FOX  

Tutto su Timothy Hutton e il ruolo ne Le regole del delitto perfetto 5

di - | aggiornato

Timothy Hutton ha debuttato al cinema vincendo un Oscar. Ecco la storia di un grande attore, divisa fra cinema e TV, fino al ruolo di Emmett Crawford ne Le regole del delitto perfetto 5, in arrivo ad aprile su FOX.

Timothy Hutton Getty Images

72 condivisioni 0 commenti

Condividi

Avevo circa dodici anni quando m’imbattei per la prima volta in Timothy Hutton.

Accadde con la visione di un piccolo film indipendente, diretto da Bob Clark (che nei primi anni ’80 aveva fatto furore con Porky’s) e interpretato anche dal grande Paul Sorvino, da Robert Urich e dalla futura Samantha di Sex and the City: Kim Cattrall.

Hutton interpretava Jimmy Lynch che, per vendicare il fratello ferito in servizio e ignorato dalle autorità, inizia a imbrattare la città con il nome di Turk 182 invitando gli abitanti alla ribellione.

Timothy Hutton, nato a Malibu nel 1960, all’epoca aveva appena 25 anni ma aveva già vinto un Oscar e un Golden Globe, cinque anni prima, con il capolavoro di Robert Redford: Gene comune.

Un talento non comune

Un film drammatico, anzi straziante, diretto da Redford (Oscar per la regia) e interpretato - oltre che da Hutton nel ruolo del protagonista - da Donald Sutherland, Mary Tyler Moore e Judd Hirsch: Gente comune.

La storia è quella di Conrad (Hutton), la cui vita viene stravolta dalla morte del fratello maggiore.

Quando salì sul palco del Dorothy Chandler Pavilion, alla cerimonia presentata dal mitico Johnny Carson, per ritirare la statuetta come migliore attore non protagonista, Timothy Hutton aveva appena 21 anni.

Il film uscito l’anno precedente fu anche il primo, per lui: negli anni precedenti, fin da ragazzino, aveva già lavorato ma solo in TV.

Dopo Gente comune ci furono Taps - Squilli di rivolta, L’uomo dei ghiacchi, Il gioco del falco, Accadde in Paradiso e, appunto, Turk 182, seguito da molti altri film.

Da La metà oscura a Hill House

Nel 1993 il talento di Timothy Hutton tornò a conquistare grandi lodi da parte della critica per la sua interpretazione del doppio ruolo di Thad Beaumont e George Stark ne La metà oscura, il film che George A. Romero adattò dall’omonimo romanzo di Stephen King.

Seguirono commedie (French Kiss, Beautiful Girls), drammi (Il colore del fuoco, Conseguenze pericolose), thriller (La figlia del generale, La spirale della vendetta) e diversi altri lavori per il cinema, fino al ritorno in TV con il ruolo di Archie Goodwin in Nero Wolfe, la serie tratta dai racconti di Rex Stout e preceduta da dei film TV in cui Hutton era già stato Archie Goodwin.

Nel 2004 l’attore recitò accanto a Johnny Depp in Secret Window, per poi tornare al piccolo schermo con la miniserie Profezia di un delitto.

Hill House: Timothy HuttonHDNetflix
Timothy Hutton in Hill House

La carriera di Tim Hutton continuò a dividersi fra piccolo e grande schermo, con i film (Kinsey, The Good Shepherd - L’ombra del potere, Mimzy - Il segreto dell’universo, The Alphabet Killer…) e le serie o il film TV (Avenger, Kidnapped, Leverage - Consulenze illegali, American Crime, Jack Ryan…).

Nel 2018 Timothy Hutton recita nel film Beautiful Boy e nella serie-rivelazione di Netflix: Hill House, in cui ci regala il magistrale ritratto di un padre che si rifugia nell’alcol per aver dovuto mantenere un terribile segreto…

Sempre nello stesso anno, viene chiamato a entrare nel cast della serie di Peter Nowalk: Le regole del delitto perfetto, al fianco del Premio Oscar Viola Davis.

Oltre al ruolo di Emmett Crawford nella quinta stagione della serie con la Davis, che stiamo per scoprire, Timothy Hutton ha molti altri progetti attualmente in corso: i film The Long Home, Main Justice, The Glorias: A Life on the Road e le serie TV Sisters e Y.

Timothy Hutton è Emmett Crawford nella stagione 5 de Le regole del delitto perfettoHDABC Studios
Timothy Hutton è Emmett Crawford nella stagione 5 de Le regole del delitto perfetto

Emmett Crawford: Le regole del delitto perfetto 5

In attesa di vedere Le regole del delitto perfetto 5, in prima assoluta su FOX dal prossimo 8 aprile, possiamo iniziare a farci un’idea del ruolo di Timothy Hutton nei nuovi episodi.

Annalise Keating, come sappiamo, ne ha passate davvero di tutti i colori.

Accusata, arrestata, licenziata, allontanata dall’Università… Senza contare la precedente perdita del suo bambino, e poi l’omicidio del marito, la terribile scoperta sulla sua infedeltà, la morte del suo studente preferito e molto altro: una serie di vicissitudini personali che avrebbero spezzato chiunque.

Chiunque, ma non lei.

Dopo essersi rifugiata nell’alcol ed esserne uscita a testa alta, Annalise è pronta a rimettere insieme i pezzi. Per farlo, è alla ricerca di un impiego presso uno studio legale che le permetta di portare avanti la sua class action e di seguire i casi che le interessano.

La vedremo fare diversi colloqui, ed è durante uno di questi che conosceremo Emmett Crawford.

Socio dello studio legale Caplan & Gold, che già conosciamo perché ci aveva lavorato Michaela Pratt e ovviamente per la tragedia che aveva coinvolto Simon, Asher e gli altri, Mr. Crawford si presenta come un uomo molto sicuro di sé, ma anche gentile.

Al contrario di molti altri colleghi, vanta un fascino e una signorilità che in qualche modo richiamano i gentiluomini d’altri tempi.

La sua contrattazione con Annalise si svolge in maniera impeccabile, senza che Emett si scomponga mai. E di fronte alla grinta di una come Annalise, non tutti possono dire la stessa cosa.

Senza anticiparvi troppo sugli episodi che stiamo per vedere su FOX, posso dirvi un’altra cosa: Emmett Crawford avrà un ruolo chiave in questa stagione, che per molti versi richiama la prima. Ovvero la stagione che ha consacrato Le regole del delitto perfetto come una serie TV che ti tiene incollato alla poltrona, e Viola Davis come una delle più grandi attrici contemporanee.

Non perdetevi la stagione 5. Con un grande Timothy Hutton!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.