FoxComedy

Stefano Fresi protagonista di C'è tempo, film diretto da Walter Veltroni

di -

Due fratelli imparano a conoscersi, in un viaggio on the road che racconta l'Italia, con le sue meraviglie e le sue contraddizioni.

4 condivisioni 0 commenti

Condividi

La politica sembra non interessare più Walter Veltroni. Lo strumento scelto dall'ex sindaco di Roma, per continuare a partecipare alla vita collettiva del nostro Paese è quello del cinema. Così, dopo sei documentari, Veltroni realizza il suo primo film, C’è tempo, in arrivo al cinema dal 7 marzo.

Nel titolo, che richiama alla mente la canzone di Ivano Fossati (una delle preferite del regista), c’è il succo della storia del film, lo sguardo poetico che un bambino può avere sul mondo di oggi.

La storia è quella di Stefano (Stefano Fresi), quarantenne precario e immaturo che, in un paesino del Piemonte, fa un lavoro piuttosto assurdo: l'osservatore di arcobaleni.

Alla morte del padre, che non ha mai conosciuto, scopre di avere un fratellastro tredicenne, Giovanni (Giovanni Fuoco), un adolescente che, a differenza di Stefano, vive la vita con un forte senso pratico. Senza alcuna intenzione di prendersene cura, Stefano parte per Roma, accetta la tutela solo per ricevere in cambio i 100mila euro di lascito e decide di lasciare il ragazzino in un istituto.

I due intraprenderanno così un viaggio on the road verso la Francia, che li costringerà a trascorrere del tempo insieme, tempo che favorirà il nascere di una complicità fraterna.

Con C’è tempo Veltroni racconta l’Italia, le sue contraddizioni e differenze, attraverso lo sguardo intenso dell’infanzia e affronta anche un tema a lui molto caro, quello del senso di perdita per la morte di un padre (Veltroni è rimasto orfano a un anno).

Nel cast, oltre a Giovanni Fuoco e Stefano Fresi, la cantante Simona Molinari, Silvia Gallerano Max Tortora. Nel film c'è anche la stella del cinema francese Jean-Pierre Léaud, l'indimenticabile Antoine Doinel de I 400 colpi, primo film di François Truffaut e manifesto della Nouvelle Vague, che quest'anno celebra i suoi 60 anni. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.