FoxComedy

L'ananas si può mangiare 'a spicchi': il video che ha mandato in tilt il web

di - | aggiornato

Anche l'ananas si può mangiare a spicchi. Almeno secondo chi ha provato il "trucco" reso noto da un video divenuto ormai virale sul web. Ma è davvero così? Scopriamolo insieme!

Ananas con gli occhiali da sole iStock

92 condivisioni 0 commenti

Condividi

Un video dal peculiare soggetto ha iniziato a fare il giro del mondo, soprattutto grazie ai social network: un utente Twitter, Dennis Naghizadeh, ha diffuso sul suo account un filmato in cui un ananas veniva letteralmente mangiato a spicchi.

Da quel momento, ovunque sul world wide web è stato possibile trovare reazioni e video di risposta all'innovativo modo di "sbucciare" il frutto, tra cui anche diversi tentativi di replicare l'operazione, più o meno riusciti.

A qualcuno viene facile...

...ad altri meno.

Hanno partecipato alla conversazione addirittura nomi illustri, come l'attrice de Il Trono Di Spade, Lena Headey, o il redattore della sezione culinaria del Los Angeles Times Lucas Kwan Peterson, ricondividendo il video o prodigandosi nel tentativo. 

View this post on Instagram

😱😱😱😱 #gamechanger

A post shared by Lena Headey (@iamlenaheadey) on

Peterson ha tentato il trucco, ma non gli è esattamente riuscito.

Per tutta risposta, il suo collega Ben Sims, dimostra invece come sia effettivamente possibile mangiare il frutto in questo modo.

E non mancano ovviamente i burloni, come Josiah Johnson, produttore e sceneggiatore della serie Legends of Chamberlain.

Sul perché non sempre sia stato possibile replicare con successo la modalità di consumo, Bob, un lettore di Eater esprime la sua: nei video in cui il tentativo è andato a buon fine, potrebbe essere stata scelta una tipologia di ananas particolarmente matura e succosa, la Tainung #4, nota per essere facile da sbucciare (pare infatti avere il soprannome di "Easy Peeler", per l'appunto).

Ma che riesca sempre oppure no, siamo sicuri che, da adesso in poi, in molti proveranno a mangiare l'ananas in questo modo.

E voi, ci avete già provato? Ha funzionato? Fateci sapere!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.