FOX

Rambo: Last Blood ha causato diversi problemi al fisico di Sylvester Stallone

di - | aggiornato

L'attore, in un post su Instagram, ha confessato di aver avuto diversi guai fisici durante le riprese del nuovo Rambo.

812 condivisioni 0 commenti

Condividi

Tutto ha un costo. Sullo schermo lo abbiamo visto lanciarsi nel vuoto, schivare pallottole, saltare in aria, ruzzolare nel fitto della giungla, resistere ad una tortura sovietica ad alto voltaggio. La vita reale, però, è tutta un'altra cosa e Sylvester Stallone ne è consapevole. L'attore, che presto vedremo in Rambo: Last Blood, ha postato un video su Instagram con cui ha festeggiato il suo ritorno agli allenamenti.

Nel filmato Sly rivela "di non mettere piede in palestra da un bel po' di tempo". Il motivo? La star hollywoodiana avrebbe sofferto di diversi guai fisici durante le riprese del nuovo capitolo rambesco, causati con tutta probabilità dai massacranti stunt che hanno messo a dura prova il quasi 73enne.

È tosta essere un duro a morire del cinema action quando si superano i sessanta (figuriamoci poi i settanta), anche per un tipo robusto e in forma come Stallone. "Ora devo sistemare un po' di cose", confessa Sly nel video subito dopo aver parlato delle noie fisiche causate dalle riprese di Rambo: Last Blood. "La vita è come un film, devi andare avanti. Ci vediamo presto", esclama poi nel video la star di Rocky (reduce dal sequel di Creed in cui ha dato, quasi certamente, l'addio al pugile di Philadelphia).

Le parole utilizzate da Sly e il tono della sua voce la dicono lunga sul ruolo impegnativo - specie dal punto di vista fisico - ricoperto dall'attore classe '46 nella quinta avventura dell'ex berretto verde. Ancor più stupefacente è osservare l'ottimismo e la determinazione di Sly, carico e pronto a tonificare nuovamente il proprio corpo, magari in vista di qualche altra produzione.

In Rambo: Last Blood il protagonista, al apri del suo alter ego in carne ed ossa, farà i conti con la vecchiaia. Ma l'ex reduce del Vietnam non sarà meno ostinato di Stallone e, per trarre in salvo una ragazza a cui è legato, sfiderà addirittura un cartello messicano dedito al traffico di schiave sessuali.

La pellicola, diretta da Adrian Grunberg, vedrà nel cast anche Paz Vega e Sergio Peris-Mencheta. Last Blood arriverà nelle sale statunitensi a partire dal 20 settembre 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.