FOX

John Wick: 20 curiosità sul film con Keanu Reeves e il cagnolino Andy

di -

Un adorabile cagnolino, scene d'azione e una storia di vendetta: ecco i dettagli più curiosi del film con protagonista Keanu Reeves.

Keanu Reeves in una scena di John Wick Summit Entertainment

358 condivisioni 0 commenti

Condividi

Un uomo duro dal cuore nobile: John Wick è il protagonista della omonima pellicola del 2014 che ha saputo proporre spunti interessanti. Forte del carisma di Keanu Reeves, che interpreta il personaggio principale, la pellicola parla di un ex assassino ormai ritiratosi. Il nostro, purtroppo, deve vivere il dolore della perdita della moglie, scomparsa per un male incurabile. La donna, poco prima della sua dipartita, regala a John una cagnolina, cui l’uomo si affeziona subito. Ancora una volta, però, il destino sembra accanirsi contro John. Un giorno, un ragazzo russo nota la sua Ford Mustang Boss 429 del 1969 e cerca di comprarla, ma Wick rifuita l'offerta. La sera stessa, il giovane e altri malviventi si infiltrano nella casa di John, picchiandolo brutalmente e rubandogli l’auto. Come se non bastasse, i criminali uccidono la cagnolina, lasciando John ancora una volta da solo.

Parte da qui la storia di vendetta di John Wick, che arriverà a mettersi contro Viggo Tarasov, il boss della mafia russa che imperversa nella città, in una vicenda ricca di sequenze d’azione e colpi di scena.

Dopo aver riepilogato brevemente la trama, è tempo di scoprire alcune curiosità sulla creazione di John Wick, nonché sul ruolo del cagnolino Andy, vera e propria mascotte della produzione.

Le 20 curiosità su John Wick

  1. La storia del film è liberamente ispirata a quella del Navy Seal texano Marcus Luttrell, che partecipò all’operazione Red Wings in Afghanistan nel 2005. Dopo aver ricevuto in dono un cucciolo di labrador, chiamato Dasy, Luttrell fu protagonista di un episodio controverso. Durante la notte del primo aprile 2009, il Navy Seal fu svegliato dal rumore di un colpo di pistola, giusto in tempo per guardare quattro uomini scappare via in macchina. Subito dopo, Luttrell scoprì il cadavere di Dasy, uccisa da un colpo di pistola. A quel punto, Luttrell prese le sue pistole Beretta da 9 millimetri e iniziò a inseguire gli uomini. In seguito, i quattro malviventi furono intercettati dalla polizia e accusati di crudeltà contro gli animali. Luttrell, che ebbe la possibilità di uccidere i quattro, disse in seguito: “Li ho risparmiati, ho ucciso già abbastanza persone.”
  2. Nella prima stesura della sceneggiatura, il personaggio era stato pensato per essere intepretato da un attore di circa 60 anni. Basil Iwanyk, figura centrale di Thunder Road Pictures, decise invece di cambiare rotta, preferendo un attore non vecchio, ma che all’interno della narrativa del film è reduce da esperienze cupe e criminali.
  3. Secondo quanto dichiarato da Keanu Reeves, la quasi totalità delle scene d’azione del film sono state girate direttamente dall’attore stesso, senza controfigura.
  4. Il regista Chad Stahelski era la controfigura di Keanu Reeves nei film della trilogia di Matrix.
  5. Nel mondo criminale John Wick è conosciuto come Baba Jaga. Questa figura, propria della mitologia slava, è tradizionalmente ritratta come una strega che abita una casa le cui fondamenta sono costituite da zampe di gallina. Anche se spesso è considerata una figura negativa, è sempre disponibile ad aiutare i puri di cuore.
  6. Durante una scena è possibile osservare John intento a fare una doccia. In questa sequenza viene inquadrato un tatuaggio che recita “Fortis Fortuna Adiuvat”, che tradotto significa “la fortuna aiuta gli audaci”. La frase è utilizzata come motto da numerose unità militari.
  7. Secondo quanto dichiarato dai registi, Keanu Reeves girò alcune scene dello scontro nel nightclub con la febbre a 40 gradi.
  8. Lo sceneggiatore Derek Kolstad ha svelato che il copione di John Wick è stato scritto senza avere bene in mente l’attore che avrebbe dovuto impersonare il personaggio principale. Gli unici interpreti richiamati alla mente da Kolstad erano tutte stelle del cinema del passato.
  9. Il manager dell’hotel Continental è interpretato da Lance Reddick e si chiama Charon, ovvero Caronte. Nella mitologia greca, questa figura era il traghettatore dell'Ade, e trasportava le anime dei morti tra le rive del fiume Acheronte solo se queste disponevano di un obolo per pagare l’attraversata. Consegnando a Charon una moneta d’oro all’ingresso dell’hotel, John ottiene così il diritto di rimanere nella struttura.
  10. La facciata esterna dell'edificio che ospita l’hotel Continental è la stessa della famosa scena dell’attacco alla borsa valori de Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno da parte di Bane.
  11. Nell’hotel Continental, ritrovo di criminali in cui John soggiorna durante il film, vige la regola della non violenza. Si tratta di una dinamica non molto diversa dal Papa Midnite’s di Constantine, un altro film con protagonista Keanu Reeves.
  12. Keanu Reeves memorizzò le mosse della sequenza del combattimento nel nightclub appena prima di andare in scena.
  13. Per prepararsi al meglio al ruolo, Keanu Reeves si allenò nell’utilizzo delle armi e nelle arti marziali. L’addestramento prevedeva sessioni di otto ore al giorno, per quattro giorni alla settimana.
  14. Quando John si reca nel garage di Aurelio, il film non ha ancora mostrato quanto il personaggio di Keanu Reeves sia pericoloso e letale. Tuttavia, la pellicola dà un indizio sulla natura del protagonista quando Aurelio offre a John un drink chiamato “Peligroso”, che in spagnolo significa “pericoloso”.
  15. Il regista Chad Stahelski ha dichiarato che alcuni dei film che lo hanno ispirato maggiormente per la produzione di John Wick sono stati The Killer, Senza un attimo di tregua, I senza nome e Il buono, il brutto, il cattivo.
  16. Michael Nyqvist interpreta il boss della mafia Viggo Tarasov. Si è trattato di uno degli ultimi ruoli impersonati dall’attore, scomparso il 27 giugno 2017 all’età di 56 anni.
  17. Curiosamente, si tratta del secondo film in cui Keanu Reeves guida una Dodge Charger nera: il primo è stato La Notte non Aspetta, del 2008.
  18. I giocatori possono impersonare John Wick nel videogioco Payday 2, uscito nel 2013. Il personaggio è stato aggiunto al roster di protagonisti selezionabili due giorni prima dell’uscita del film.
  19. Il rapporto tra John Wick e i cani è molto forte, e anche Keanu Reeves si è dimostrato essere un amante degli animali. La sua rock band, ad esempio, si chiama Dog Star.
  20. In una scena all’inizio del film, John viene svegliato dalla sua cagnolina. Nella realtà, per far sì che l’animale si avvicinasse nella maniera corretta, sul viso di Keanu Reeves è stato posto del grasso di pancetta.

