FOX  

[Spoiler!]

The Walking Dead: Negan diventerà il nuovo leader di Alexandria?

di - | aggiornato

Negan, da spietato nemico a leader del gruppo? Potrebbe essere. Il suo percorso di cambiamento in The Walking Dead, in fondo, lo renderebbe plausibile. Ma soprattutto la sua grande capacità d'adattamento...

578 condivisioni 0 commenti

Condividi

Pensavamo ci mettesse di più. Invece, Michonne ha impiegato una manciata di secondi a capire perché Negan aveva scelto di tornare in cella. L'intensa scena che li ha visti scontrarsi nell'episodio 9x12 di The Walking Dead metteva a confronto due nemici, ma soprattutto due diversi modi di ragionare.

Con l'evoluzione come tema principale, l'episodio in questo particolare confronto evidenziava come Michonne fosse rimasta ancorata a un'idea di Negan vecchia di quasi 7 anni, l'idea che ne aveva il suo amato Rick (a ragione, assolutamente: va detto).

Negan, invece, aveva dimostrato di essersi evoluto. Sì, certo: sperava di poter ripartire da dov'era stato interrotto, come leader dei Salvatori.  E aveva dovuto fare i conti con la scoperta che i Salvatori, e il mondo che conosceva, non esistevano pià. Ma ha anche saputo andare oltre.

Attraverso il legame creato con la piccola Judith, aiutandola a fare i compiti, attraverso il tempo speso a leggere e soprattutto ad ascoltare la vita di Alexandria attraverso la finestra, Negan è cambiato. Ha dimostrato di essere profondamente diverso dai nemici che l'avevano preceduto. 

Se il Governatore, pur facendosi chiamare Brian, dopo la caduta di Woodbury aveva solo finto di essere cambiato, Negan non ha avuto bisogno di farlo. Da sempre fine conoscitore dell'animo umano, ha ripetutamente provocato i suoi interlocutori perfino dall'interno della sua cella, Negan ha capito che il tempo trascorso dietro le sbarre ha portato il mondo a diventare qualcosa che lui non conosce. Non più.

Soprattutto, ora che non ha più un gruppo da difendere e guidare, non ha più nemmeno nemici.

Crudele? Sì, molto. Spietato? Anche. Nega si è comportato come un mostro. Eppure, a differenza - per esempio - di Alpha, non è un mostro.  Si comportava solo come tale.

Negan libero, in giro per AlexandriaAMC
Negan libero, nell'episodio 9x09 di The Walking Dead

Fin dal primo incontro con Carl lontano da Rick, aveva mostrato di avere dei sentimenti. Teneva al "ragazzo", come lo chiamava lui. E ha sofferto per la sua morte, sinceramente. Tanto da lasciarsi fregare dall'avversario nel duello decisivo. Anche con Judith, Negan ha mostrato un legame importante. Non sappiamo se avesse dei figli, ma sembra piuttosto incline ad assumere il ruolo di padre putativo.

E sì, certo: come ricorda a Michonne, avrebbe potuto sgozzarla nel sonno, e fare una strage. Invece si è limitato a prendere un ricordo di Judith, andandosene in silenzio.

Attenzione! Possibili spoiler!

Ora che il destino di Michonne sembra incerto per il futuro - pare proprio che non ci sarà nella stagione 10 - e ora che Daryl si è trasferito a Hilltop, dove ha preso il comando, il ruolo di leader ad Alexandria potrebbe restare vacante.

Carol è al Regno, Gabriel non ha la stoffa per fare il leader - se non quello spirituale, volendo - e nessun altro può vantare il carisma di Negan.

Ecco quindi che l'ipotesi prende piede: se nel fumetto Negan diventa un prezioso alleato per Rick, perché non potrebbe prendere la guida della comunità di Alexandria, se Michonne uscisse di scena?

Negan sarebbe perfetto: è un grande leader e stratega, lo ha dimostrato più volte. Sebbene dalla parte "sbagliata", le doti di comandante che ha mostrato sono innegabili.

Il percorso compiuto dal personaggio, interpretato da uno straordinario Jeffrey Dean Morgan, potrebbe portare dritto al comando di una comunità rimasta senza un leader lucido, capace e soprattutto determinato a garantire la sopravvivenza a qualsiasi costo. In un certo senso, Negan raccoglierebbe meglio di altri l'eredità del suo eterno nemico, Rick Grimes.

In passato era stato la sua nemesi, ora sembra essersi trasformato nell'uomo che potrebbe portare avanti il suo progetto. Il che non significa, ovviamente, che Negan sia diventato improvvisamente "buono". Semplicemente, è sempre stato così intelligente da capire che adattarsi alle varie situazioni l'avrebbe tenuto in vita.

E se c'è una cosa che Negan ha fatto, negli ultimi 6 e rotti anni, è stata proprio adattarsi...

Che ne pensate?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.