FoxComedy

Soldi di Mahmood: diventano virali le parodie su prosecco e lavoro non retribuito

di - | aggiornato

Soldi di Mahmood è oggetto di tante parodie: un vignaiolo trevigiano e un videomaker siciliano scrivono le più divertenti e ottengono migliaia le visualizzazioni.

77 condivisioni 1 commento

Condividi

Soldi di Mahmood continua a mietere successi e a diventare sempre più popolare. Dopo il prete dell’avellinese che ha permesso a un coro di ragazzi di cantare la canzone tra i banchi della sua chiesa, arrivano due divertenti parodie. A realizzarle sono il giovane vignaiolo trevigiano Matteo Del Puppo e il videomaker siciliano Davide Limone alias Davedkyo.

Le due parodie sono molto diverse. Se Matteo ha dato vita a un vero e proprio inno del suo lavoro di vignaiolo in una ditta che produce prosecco, Davide ha raccontato la storia di un uomo che non riesce a farsi pagare lo stipendio dal suo datore di lavoro.

Entrambi hanno riscritto il testo di Mahmood in maniera molto originale. Matteo canta:

Son qua nella vigna e sto gelando a -4 gradi, sto potando così che le nuove gemme sbocceranno per la buona produzione di quest’anno, produco prosecco metodo Charmat, è dieci volte meglio dello champagne… e mi chiedi come va? come va? come va? Nel vigneto a lavorar, lavorar, lavorar.

Il divertente video ha ricevuto migliaia di visualizzazioni ed è stato condiviso persino da Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto. Lo stesso Matteo si è sorpreso per la valanga di commenti e ha dichiarato di aver semplicemente messo insieme le sue due passioni, vale a dire il vino e la musica.

L’intento di Davedkyo, invece, è sicuramente di denuncia. Il videomaker ha descritto, infatti, una situazione lavorativa molto difficile, che potrebbe sfociare addirittura in violenza, cantando in dialetto catanese:

Aspetto lo stipendio da tre mesi già. Non mi pagherà, pagherà, pagherà e mi chiede come va? come va? come va? Aspetto lo stipendio da tre mesi che non arriverà mai…è difficile stare al mondo se è vuoto il portafoglio...

Che ne pensate: vi piacciono le due parodie?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.