FOX

PS4 Remote Play porta i giochi della console Sony su iOS e iPad: la nostra prova

di - | aggiornato

Sony aggiorna il firmware di PlayStation 4 e lancia PS4 Remote Play su App Store. Da oggi è quindi possibile giocare ai titoli per PS4 direttamente su iPhone e iPad.

Marvel's Spider-Man per PS4 in esecuzione su iPhone X Marvel / Apple / Insomniac / MondoFox

99 condivisioni 2 commenti

Condividi

Sony ha rilasciato un nuovo aggiornamento del firmware della sua PlayStation 4, arrivando così alla versione 6.50, disponibile anche in Italia. Grazie all'update, la console può ora sincronizzarsi con i dispositivi iOS permettendo agli utenti in possesso di un iPhone o un iPad di giocare tramite l'apposita applicazione PS4 Remote Play.

L'applicazione, scaricabile gratuitamente da App Store, è stata lanciata nell'ottobre 2014 in esclusiva per gli smartphone Sony, ma l'azienda giapponese ha evidentemente deciso di seguire un'altra filosofia, estendendo questa possibilità anche a coloro che utilizzano iPhone (dal 7 in poi), iPad (dalla sesta generazione in poi) e iPad Pro (dalla seconda generazione in poi) con iOS 12.1 o versioni successive.

PS4 Remote Play si connette alla PS4 via Wi-Fi e permette di utilizzare un controller su schermo, con orientamento sia verticale che orizzontale, partecipare alle chat vocali utilizzando il microfono del dispositivo iOS e digitare un testo sfruttando la comoda tastiera di iPhone e iPad.

PS4 Remote Play: la prova

L'applicazione offre il pieno accesso al sistema PlayStation, utilizzabile in tutte le sue funzioni tramite iPhone/iPad. La sincronizzazione richiede pochi passaggi, come l'inserimento delle credenziali del proprio account PlayStation e l'approvazione del collegamento alla console.

Per funzionare correttamente, il dispositivo iOS deve essere collegato alla stessa rete Internet a cui è collegata la PlayStation 4, che deve essere necessariamente accesa.

Screen dall'app PS4 Remote Play di SonySony

La domanda a questo punto è: PS4 Remote Play permette davvero di giocare ai titoli per PlayStation 4 su iPhone e/o iPad? La risposta e sì, ma con i limiti che impone un controller touch. Infatti, a differenza di quanto si possa pensare, non è possibile utilizzare il Dualshock 4, e in mancanza di un controller MFi (Made for iPhone), bisogna accontentarsi dei pulsanti su schermo.

Ho effettuato una prova di PS4 Remote Play utilizzando un iPhone X e una PlayStation 4 Slim. La navigazione nella Home, e nelle varie sezioni raggiungibili da quest'ultima, è quasi perfetta, senza alcun tipo di intoppo. La situazione cambia quando ci si lancia in una sessione di gioco:

Credit video: Sony / Ubisoft  

Come in molti avrete intuito, il gioco protagonista del video è Rainbow Six: Siege, da poco aggiornato da Ubisoft con i contenuti di Operazione Burnt Horizon. A guidare l'operatore Blackbird in una vittoriosa Caccia ai terroristi (una delle modalità disponibili) è colui che scrive questo articolo, non un player professionista, ma nemmeno l'ultimo arrivato. Guardando il video, tuttavia, è difficile credere a questa affermazione.

Il disastroso risultato, quasi comico, è causato da alcuni fattori. I titoli per PlayStation 4 (incluso, appunto, Rainbow Six: Siege) nascono per essere giocati con un Dualshock 4 (o controller simili compatibili con la console), e richiedono combinazioni e sequenze di comandi che è quasi impossibile replicare con i pulsanti a schermo, manca infatti quell'interazione fisica che è parte stessa dell'esperienza videoludica. La risposta dei pulsanti touch è quasi immediata, ma si avverte quella frazione di secondo di ritardo che in giochi come Rainbow Six, Call of Duty, FIFA e tanti altri fa la differenza. Infine la fluidità, in più di una occasione è vittima di qualche lag.

Credit video: Sony / EA Sport

Altro neo dei comandi touch è l'interfaccia. Utilizzando l'applicazione con orientamento verticale sembra di avere tra le mani un Game Boy (vecchia gloria firmata Nintendo), con uno display però fin troppo piccolo. In modalità landscape, invece, i comandi occupano forse troppo spazio sullo schermo. Una soluzione che fa storcere il naso, ma effettivamente necessaria per garantire un minimo di comodità.

Nonostante i citati limiti, non ci si può aspettare di più da PS4 Remote Play, un'applicazione che fa quello che promette. Anzi va dato il merito a Sony di aver esteso la disponibilità di un prodotto ben realizzato e gratuito. Un'app che non può, e non deve, garantire la stessa esperienza della console giapponese.

Ma allora a cosa serve PS4 Remote Play? Serve a poter utilizzare la PlayStation 4 quando la TV a cui è collegata è occupata, a giocare a titoli non troppo impegnativi (i classici puzzle game, ad esempio), a consultare la propria raccolta di video e screenshot e perché no, a partecipare a un party pur essendo (relativamente) lontani dalla console.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.