FOX

Tarantino contro i cambiamenti agli Oscar 2019: l'Academy fa qualche chiarimento

di - | aggiornato

Tarantino e i suoi colleghi hanno inviato una lettera di protesta all'Academy: la risposta chiarisce come saranno gestite le categorie nelle pause pubblicitarie.

Quentin Tarantino al Sundance Next Fest 2017 Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Condividi

La decisione dell’Academy di premiare quattro categorie durante le pause pubblicitarie continua a far discutere. Dopo i post di protesta di Guillermo del Toro e di Alfonso Cuarón, numerose personalità del mondo del cinema hanno firmato e inviato una lettera al Presidente dell'Academy John Bailey.

La missiva è un invito a riflettere rivolto ai membri dell’Academy. Secondo i firmatari la reazione degli addetti ai lavori e dell’industria cinematografica dimostra che è ancora possibile annullare la decisione:

L’Academy fu fondata nel 1927 per riconoscere e sostenere l’eccellenza nelle arti cinematografiche, ispirare l’immaginazione e aiutare a connettere il mondo con uno strumento universale come i film. Sfortunatamente, ci siamo allontanati da questa missione in una ricerca di forme di intrattenimento che ha sostituito la celebrazione dell’arte del cinema e delle persone che vi contribuiscono.

A firmare la lettera ci sono nomi importanti tra cui Damien Chazelle, Martin Scorsese, Quentin Tarantino, Ang Lee, Spike Lee, Seth Rogen e Dee Rees. Non mancano anche direttori della fotografia e montatori tra cui l’italiano Vittorio Storaro, vincitore di tre premi Oscar per la fotografia di Apocalypse Now, Reds e L’ultimo imperatore.

Vittorio Storaro al New York Film FestivalHDGetty Images
Vittorio Storaro al 55esimo New York Film Festival

L’Academy ha deciso di rispondere alla lettera, lamentando anche la confusione creata dalle notizie imprecise diffuse tramite i social. Queste le precisazioni divulgate in via ufficiale dal Presidente John Bailey e dai Vice Presidenti Lois Burwell, Sid Ganis e Larry Karaszewski:

  • le 24 categorie saranno presentate sul palco del Dolby Theatre e verranno incluse nella trasmissione
  • la presentazione delle quattro categorie Migliore fotografia, Miglior montaggio, Miglior cortometraggio live action e Miglior trucco e acconciatura verrà annessa alla trasmissione più tardi. Il lasso di tempo tra l’annuncio del vincitore e l’arrivo sul palco verrà modificato.
  • i quattro discorsi di ringraziamento dei vincitori verranno inclusi nella trasmissione
  • nei prossimi anni ci sarà una rotazione delle categorie da destinare alle pause pubblicitarie. Le categorie potranno andare da un minimo di 4 a un massimo di 6. Le quattro prescelte per l’edizione degli Oscar 2019 saranno esentate nel 2020.

La lettera ufficiale chiarisce, inoltre, che tutte le decisioni sono state prese ad agosto 2018 con il pieno supporto dei membri e in un clima di democrazia. L’augurio finale del Presidente e dei suoi colleghi è che tutti possano godersi la cerimonia del 24 febbraio.

Cosa ne dite: chiarezza è stata fatta?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.