John Wick (2015)

Data uscita in Italia: 22 gennaio 2015
  • Genere: Azione, Giallo, Thriller

  • Nazione: Cina, Stati Uniti d'America

  • Regista: Chad Stahelski, David Leitch

  • Durata: 101 min

  • Cast: Keanu Reeves, Andy il cane, Michael Nyqvist, Alfie Allen, Willem Dafoe, Dean Winters, Adrianne Palicki, Omer Barnea, Toby Leonard Moore, Daniel Bernhardt, ...

Andy, il cagnolino star di John Wick

Una delle star di John Wick è sicuramente Andy, il beagle che accompagna il personaggio principale durante le prime scene del film. Il compito di trovare il cane giusto per la pellicola è stato affidato a Kim Krafsky, addestratrice della Animal Actors International. Fin da subito, l’obiettivo primario è stato quello di trovare un beagle adatto. Intervistata dal New York Post, Krafsky ha spiegato perché la scelta è virata su questa specifica razza canina:

Hanno un qualcosa di speciale, sono semplicemente carini. Non sono né troppo grandi né troppo piccoli, sono solo una razza sempre in cerca di coccole con quei grandi, tristi occhioni.

Sono state necessarie circa due settimane di ricerca prima di trovare il cane giusto. Il candidato ideale, infatti, doveva rispondere a numerosi parametri:

Il cane doveva essere estroverso, portato a rimanere vicino alle persone e, ovviamente, bello da vedere. Tutte queste cose dovevano essere concentrate in un unico animale.

Il beagle AndyHDGetty Images
Andy, che interpreta la cagnolina di John Wick, alla prima del film

Dopo aver incontrato circa due dozzine di cuccioli di beagle, alla fine Krafsky scelse Andy, un maschio di due mesi figlio di due cani da caccia. Tra i due scoccò subito la scintilla:

Quando entro in una stanza in cui ci sono cuccioli, di solito cerco quelli che sono portati a venire verso di me. Alcuni vogliono solo giocare, ma Andy continuava a seguirmi.

L’esperienza di Krafsky ed Andy sul set di John Wick è durata circa tre settimane: durante le riprese, l’addestratrice si posizionava nelle vicinanze delle telecamere, dando indicazioni al cagnolino e monitorando il suo comportamento. Per le scene più concitate, come quella in cui gli scagnozzi russi entrano nella casa di John, la produzione si è avvalsa dell’aiuto di un secondo addestratore che, posizionato dietro a un divano, indicava a Andy in che direzione andare.

John Wick coccola la sua cagnolinaHDSummit Entertainment

Lavorare con un cane propone sfide decisamente singolari. Lo sanno bene gli attori che hanno dovuto impersonare i malviventi che, nel film, uccidono il cane di John. Omer Barnea, l’interprete dell’assassino dell’animale, ha dichiarato:

Per tutto il tempo sei lì a pensare: ‘O mio Dio, tutto ciò è veramente triste'.

Alla fine di ogni ripresa, Barnea prendeva Andy in braccio, coccolandolo e dandogli carezze. Il cane, che tra una scena e l’altra preferiva rilassarsi nel suo angolino dedicato, ha conquistato tutto il cast e in special modo Reeves, amante degli animali.

Dopo le riprese, Andy è tornato alla Animal Actors International Farm in New Jersey. Krafsky ammette che l’animale adora essere coccolato e giocare, e che non disegna le luci della ribalta:

Adora essere al centro del red carpet. Il suo lato da diva inizia a emergere.

La copertina di John WickSummit Entertainment

Cosa ne pensate di John Wick e del cagnolino Andy?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.