FoxLife  

The Good Doctor: la recensione dell'episodio 13, Sette Motivi

di -

Nel tredicesimo episodio della prima stagione di The Good Doctor, Shaun tenta di aggiustare il rapporto con Glassman, mentre un caso particolare impegna il team.

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il tredicesimo episodio della prima stagione di The Good Doctor, vede Shaun cercare di riallacciare il suo rapporto con Glassman, rapporto che si era deteriorato a causa di ciò che era successo nei precedenti episodi, ma cerchiamo di capire meglio.

Shaun ha avuto un momento davvero difficile, dopo essersi reso conto di volere più libertà e rispetto, anche grazie ai consigli di un paziente, ha deciso di dire quello che pensa al Dr. Glassman, una figura paterna per lui, forse l'unico che ha creduto in Shaun fin dall'inizio e sicuramente l'unico che inizialmente supportava il suo essere lì al St. Jose St. Bonaventure. Shaun gli ha detto di non voler più essere condizionato da lui e gli ha detto di volere la libertà di prendere le sue decisioni. 

Un'immagine dall'episodio 1x13 di The Good DoctorABC
The Good Doctor: un'immagine dall'episodio 13 della stagione uno

La discussione, a cui hanno assistito in molti, è terminata con Shaun che per sbaglio colpisce Glassman. Come ben sappiamo, Shaun non sa gestire le emozioni quindi decide di scappare. Shaun intraprende un viaggio con Lea, un viaggio pieno di prime volte, di qualche leggerezza e... di baci. Sì, sembra tutto meraviglioso, ma la realtà arriva a bussare alla porta. Lea deve andarsene e mentre Shaun, inizialmente, ha tutte le intenzioni di seguirla, in seguito cambia idea e decide di restare al St. Jose St. Bonaventure.

Shaun sembra aver trovato un nuovo equilibrio, ma proprio in questo episodio il nostro Good Doctor sente la mancanza di una figura importante e di un rapporto che probabilmente l'ha aiutato ad andare avanti in questi anni: quello con il Dr. Glassman. Glassman aveva promesso di lasciare a Shaun il suo spazio e di permettergli di prendere le sue decisioni. Ma dopo questo episodio, pensiamo che Shaun abbia deciso che non sia proprio la scelta migliore. E noi siamo d'accordo su questo. 

The Good Doctor 1x13 - Il caso della settimana

Il caso della settimana nel tredicesimo episodio di The Good Doctor riguarda una donna musulmana, che farà insospettire Shaun per qualcosa che non quadra sulle sue dichiarazioni. Shaun ha un forte intuito, come ben sappiamo, e sicuramente non si sbaglia.

La donna arriva al St. Jose St. Bonaventure con delle bruciature sul braccio. Ma poi inizia a peggiorare… non riesce a respirare, c’è qualcosa che non va. La storia che ha raccontato, che si è bruciata in un piccolo incidente in cucina, perde di senso. La donna ha una brutta infiammazione ai polmoni e Shaun e Melendez devono assolutamente intervenire.

Durante l’operazione, tuttavia, qualcosa va storto e Melendez (potrebbe) aver commesso un errore. Concentrandosi su Melendez, l’uomo non se la sta sicuramente passando bene in questo periodo. Ha rotto con Jessica, anzi… Jessica ha rotto con lui e la sua vita è stata sicuramente scombussolata. Ma questo ha giocato un ruolo in quello che gli è successo? C’è stato uno sbaglio per colpa delle sue questioni private?

Shaun, visti i risultati di alcune analisi, salta a delle conclusioni forse affrettate: pensa che la donna potrebbe essere una terrorista. Le condizioni di quest’ultima peggiorano ulteriormente. Diciamo che questo è un episodio che si concentra molto sui luoghi comuni e sul fatto che niente è mai davvero come sembra.

La verità è forse più semplice, ma non meno pericolosa. Certo Shaun ne resta sorpreso, così come Melendez, che in qualche modo si sente sollevato dallo scoprire che il suo errore… non è stato propriamente dettato da un qualcosa di personale.

Sono momenti difficili per Melendez, ma crediamo che abbia la possibilità di riprendersi. Claire, d’altronde, è sempre lì… con una potenziale cotta (scherziamo, ma neanche troppo).

Ma per quanto riguarda Shaun e Glassman? Cosa è successo tra di loro? Andiamo a capire.

The Good Doctor 1x13 - Il rapporto tra Shaun e Glassman

In questo episodio, anche Claire ha il suo da fare. E l’aiuto arriva proprio da Shaun, che le apre gli occhi su una potenziale bugia che la moglie di un paziente sta portando avanti. Adoriamo questi momenti tra Shaun e Claire, entrambi tirano fuori il meglio l’uno dall’altra.

Ciò di cui ha bisogno Shaun forse non è una figura paterna e il rapporto con il Dr. Glassman doveva cambiare in qache modo.

Dopo gli eventi degli scorsi episodi, Shaun ha deciso di dover trovare un nuovo equilibrio con il suo mentore, un equilibrio che però non viene visto allo stesso modo da entrambe le parti.

Shaun chiede a Glassman di essere suo amico, ma Glassman non riesce a rispondere. La verità è che Glassman è più cose per Shaun: una figura paterna, un mentore e sì, anche un amico, ma entrambi devono trovare un equilibrio, un equilibrio che gli permetta di essere più consapevoli del rapporto che hanno e più in linea con le volontà di Shaun.

Certo, rispetto al pilot, è brutto vederli così. Shaun e Glassman hanno sempre avuto un rapporto speciale, bisogna solo cercare di definirlo.

Nell’episodio, abbiamo anche avuto la possibilità di conoscere il nuovo vicino di Shaun e di scoprire che - shock - Colye non è stato licenziato. A Claire ovviamente non sta affatto bene e neanche a noi.

Non perdete gli episodi della prima stagione di The Good Doctor, tutti i mercoledì, a partire dalle 21.00, su FoxLife, canale 114 di SKY.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.