FOX

Godzilla II: King of the Monsters come Aliens di James Cameron (ma lontano dal MCU)

di -

Il regista Michael Dougherty ha svelato alcuni nuovi e interessanti dettagli su Godzilla II: King of the Monsters, in uscita nelle sale a maggio. Il film sarà infatti piuttosto simile ad Aliens come atmosfere, ma lontano dal Marvel Cinematic Universe.

66 condivisioni 0 commenti

Condividi

Godzilla II: King of the Monsters promette di portare sul grande schermo un'epica battaglia fra mostri giganti (noti anche con il nome di kaiju), tanto che alla fine solo uno di loro regnerà su tutti gli altri.

Ora, via Comicbook sono emersi alcuni dettagli realmente interessanti circa il film sul kaiju radioattivo diretto da Michael Dougherty. Come prima cosa, è ormai ufficiale che il film sarà legato sia a Kong: Skull Island (2017) che al precedente e Godzilla (2014). Lo stesso regista ha però spiegato che il franchise prenderà le distanze dallo stile del Marvel Cinematic Universe, nonostante si tratti in ogni caso di un universo condiviso (chiamato Monsterverse) in cui personaggi, eventi e situazioni tenderanno a fondersi tra loro.

Sentivo che c’era l’opportunità di creare la Monarch come un gruppo di eroi i quali, a differenza di molte agenzie governative top secret con spie e missioni malvagie da portare a termine, sono scienziati mossi da presupposti positivi, alle prese con dei veri e propri mostri. L’idea di questi scienziati eroi mi aveva davvero affascinato. Sai, questo non è un film Marvel in cui hai tizi coi superpoteri che corrono e si prendono a pugni, queste sono solo persone molto intelligenti alle prese con qualcosa di fuori dal comune.

Ma non solo. Dougherty ha anche precisato la linea temporale in cui prenderanno il via le vicende del sequel:

Il film ha luogo ai giorni nostri. Il primo capitolo si svolgeva nel 2014 mentre le nuove vicende prenderanno il via circa cinque anni dopo. Quindi nel 2019, l'anno di uscita della pellicola. 

Il regista ha inoltre azzardato un paragone del suo film con il secondo capitolo della saga di Alien, diretto da James Cameron nel 1986:

Esito nel dirlo, ma definirei il mio film l'Aliens del film di Gareth Evans. Se pensiamo ad Alien, che è un film di fantascienza piuttosto serio, e lo paragoniamo ad Aliens, che invece è un film più divertente e ha diversi momenti ironici, ci troviamo più da quelle parti.

Durante una visita ai set del film, il portale Comicbook ha anche avuto modo di parlare con l'attore O'Shea Jackson, il quale ha parlato dei (presunti) nuovi kaiju che vedremo del film.

Ti racconterò del mio mostro più temuto. Una volta, da bambino, Godzilla stava per morire. Era Gigan il problema. Godzilla non avrebbe potuto farcela. Gigan è un davvero un problema. Spero che non lo vediate, considerando che al giorno d'oggi le cose potrebbero mettersi davvero male. Hai presente Mecha Godzilla? Mecha Godzilla è invece più come una gemma nascosta.

Per chi non lo sapesse, ricordiamo che Gigan e Mecha Godzilla sono due tra le più imponenti creature mai viste nella serie originale, apparse per la prima volta in Godzilla contro i giganti (film nel 1972). A quanto pare, i due mostri si scontreranno nuovamente nel film in uscita nelle sale.

La trama principale vedrà l’agenzia criptozoologica Monarch impegnata a cercare un modo per sconfiggere le tre specie di kaiju che stanno mettendo a repentaglio la sopravvivenza dell'uomo sul nostro pianeta, Mothra, Rodan e Ghidorah. Nel cast del film troviamo Vera Farmiga, Ken Watanabe e Sally Hawkins, oltre a Kyle Chandler, Millie Bobby Brown (Stranger Things) e Bradley Whitford. 

Godzilla II: King of the Monsters uscirà in Italia il 30 maggio 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.