FOX

Michael J. Fox parla dei suoi problemi di salute e della lotta al Parkinson

di - | aggiornato

Intervistato dal New York Times, Micheal J. Fox ha raccontato della sua battaglia contro il Parkinson e di un problema alla schiena ormai risolto.

Michael J. Fox si racconta al New York Times Getty Images

2k condivisioni 0 commenti

Condividi

Michael J. Fox è stato intervistato dal New York Times e ha parlato della sua battaglia col morbo di Parkinson e di un nuovo problema alla schiena.

L'attore di Ritorno al futuro combatte contro la malattia ormai da lunghi anni: nel 1991 è arrivata la diagnosi, resa pubblica nel 1998. Due anni dopo Fox si è preso una pausa dalla recitazione per concentrarsi quasi esclusivamente sul Parkinson. Non c'è una cura per la malattia, ma con medicine, interventi chirurgici e altri trattamenti che alleviano i sintomi, l'attore è riuscito, dopo i primi difficili momenti, a condurre una vita quanto più simile a quella che faceva prima. È anche tornato sul set, ottenendo ruoli importanti in show come The Good Wife e Rescue Me.

Nell'intervista, Fox ha ricordato il preciso istante in cui ha scoperto di essere malato e ha rivelato di essere stato sopraffatto dalla paura.

Ero terrorizzato. Non sapevo nulla del morbo di Parkinson. Mi hanno detto che la mia vita sarebbe cambiata completamente. Ora sto bene, ma allora non era così, non riuscivo ad essere ottimista a riguardo, e quel mio modo di pensare non mi permetteva di credere che potessi prendere decisioni a lungo termine.

La prima reazione dell'attore è stata il rifiuto totale della sua condizione, c'è voluto qualche anno per cambiare atteggiamento. Ecco cosa ha detto Fox a riguardo:

Era il 1994. È stato allora che ho iniziato ad accettare la malattia. E accettazione non vuol dire rassegnazione, significa capire e affrontare le cose in modo diretto.

Lo scorso anno, però, ha rivelato Fox al New York Times, è insorto un ulteriore problema non direttamente legato al Parkinson e l''attore ha subito un intervento alla colonna vertebrale.

Stavo avendo dei fastidi alla colonna vertebrale. Mi era stato detto che era qualcosa di benigno, ma che avrebbe comunque diminuito le mie capacità di movimento e la sensibilità delle gambe.

Poi è arrivata la decisione di andare sotto i ferri, perché la situazione si era fatta più complicata.

Iniziavo a cadere. Succedeva spesso. Così tanto da risultare ridicolo. Cercavo di analizzare il problema alla schiena in relazione al Parkinson e sono arrivato alla conclusione che l'intervento era necessario. Quindi l'ho fatto e dopo c'è stata la fisioterapia.

Tutto è finito per il meglio e, appena rimessosi in sesto, Fox ha iniziato a valutare le prime nuove offerte di lavoro ed è apparso nella serie TV Designated Survivor.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.