FOX

Ecco il Lykoi: il gatto simile a un lupo mannaro riconosciuto come nuova specie

di - | aggiornato

La famiglia dei gatti ha accolto un nuovo esemplare che comincia a diffondersi dall'America all'Europa: si tratta del Lykoi o gatto lupo dal pelo brizzolato.

5k condivisioni 0 commenti

Condividi

Gli amanti degli animali hanno a disposizione una nuova razza di gatti da portarsi a casa. Si tratta del Lykoi, nome di origine greca che significa lupo. In effetti, si tratta di gatti dall’aspetto simile a quello di un lupo mannaro.

La razza è nata negli Stati Uniti, e più precisamente nel Tennessee, per iniziativa di una famiglia di allevatori che ha dato il via a una serie di incroci di razza da cui è nato il Lykoi, frutto dunque di una "mutazione genetica naturale".

A colpire dell’aspetto di questi gatti è il pelo brizzolato che risulta abbastanza rado nella zona del ventre, delle orecchie e delle zampe. Il manto irregolare, il colore e il taglio degli occhi e la fisionomia anomala del muso hanno fatto paragonare il gatto a un lupo.

La razza è stata riconosciuta dalla International Cat Association (TICA) nel 2012 e cinque anni dopo è stata anche accettata formalmente come razza da campionato, sempre dal TICA:

Sono stati effettuati numerosi test sui gatti per stabilire se hanno problemi di salute o malattie che potrebbero essere state causate dalla mutazione… Il programma di allevamento Lykoi è iniziato. Nel settembre del 2011 è nato il primo gatto da allevamento.

La passione per il gatto-lupo mannaro comincia a diffondersi, come potete vedere dal video in testata con due entusiaste proprietarie inglesi.

Cosa ne pensate: vi piace il gatto Lykoi?

Nonostante il nome, sembra che siano degli esemplari giocherelloni e molto affettuosi. Qualcuno ne ha paragonato l’indole a quella dei cani. Pare che i Lykoi amino cacciare tutto quello che si muove e balzino sulla preda proprio come farebbe un lupo. Inizialmente, inoltre, si mostrano diffidenti ma poi familiarizzano con gli umani senza nessuna difficoltà.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.