FoxLife     

9 attori cacciati dai set delle serie TV per cattiva condotta

di - | aggiornato

Scandali, comportamenti irrispettosi, e litigate varie: alcuni attori non riescono proprio a mantenere la calma quando sono sul set, per questo vengono licenziati. Ecco 9 tra i casi più eclatanti.

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il luogo di lavoro non sempre è un posto piacevole, soprattutto se tutti i giorni siamo obbligati a stare in contatto con persone che non ci piacciono. E poi capitano quelle brutte giornate che ci costringono a comportarci male con tutti, e le celebrità ne sanno qualcosa.

C'è chi ha lasciato uno show perché sentiva che era il bisogno di fare altro, e chi invece l'ha fatto perché obbligato da cattiva condotta. Abbiamo scelto nove attori che sono stati cacciati da alcune delle serie TV più famose per i motivi più disparati (e ancora oggi fanno discutere). 

Grey's Anatomy: Isaiah Washington

L'attore Isaiah Washington al San Diego Comic-ConHDGetty Images

Il caso di Isaiah Washington è ormai noto a tutti. Durante la terza stagione, l'interprete di Preston Burke fu accusato di aver insultato il collega T. R. Knight usando un termine omofobo nei suoi confronti. Qualche tempo dopo, i dettagli della situazione divennero di dominio pubblico e Knight fece coming out dichiarando la sua omosessualità. La questione sembrava risolta, fino a quando nel backstage dei Golden Globe del 2007, Isaiah usò di nuovo quella parola. Le sue scuse non bastarono, perché Shonda Rhimes decise di correre ai ripari eliminando il personaggio di Burke da Grey's Anatomy e di conseguenza l'attore fu licenziato.

Misfits: Lauren Socha

Un'immagine promozionale di Lauren Socha in MisfitsE4

L'attrice ha interpretato brillantemente il ruolo della giovane criminale Kelly tanto da guadagnarsi un BAFTA. Peccato che Lauren Socha abbia preso fin troppo sul serio il suo personaggio. Nel 2012, la star allora poco più che ventenne, venne arrestata e condannata a 4 mesi di carcere con l'accusa di aver aggredito un tassista. A quel punto la produzione di Misfits decise di fare uscire di scena il personaggio di Kelly dopo solo tre stagioni nello show.

Criminal Minds: Thomas Gibson

Foto primo piano di Thomas Gibson in Criminal MindsHDCBS

Per undici anni, Aaron "Hotch" Hotchner è stato uno dei protagonisti indiscussi di Criminal Minds. Tuttavia, all'inizio della dodicesima stagione, l'interprete Thomas Gibson fu sospeso dal set in seguito a un alterco avvenuto con uno degli scrittori della serie. Il giorno dopo, l'attore sostenne che la disputa era nata a causa di divergenze creative su un episodio che lui stava dirigendo. Le scuse non bastarono perché la produzione aveva già deciso sul destino di Gibson e Hotch, che non avrebbe più fatto ritorno in Criminal Minds

Due Uomini e Mezzo: Charlie Sheen

Charlie Sheen è Charlie Harper in Due Uomini e MezzoCBS

Charlie Sheen ha sempre avuto una vita turbolenta. Dopo aver ottenuto un incredibile successo con la comedy Due Uomini e Mezzo, l'attore chiese - e ottenne - un salario davvero milionario: passò da un compenso di 825.000 dollari a episodio fino a 1,25 milioni di dollari a episodio nell'ottava stagione. Numeri da capogiro che non gli impedirono di alzare i toni col creatore della serie, Chuck Lorre.

A inizio 2011, l'attore entrò in riabilitazione per uso eccessivo di droghe e alcolici, e perciò l'ottava stagione venne inizialmente messa in pausa, poi conclusa dopo 16 episodi. In seguito, Sheen discusse con Lorre per negoziare il suo stipendio, dichiarandosi sottopagato (aveva chiesto 3 milioni di dollari a episodio...), poi arrivò a lanciargli accuse antisemite. Un comportamento che non poteva assolutamente essere perdonato e per questo venne licenziato con effetto immediato. 

