FOX

Il pieghevole di Xiaomi costerà 'solo' 999 euro, nel frattempo ci pensa anche Google

di - | aggiornato

Il primo dispositivo pieghevole di Xiaomi costerà la metà di Galaxy Fold e Mate X. Nel frattempo, anche Google pensa ad un smartphone di questa categoria, con design a conchiglia.

Lo Xiaomi Mi Fold mostrato dall'azienda in un video pubblicato su Weibo Xiaomi / Weibo

47 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il 2019 è senza dubbio l'anno dei pieghevoli, ovvero quei dispositivi che possono essere utilizzati come smartphone o tablet. Samsung e Huawei hanno già presentato le loro proposte, che, nonostante le differenze estetiche, condividono un fattore: il prezzo salatissimo. Sarà così per tutti i prodotti di questa categoria?

Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X costeranno oltre 2.000 euro, un prezzo giustificato dalle novità tecnologiche (e relativi costi di sviluppo e produzione), ma considerando ciò forse sarebbe più corretto parlare di accessori di lusso. Non è invece della stessa idea Xiaomi, che ha intenzione di lanciare uno dispositivo pieghevole a un prezzo molto più accessibile, ovvero 999 euro.

Stando a quanto riportato da iGyaan, lo smartphone pieghevole di Xiaomi (che potrebbe chiamarsi Mi Fold o Mi Flex) arriverà sul mercato tra aprile e giugno, prima in Cina poi nel resto del mondo. Il dispositivo si dice avrà un display OLED, prodotto da Visionox Technology e pieghevole su due lati, che rientrerà tra i top di gamma grazie al processore Snapdragon 855 accompagnato da 10GB di RAM.

Il prototipo del Mi Fold (o Mi Flex) è stato mostrato dall'azienda in un video pubblicato a gennaio:

Anche Google pensa ad un pieghevole

Come detto, tra i colossi della tecnologia a oggi solo Samsung e Huawei hanno detto la propria nel mercato dei pieghevoli. Mancano all'appello grandi nomi come ad esempio Apple e Google, ma qualcosa sembra stia bollendo in pentola.

Un brevetto di Google, scoperto da Patently Mobile, descrive e mostra un dispositivo pieghevole, con chiusura a conchiglia, proprio come il tanto vociferato nuovo Motorola RAZR. È interessante che nella descrizione non venga citato un display esterno. Semplice omissione?

La prima immagine del dispositivo pieghevole di Google inclusa in un brevettoHDPatently Mobile / Google

Nel brevetto è inclusa anche una seconda illustrazione, questa volta di un display pieghevole su due lati, probabilmente solo un concept.

Bozza di un dispositivo pieghevole inclusa in un brevetto di GoogleHDPatently Mobile / Google

Sarà quello mostrato nel brevetto il primo dispositivo pieghevole di Google? È impossibile oggi dirlo, considerando che non tutte le tecnologie brevettate diventano poi prodotti reali.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.