FOX

The Prodigy era troppo terrificante nella sua versione originale

di - | aggiornato

The Prodigy, il film horror con Jackson Robert Scott che abbiamo conosciuto in IT - Capitolo Uno, doveva essere ancor più spaventoso. Ecco le dichiarazioni del regista Nicholas McCarthy.

739 condivisioni 0 commenti

Condividi

Jackson Robert Scott, il giovanissimo attore che molti ricorderanno come il piccolo Georgie Denbrough nell'adattamento cinematografico di IT: Capitolo Uno, è il protagonista di The Prodigy, un horror che si preannuncia interessante quanto inquietante.

La pellicola, che uscirà nei cinema statunitensi l'8 febbraio, vede Taylor Schilling (star della serie TV Orange is the New Black) nei panni di Sarah, una madre alle prese con i comportamenti irrequieti e inquietanti del figlio, tali da indurla a credere che il piccolo sia posseduto da uno spirito o entità malvagia. Se tutto ciò non bastasse a spaventarvi, dovete sapere che il film che vedrete al cinema è stato tagliato in alcuni punti in quanto giudicato troppo spaventoso.

In una recente intervista, il regista Nicholas McCarthy ha rivelato il film originale era così terrificante che si è reso necessario rieditarlo dopo una prima proiezione in pubblico:

La prima volta che abbiamo visto il film in anteprima, è stata mostrata in anteprima una sequenza in cui la gente ha urlato così forte che abbiamo dovuto fare un passo indietro e modificare la scena immediatamente successiva, perché le persone si stavano ancora riprendendo da ciò che avevano appena visto.

The Prodigy, poster ufficialeOrion Pictures
Il poster ufficiale di The Prodigy

Nel trailer di The Prodigy, che vi abbiamo mostrato nelle scorse settimane, vediamo il figlio di Sarah, Miles (Jackson Robert Scott), seduto in un ufficio dove viene ipnotizzato. Dopo che una serie di ricordi bizzarri lampeggia sullo schermo, l'uomo che conduce l'ipnotismo (Colm Feore) improvvisamente dice, in maniera piuttosto cupa: "Non sto più parlando a Miles. Sto parlando con la persona che adesso risiede all'interno del suo corpo." Agli spettatori non viene data alcuna indicazione su chi sia quella persona che "dimora" all'interno del bambino, anche se è facile comprendere come le sue intenzioni siano tutt'altro che benevole.

Se pensando a The Prodigy potrebbero venirvi in mente altri film horror come Insidious e Babadook , la relazione tra Sarah e Miles è ciò che distingue questo nuova pellicola. Taylor Schilling ha spiegato che è stata proprio quel tipo di rapporto a spingerla ad interpretare Sarah:

È la storia di una vera madre guerriera che ha dovuto andare in posti che non avrebbe mai potuto immaginare pur di proteggere suo figlio e che è costretta a scoprire una parte di se stessa che prima non conosceva.

Tutto ciò potrebbe indurre a pensare ad un film "commovente", ma in realtà The Prodigy è un vero e proprio horror e Miles non è affatto un bambino normale. 

Come accennato la pellicola arriverà nei cinema USA l'8 febbraio, mentre in quelli italiani arriverà il 28 marzo.

Via: Entertainment Weekly

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.