Lost: Michelle Rodriguez e Cynthia Watros

I personaggi di Michelle Rodriguez e Cynthia Watros in LostHDKiwi Report

Non uno, ma ben due scandali coinvolsero il set di Lost. Nel dicembre 2005 entrambe le attrici vennero citate in Hawaii (dove la serie veniva girata) per guida in stato di ebbrezza. Per la Rodriguez il caso fu più complicato: la star venne arrestata ben tre volte con la stessa accusa, finché non venne licenziata dalla serie per il suo comportamento fuori controllo. Il caso vuole che anche la sua collega (e compagna di guida spericolata) Cynthia Watros venne cacciata dal set proprio nello stesso periodo. Si può dire che le due attrici non hanno un bel ricordo di Lost.

Desperate Housewives: Nicollette Sheridan

Una scena con Nicolette Sheridan in Desperate HousewivesHDEW

Il caso di Nicolette Sheridan è ancora più complicato. Nel 2009, dopo essere stata tagliata fuori dal cast di Desperate Housewives, l'attrice ha intrapreso una causa legale contro Marc Cherry, creatore della serie, reo di averla licenziata dopo le sue accuse di violenza fisica e psicologica. Il processo si è poi risolto a favore di Cherry, poiché le accuse della star si rivelarono infondate. La Sheridan era stata invitata anche a partecipare all'episodio finale di Desperate Housewives, ma per ripicca rifiutò l'offerta. Un comportamento decisamente da diva.

CSI: Gary Dourdan

Un'immagine di Gary Dourdan, ex di CSIHDGetty Images

Secondo le fonti ufficiali, Warrick di CSI è morto; il personaggio di Gary Dourdan uscì così di scena al termine dell'ottava stagione, e la produzione disse che si trattava di un addio amichevole. La realtà era ben altra. Nel 2008, l'attore lasciò lo show perché fu arrestato per possesso di cocaina ed ecstasy, ma i guai continuarono anche negli anni seguenti quando fu accusato di aver aggredito la sua ragazza, rompendole il setto nasale. Il tribunale lo condannò a cinque anni di libertà vigilata, oltre all'obbligo di seguire una seduta terapeutica contro la violenza domestica ed entrare in un centro di recupero per disintossicarsi. Per Gary Dourdan non fu un periodo facile.

I Robinson: Lisa Bonet

Una giovane Lisa Bonet ne I RobinsonHDNBC

Lisa Bonet, attuale moglie di Jason Momoa, era all'apice della sua carriera quando recitò ne I Robinson. Tuttavia, dopo aver preso parte al film Angel Heart, dove era protagonista di una scena di sesso poi tagliata nel montaggio finale, l'attrice fu licenziata dallo show. Bill Cosby spiegò che si trattava di "divergenze creative", ma in realtà la produzione non approvò la scelta di Bonet di apparire nel film perché avrebbe macchiato la sua etica: I Robinson erano una serie per famiglie, e vedere la giovane star in un film per adulti non era certo apprezzabile. 

Ally McBeal: Robert Downey Jr.

Un'immagine di Robert Downey Jr. e Calista Flockhart in Ally McBealHDCBR

Prima di diventare Iron Man e tornare nell'Olimpo di Hollywood, tra il 1996 e il 2001, Robert Downey Jr. aveva una pessima reputazione. Quando entrò a far parte del cast di Ally McBeal, l'attore era già stato arrestato diverse volte con accuse legate al possesso e al consumo di droga. I produttori dello show con Calista Flockhart decisero di dargli una seconda possibilità, che gli costò il ruolo dell'amato avvocato Larry nella serie. Nell'aprile del 2001, mentre si trovava in libertà vigilata, un poliziotto lo trovò a vagare a piedi nudi nei pressi di Culver City, vicino Los Angeles, sotto l'effetto di cocaina.

Dopo questo ultimo arresto, il produttore David E. Kelley licenziarono Downey Jr. in tronco, cancellando il personaggio di Larry (e quindi decretarono la fine della sua storia d'amore con Ally). Fortunatamente, il divo riuscì a riprendersi, superando brillantemente diversi programmi di riabilitazione e oggi lo conosciamo come uno degli attori più famosi e pagati di Hollywood.

Conoscevate tutti questi retroscena?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.