FoxLife  

The Good Doctor: la recensione dell'episodio 14, Nei Panni dell'Altro

di -

Nell'episodio quattordici della prima stagione di The Good Doctor, una competizione al St. Jose St. Bonaventure scuote gli animi dei dottori. Shaun si occupa di un caso complicato.

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il quattordicesimo episodio della prima stagione di The Good Doctor, Nei Panni dell'Altro, mette Shaun e gli altri dottori in competizione e pone al centro dei casi molto difficili da gestire e da risolvere.

Nello scorso episodio, abbiamo visto Shaun tentare di ricucire il suo rapporto con Glassman. Le cose non sono andate esattamente per il meglio, ma comunque abbiamo un’idea più chiara di cosa succederà.

Shaun vuole un amico e non una figura paterna, vuole continuare ad essere in grado di prendere le sue decisioni. Anche per Melendez c’erano state delle importanti novità, dopo il break up con Jessica c’erano stati dei ripensamenti… e poi non più. La situazione è molto delicata e crediamo che Melendez abbia bisogno di stare un po’ da solo.

Un'immagine dall'episodio 1x14 di The Good DoctorHDABC
The Good Doctor: un'immagine dal quattordicesimo episodio della stagione uno

In questo episodio, il team di dottori viene messo in competizione e la situazione crea delle dinamiche molto interessanti, inoltre i casi che affrontano i dottori si rivelano particolarmente difficili, ma andiamo a capire perché.

C’è una nuova dottoressa in città! Morgan, che è un tipetto molto interessante ed ha l’attitudine da prima della classe. Le squadre per la competizione sono molto interessanti. Claire è nel team di Morgan e Melendez.

Loro si occupano di un caso molto particolare e Morgan dimostra di non avere molto tatto quando si tratta di avere a che fare con i pazienti. Sembra arrivista e sicuramente non crediamo che andrà molto d’accordo con Claire. In tutto questo, continuiamo a pensare che tra Melendez e Claire potrebbe nascere qualcosa. Ma è solo un suggerimento.

Ma torniamo alle squadre e alla competizione, un qualcosa che mette in luce degli interessanti punti di vista, soprattutto per quanto riguarda il nostro Shaun. 

The Good Doctor 1x14 - Shaun e Quinn

Nel quattordicesimo episodio viene messo al centro della storia un caso di disforia di genere. Jared e Shaun si occupano di Quinn, una paziente che non si riconosce nel proprio sesso fenotipico.

Quinn ha un cancro ai testicoli e si sente una ragazza. La nonna non è dello stesso avviso. Di solito le nonne sono amorevoli e comprensive, non è questo il caso. La nonna di Quinn è una persona davvero sgradevole.

La situazione è difficile per Shaun, che non riesce a comprendere che cosa stia succedendo. Shaun continua ad approcciarsi a Quinn come se fosse un uomo. Jared è di tutt’altro avviso.

È normale che Shaun non comprenda questa situazione da una parte: Shaun si basa su ciò che vede, è un tipo molto pragmatico e non tende a pensare a ciò che c’è dietro alcune situazioni emotive e interiori.

Ma Shaun è anche una persona amorevole e comprensiva, e l’ha dimostrato più volte, per questo durante il corso dell’episodio riesce a capire pienamente Quinn. Shaun è aperto al dialogo ed è aperto a capire, a differenza della nonna (è una nonna molto cattiva!).

In generale, la storyline è molto toccante ed è importante che The Good Doctor affronti queste tematiche. La serie fa un lavoro bellissimo nell’accompagnare le solite emergenze, a casi più complicati e su cui ci si può costruire un dialogo.

Ma c'è un altro caso difficile per i medici del St. Jose St. Bonaventure. Un altro team, un nuovo mistero. Di che cosa si tratta?

The GoodDoctor 1x14 - La forza di Claire

L'episodio ci ha messo di fronte ad un altro caso molto complicato, un caso che vede Melendez, la Morgan e Claire lavorare insieme. E no, non è complicato solo per questo. È complicato perché il paziente è praticamente immune ai medicinali, perché nel corso della sua vita ha sviluppato una sorta di resistenza (ne ha presi talmente tanti da non riuscire a combattere l'infenzione che potenzialmente lo sta uccidendo.

Ma questo non è il focus principale di questa storyline. Come anticipavamo, Morgan è davvero una tipa tosta e tenerle testa non sarà facile. Claire non sa come comportarsi e non sa come reagire. Per fortuna che c'è Melendez che viene in suo soccorso. In una delle scene finali dell'episodio, Melendez dà dei consigli a Claire, le suggerisce di tenere duro, di combattere, di non arrendersi. Ed è davvero un qualcosa di molto bello, considerando che Melendez non sta passando un periodo bellissimo e che è comunque pronto a dare dei suggerimenti alla nostra Claire.

Claire è una guerriera e siamo sicuri che ne uscirà molto bene da questa sorta di sfida. Ma è solo l'inizio ed è chiaro. Per quanto riguarda Shaun, invece, alla fine dell'episodio realizza che sì, Quinn è una lei e non un lui. È qualcosa di importante, significa che Shaun comprende e rispetta la cosa. Questa realizzazione permette a Shaun di avere anche un altro confronto con il Dr. Glassman.

Glassman è sempre di supporto quando si tratta di aiutare Shaun e anche in questo episodio non è stato da meno. Shaun vuole essergli amico - è un qualcosa che ha specificato nello scorso capitolo - e forse i due stanno facendo qualche passo in avanti nella direzione giusta. 

Un episodio profondo, con casi interessanti e con delle belle novità per i dottori del St. Jose St. Bonaventure.

Gli episodi della prima stagione di The Good Doctor vi aspettano tutti i mercoledì, a partire dalle 21.00, su FoxLife, canale 114 di SKY.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.