FOX

Non solo Rami Malek: anche Lady Gaga è stata censurata dalla TV cinese

di - | aggiornato

Rami Malek è stato oscurato dalla TV cinese agli Oscar, durante il suo discorso sull'icona Freddie Mercury. A Lady Gaga, colpevole di aver incontrato il Dalai Lama, è toccata la stessa sorte.

Collage tra Lady Gaga e Rami Malek Getty Images

669 condivisioni 0 commenti

Condividi

Alcuni telespettatori cinesi, durante i discorsi di due Premi Oscar, hanno visto solo delle sfocature e dei volti pixelati. La censura dei media si è abbattuta su Rami Malek e Lady Gaga. Il primo è stato censurato da Mango TV per il suo discorso in cui lodava la figura di Freddie Mercury, “gay e immigrato”.

Abbiamo fatto un film che parla di un uomo gay, un immigrato che ha vissuto la sua vita in maniera impenitente. Il fatto che io stia celebrando lui e la sua storia con voi questa sera è la prova che amiamo racconti come questo.

Uomo omosessuale è stato reso con “band speciale”, una traduzione non propriamente alla lettera. Molti utenti hanno protestato con la scelta di Mango TV, ma in realtà anche Lady Gaga è stata colpita dalla scure della censura.

Su Weibo, un Twitter cinese, circola uno screenshot che mostra la star coperta da un quadratino, una sorta di ingombro. Anche il fornitore di servizi Internet di Hunan Television ha eliminato Gaga tra la rosa delle Migliori attrici finaliste, lasciando solo Olivia Colman, Yalitza Aparicio, Glenn Close e Melissa McCarthy. 

I fan di Lady Gaga sono in rivolta e stanno sollecitando Mango TV e Hunan Television a scusarsi per la questione.

Daily Mail ha riportato la reazione piccata del critico HeyWarWars.

Il modo in cui Mango TV ha gestito la questione è stato più che irrispettoso. Spero che possano dare una risposta ai fan.

Mango TV non ha rilasciato dichiarazioni sul perché abbia deliberatamente oscurato Lady Gaga, ma molti utenti cinesi hanno ipotizzato che potrebbe essere collegato al fatto che la cantante non sia ben vista a Pechino per il suo incontro con il Dalai Lama, avvenuto nel 2016. Tra Cina e Tibet c'è tensione dai tempi della Seconda Guerra Mondiale, soprattutto per la figura del Dalai Lama. Nel 2015 la Cina ha dichiarato che questa figura dovrebbe essere scelta dal governo centrale e che l'attuale Dalai Lama sia stato irrispettoso in alcune dichiarazioni sul tema della reincarnazione, uno dei capisaldi della religione buddista.

L’emittente avrebbe quindi agito preventivamente per evitare problemi politici.

In realtà Lady Gaga, come riporta Quora - che ha ricostruito lo storico degli oscuramenti di Gaga - è stata censurata già altre volte dalla Cina, una delle quali nel 2011. La popstar e Katy Perry erano state etichettate come "volgari".

Non si tratta della prima censura da parte di Mango TV. Durante l'Eurovision Song Contest del 2018 sono stati oscurati tatuaggi e un ballo a tema gay. Anche le bandiere arcobaleno gay friendly nel pubblico sono state sfocate dalla produzione.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.