoo inflitto alla madre, e di esser figlio di uno yeti del Monte Everest.

Il personaggio di Boe è, probabilmente, uno dei più lunatici di tutta la serie: caratterialmente, infatti, il barista si presenta con un fare burbero, dai modi aggressivi e volgari. Ha più volte palesato tendenze suicide, pur mostrando comunque un animo sensibile in determinati frangenti. In tal senso, difficile non ricordare il suo periodo da attore, quello da babysitter di Meggie Simpson e, soprattutto, quello da poeta.

La taverna di BoeFOX
L'esterno del Bar di Boe.

Spesso e volentieri, inoltre, Boe si è trovato in conflitto con la polizia di Springfield: nel suo bar si sono svolte svariate attività clandestine, come incontri di pugilato illegali o traffici di animali esotici. Nel corso dei vari episodi si scopre addirittura che la sua licenza per vendere alcolici è scaduta negli anni '70.

Va da sé, dunque, come il Bar di Boe sia spesso e volentieri teatro di diverse vicende al limite dell'assurdo: proprio per questo noi di MondoFox abbiamo scelto la top 5 dei migliori momenti verificatisi nella taverna.

Boe butta fuori Barney per tre volte (senza successo)

Nel corso della serie Boe ha provato a più riprese ad abbandonare il suo bar in favore di una vita diversa: in La Storia più o meno infinita, 13esimo episodio della stagione 17, il barista decide di lasciare la città assieme alla maestra Edna Caprapall, con cui ebbe una relazione. Nel tentativo di tagliare i ponti con la sua vecchia vita, Boe caccia tutti i clienti storici della taverna prima di chiudere i battenti. Qui, però, assistiamo ad un evento bizzarro: Barney viene buttato fuori per ben tre volte! Boe, sgomento, chiede lumi al suo miglior cliente su come facesse a tornare sempre dentro al bar. Geniale e nel contempo criptica la risposta dell'amico, che afferma:

Io sono un ubriacone, lo sai. Figurati se so come riesco a fare le cose!

La scena si chiude con Barney che, per la quarta volta, rientra nel bar. Come? E chi lo sa!

Boe canta con gli Aerosmith

Non è certo una novità ne I Simpson vedere Boe provare a rivoluzionare il proprio locale, trasformandolo in qualcosa di più della classica sala buia e polverosa. In Flambé Boe, decimo episodio della terza stagione, la taverna di Springfield diventa improvvisamente super-frequentata: il segreto del successo sta nel drink Flambé Homer, a cui Boe apporrà il proprio nome prendendosi tutto il merito della creazione. Il bar diventa in voga al punto tale che anche gli Aerosmith ne fanno il proprio ritrovo, esibendosi in Walk This Way assieme a Boe. Il drink ha talmente successo che una catena di ristoranti arriva ad offrire un milione di dollari al barista pur di scoprire quale sia il segreto della bevanda. Peccato però che Homer, furioso perché Boe non ha voluto dividere i ricavi del locale con lui, decida bene di svelare l'arcano urlandolo a tutti i presenti nella taverna. Alla fine, però, Boe offrirà comunque un Flambé Homer all'amico per risolvere le ostilità.

Il finto negozio di animali

Il Bar di Boe è stato trasformato, durante il 18esimo episodio dell'ottava stagione - Homer contro il 18esimo emendamento -, anche in un negozio di animali. Una copertura, ovviamente, dovuta al proibizionismo vigente a Springfield dopo che Bart si era involontariamente ubriacato durante la festa di San Patrizio. A causa di ciò, il commissario Winchester perde il posto di lavoro, venendo sostituito dal pignolo Rex Banner. Quest'ultimo fa letteralmente sparire tutti gli alcolici della città, o quasi. A produrre bevande illegalmente, infatti, ci pensa il Barone Birra: questo fantomatico individuo altri non è che Homer, che fornisce drink a tutta la città. Il Bar Boe, così, diventa un finto negozio di animali che vende alcool a tutti gli abitanti dissidenti di Springfield: fantastica la scena in cui, durante un controllo a sorpresa di Banner, il barista aziona una leva per trasformare la taverna nel finto negozio. Liquidato il nuovo commissario, però, il bar torna nel suo mood originale, con Barney che risale dal meccanismo a scomparsa pieno di graffi e grasso d'olio. Lui, infatti, non si era praticamente accorto di nulla!

La Mangiatoia per famiglie dello zio Boe

Questo è, probabilmente, uno dei momenti più iconici e assurdi vissuti al Bar di Boe. Come molti ricorderanno, in Bart si vende l'anima - quarto episodio della settima stagione -, il barista prova a trasformare il suo locale in un ristorante per famiglie. Una trovata che, all'inizio, si rivela geniale: sono tanti, infatti, i bambini che decidono di passare il proprio compleanno dallo zio Boe, che ben presto però si stuferà delle pressanti richieste dei ragazzini mandando tutto all'aria.

Boe pesta il sosia di Homer

La sesta stagione de I Simpson - nello specifico l'episodio 11 - ci regala uno degli attimi più nosense di tutta la storia della taverna di Boe. In estrema sintesi, in Paura di volare Homer viene bandito dal locale a causa di uno scherzo non gradito. Mentre il capofamiglia dei Simpson cerca senza successo una nuova bettola, un suo perfetto sosia fa il suo ingresso nel bar dicendo di chiamarsi Tizio Incognito. Tutti, ovviamente, credono sia semplicemente Homer con un travestimento, ragion per cui lo picchiano selvaggiamente prima di buttarlo fuori. La sorpresa, però, è servita non appena Homer passa dall'ingresso del locale trovandosi di fronte al suo sosia. Stupore che dura pochissimo, dato che l'incontro viene interrotto dalla vista di un barboncino che viene inseguito dal nostro eroe.

Menzioni onorevoli

Non possiamo, però, non menzionare alcuni dei fatti più assurdi accaduti nel bar più triste di Springfield: c'è un bel richiamo all'horror, infatti, quando Boe tappa con un piede un buco presente sotto il bancone. In questi attimi possiamo vedere qualcuno chiedere del cibo al barista. Sappiamo, inoltre, che lo stesso Boe ha esercitato l'attività di chirurgo all'interno del suo locale, in cui ha anche organizzato incontri di ritrovo per la malavita e match di pugilato clandestini. Per non farsi mancare nulla, poi, il nostro signor Szyslak ha anche trasformato, per un breve periodo, la sua taverna in un locale per clientela omosessuale, su suggerimento di Waylon Smithers.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.