FOX

Chris Hemsworth sarà Hulk Hogan nel biopic (e The Iron Shelk lo sfida subito!)

di - | aggiornato

Il Thor del cinema impersonerà la leggenda del wrestling in un biopic per Netflix diretto da Toss Phillips.

Hulk Hogan e Chris Hemsworth nella cover WWE / Marvel Studios

951 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dall'arena per gladiatori intergalattici di Thor: Ragnarok ai ring ad alto tasso di spettacolarità della WWF anni '80: Chris Hemsworth impersonerà la leggenda del wrestling Hulk Hogan in un biopic per Netflix diretto da Todd Phillips, attualmente al lavoro nella post-produzione di The Joker.

La piattaforma di streaming on demand ha ottenuto da Hogan i diritti esclusivi sulla sua vita. Terry Gene Bollea (questo il vero nome del wrestler) figurerà in veste di consulente per il film e produttore esecutivo. La sceneggiatura è affidata invece a Scott Silver e John Pollono.

I produttori sono Michael Sugar (con la società Sugar23), insieme a Phillips e Bradley Cooper di Joint Efforts, Eric Bischoff e Hemsworth. 

È presumibile che il film affronti direttamente l'ascesa di Hulk Hogan, a cominciare dai circuiti minori di wrestling della Florida sul finire degli anni '70 fino all'affermazione nella World Wrestling Federation nel decennio successivo. Vedremo, quindi, gli epici incontri di colui che è stato senza dubbio il lottatore più carismatico e iconico di sempre, per la cui popolarità venne coniato il termine "Hulkamania". Un'icona della cultura pop anni '80, del machismo gonfiato a steroidi, di cui all'epoca si accorse anche il cinema, tant'è che Sylvester Stallone lo volle in Rocky III.

La notizia del biopic su Hogan interpretato dallo "zio del tuono" Chris Hemsworth non è passata certo inosservata tra i fan del wrestling. Alcuni utenti, su Twitter, hanno commentato la news, chi curioso per il film, chi scettico a causa del fascino dell'attore australiano e chi contrariato per via di alcuni controversi episodi di cui Hogan si è reso protagonista negli ultimi anni (il riferimento è ad alcune frasi razziste dell'ex wrestler):

Tra i fan del wrestling, c'è chi paragona già il film alla versione pompata di Bohemian Rhapsody e chi, maliziosamente, afferma che il film farà in modo di cancellare le ultime vicende del lottatore per spostare invece l'attenzione sulle sue imprese anni '80.

Anche tra gli ex colleghi di Hogan c'è chi non ha resistito a commentare la notizia. Uno dei più noti avversari del lottatore biondo e baffuto, l'iraniano Hossein Khosrow Ali Vaziri, meglio conosciuto come The Iron Shelk, ha apertamente provocato il divo australiano, sfidandolo attraverso un tweet per stabilire chi sia davvero la leggenda dell'Hulkamania:

Evidentemente a The Iron Shelk brucia ancora la sconfitta subita ad opera di Hogan il 23 gennaio 1984 al Madison Square Garden di New York che gli costò il titolo dei pesi massimi della WWF e che invece fece lievitare a dismisura la fama di "The Super Destroyer" a.k.a. l'incredibile Hulk (Hogan).

Fonti: Variety; CBR.com

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.