FOX

C'è una strana faida tra i fan di Venom e quelli di Ted Bundy

di - | aggiornato

L'ultima assurda, inquietante faida esplosa sul web? Quella tra i fan di Venom e Ted Bundy che vorrebbero avere rapporti sessuali con i rispettivi "beniamini"...

Venom e Ted Bundy Sony Pictures/Wikimedia Commons

60 condivisioni 0 commenti

Condividi

La love story tra IT e Babadook vi sembrava strana? La coppia (in *quel* senso) tra Eddie Brock e il Simbionte vi faceva venire i brividi? Preparatevi a rimpiangere entrambe. Sui social è faida tra i fan che vogliono avere rapporti sessuali rispettivamente con Venom (sempre lui) e Ted Bundy

Ma come si è arrivati a questo assurdo, inquietante punto?

Come scrive Mashable, a lanciare il sasso (senza nascondere la mano) sono stati gli autoproclamatisi "Venom fucker". Gli "stan" (ovvero fan maniacali, dal brano Stan di Eminem) del Simbionte (non di Tom Hardy aka Eddie Brock, attenzione) sono sconvolti dai loro corrispettivi di Ted Bundy, perché ritengono agghiacciante che si possa desiderare di avere dei rapporti sessuali con un vero serial killer.

E benché tutta la vicenda sia a dire poco surreale, dare loro torto è impossibile. Perché per quanto provare attrazione per un gigantesco mostro alieno che divora cervelli non rientri nei canoni della "normalità" comunemente intesa, Venom è un personaggio dei fumetti. Invece, Ted Bundy è drammaticamente reale e ha seviziato e ucciso (con indicibili efferatezza e sadismo) decine di giovani donne.

La (sostanziale) differenza è stata espressa in maniera pacata da un "Venom fucker":

Tutti voi, brutti s******, che volete f******* Ted Bundy, non osate paragonarvi a noi stan di Venom. Venom vi divorerebbe tutti perché volete s******* un f******, vero criminale.

Lo stesso utente ha condiviso degli screenshot di (presunti) "Ted Bundy fucker", che in sostanza accusano gli stan di Venom di essere degli ipocriti:

Ma per i devoti del Simbionte, la discussione non ha motivo di esistere, perché il paragone è inaccettabile:

Venom è un personaggio dei fumetti. Ted Bundy è un assassino che è esistito realmente.

Ted Bundy è un assassino che ha ucciso dozzine di persone innocenti e Venom è un personaggio dei fumetti che più o meno combatte i cattivi. Non c'è correlazione. Dovreste vergognarvi perché preferite s******* con un serial killer più che con un alieno.

Un "Venom fucker" è arrivato a proporre di boicottare il film su Ted Bundy di prossima uscita, Extremely Wicked, Shockingly Evil and Vile:

Sulla vicenda è intervenuto anche l'autore del recente rilancio dei fumetti del Simbionte, Donny Cates, che ha commentato la faida con ironica rassegnazione:

Ma anche se lo scontro tra gli stan del Simbionte e di Ted Bundy si rivelerà uno dei soliti incendi a rapido esaurimento di Twitter, è indiscutibile che tutta la faccenda sia inquietante. E preoccupante.

Come osserva Comic Book, la faida è esplosa dopo che la storia del (tragicamente) famoso serial killer è tornata alla ribalta con il documentario di Netflix, Conversazioni con un killer: Il caso Bundy, e in contemporanea all'uscita del primo trailer di Extremely Wicked, Shockingly Evil and Vile.

Presso alcune fasce di pubblico, il sadico, spietato assassino che ha seminato il panico negli USA tra la metà e la fine degli anni '70 è assurto al ruolo di uomo brillante e pieno di fascino e (purtroppo) il fatto che a portarlo sul grande schermo sia un sex symbol come Zac Efron sta alimentando il suo culto.

Non per niente, Netflix ha sentito la necessità di intervenire sulla vicenda, ricordando la vera, terrificante natura Ted Bundy:

Abbiamo sentito un sacco di storie sul presunto fascino di Ted Bundy e vorremmo educatamente ricordare che in circolazione ci sono migliaia di uomini sexy e attraenti. E la maggior parte di loro non sono serial killer che sono stati condannati a morte.

D'altra parte, una delle sopravvissute alla furia dello spietato omicida, Kathy Kleiner Rubi, ha affermato che la scelta di Zac Efron per interpretarlo non è sbagliata. 

Parlando con TMZ, la donna dice di temere che Extremely Wicked, Shockingly Evil and Vile possa affrontare la storia con leggerezza, ma ritiene anche che il film abbia i mezzi per mostrare Ted Bundy per quello che era davvero, ovvero un uomo affascinante all'esterno e un mostro all'interno:

Non ho nessun problema con il fatto che le persone guardino il film, fintanto che si rendono conto che [Ted Bundy, n.d.r.] non era una persona normale. Credo che [Extremely Wicked, Shockingly Evil and Vile, n.d.r.] voglia mostrarlo per come era veramente, che non significa glorificarlo, ma descrivere esattamente la sua natura. Quando le persone dicono cose belle e positive su di lui... è perché è quello che hanno visto, è quello che Bundy voleva che tutti noi vedessimo.

Per Kathy, il film è anche un potente invito rivolto alle donne, in ogni parte del mondo, a essere consapevoli.

Ma le cose andranno davvero così? O la pellicola diretta da Joe Berlinger e interpretata da Zac Efron finirà con l'alimentare ancora di più il mito oscuro di Ted Bundy?

La faida tra gli stan del serial killer e quelli di Venom è un segnale preoccupante. Ma per sapere come andrà a finire, non resta che aspettare l'uscita del film (la cui data, al momento, non è ancora stata fissata).

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.