FOX

Premonitions: trama e spiegazione del finale del film con Anthony Hopkins e Colin Farrell

di - | aggiornato

Anthony Hopkins e Colin Farrell sono i protagonisti del thriller sovrannaturale diretto dal regista Alfonso Poyart nel 2015. Ecco la trama e la spiegazione del finale del film.

Una scena di Premonitions Lionsgate Premiere

69 condivisioni 0 commenti

Condividi

Quando il detective dell'FBI Joe Merriwether si ritrova a dover risolvere una serie di omicidi, decide di contattare lo psicoanalista John Clancy, capace di prevedere il futuro, per riuscire a catturare uno spietato serial killer che possiede gli stessi poteri di Clancy. 

Diretto da Alfonso Poyart nel 2015, Premonitions è l'inquietante thriller sovrannaturale interpretato dal premio Oscar Anthony Hopkins con Colin Farrell e la star di The Walking Dead, Jeffrey Dean Morgan. 

Il regista brasiliano ha lavorato su una sceneggiatura scritta da Ted Griffin e Sean Bailey, che inizialmente era stata pensata per essere il sequel di Seven, la pellicola cult di David Fincher con protagonisti Brad Pitt e Kevin Specey. 

Distribuito in Italia da Lucky Red e presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival, Premonitions non ha ottenuto un buon successo al botteghino dove ha incassato solo poco più di 22 milioni di dollari in tutto il mondo

Nel cast, oltre ai tre protagonisti, troviamo anche Abbie Cornish, Angela Kerecz, Marley Shelton, Janine Turner, Xander Berkeley, Kenny Johnson, Joshua Close, Sharon Lawrence, Matt Gerald e Jose Pablo Cantillo.

Ecco la trama e il finale del film di Poyart:

La trama 

La trama ruota intorno all’agente dell'FBI Joe Merrywheather (Dean Morgan) e la sua partner Katherine Cowles (Cornish) che si ritrovano ad indagare su una serie di omicidi compiuti nella città di Atlanta. I due agenti non riescono a risolvere il caso in quanto sembra che lo spietato serial killer riesca sempre a prevedere quelle che saranno le loro mosse. Per questo motivo l'FBI decide di chiedere la consulenza di John Clancy (Anthony Hopkins), un medico psicoanalista e sensitivo.

L'uomo, che prima collaborava con la polizia, è andato in pensione da diversi anni per dedicarsi solo alla sua vita privata. La fine del suo matrimonio e la prematura scomparsa di sua figlia, hanno spinto John a lasciare il lavoro dove era spesso costretto ad usare i suoi poteri paranormali. Il dottor Clancy è infatti dotato di capacità soprannaturali che gli permettono sia di entrare in sintonia con la vita delle altre persone sia di prevedere il loro futuro e ricostruire il loro passato.

Inizialmente John non vuole collaborare alle indagini e rifiuta la proposta del detective Merriwether. L'uomo però decide di aiutare l'FBI con il caso, dopo aver avuto delle terrificanti visioni riguardanti l'agente speciale Katherine Cowles. La donna gli provoca dei continui ricordi della defunta figlia, morta a causa di una terribile leucemia. John Clancy inizia così ad indagare sul feroce serial killer che nel frattempo si mette in contatto proprio con lo psicoanalista e tra i due si instaura una profonda connessione. 

Grazie alle sue intuizioni, l'FBI riesce a restringere la lista ad un solo sospettato: Charles Ambrose (Colin Farrell), un uomo che possiede anche lui doti telepatiche straordinarie. Gli agenti scoprono inoltre che tutte le vittime scelte dal serial killer sono in realtà persone malate terminali e il suo scopo è quello di mettere fine alle loro sofferenze. Questo suo modus operandi manda in crisi Clancy, il quale inizia quasi a comprendere le scelte di Ambrose ma non sa che l'uomo ha in realtà un altro piano. 

Il finale e la sua spiegazione

Colin Farrell e Anthony HopkinsHDLionsgate Premiere

Nel finale del film infatti scopriamo le reali intenzioni di Ambrose, che ha architettato un'accurata trappola per Clancy: il serial killer vuole costringere il medico ad ucciderlo perché anche lui è un malato terminale e vuole passargli il testimone. Alla fine il dottor Clancy sceglie di assecondarlo in quanto, solo così potrà salvare la vita all'agente Katherine Cowles.

Al centro di Premonitions troviamo quindi una tematica molto delicata come l'eutanasia. Gli incredibili poteri sovrannaturali di Ambrose, gli permettono di poter vedere prima tutta la sofferenza dei malati. Queste visioni lo hanno spinto a compiere quello che lui considera un grande atto di amore e misericordia: ucciderli dignitosamente senza provocare loro dolore.

Nella parte conclusiva della pellicola comprendiamo anche i motivi che hanno spinto il serial killer a scegliere Clancy come suo erede: il dottore mise fine lui stesso alle terrificanti sofferenze di sua figlia. Nell'ultima scena poi, nonostante si sia riappacificato con sua moglie, John comprende che è diventato il riflesso di Charles Ambrose e lo sarà per tutta la sua intera esistenza. 

E voi cosa ne pensate? Vi è piaciuto questo thriller sovrannaturale con Anthony Hopkins e Colin Farrell?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.