FOX

Spotify testa Premium Duo: un solo abbonamento (scontato) per due persone

di - | aggiornato

Premium Duo è il nuovo piano che Spotify sta testando in mercati selezionati. Si tratta di un singolo abbonamento per due persone, che però devono vivere sotto lo stesso tetto.

Il logo di Spotify Spotify

29 condivisioni 0 commenti

Condividi

Spotify ha conquistato il titolo di piattaforma musicale in streaming più utilizzata al mondo soprattutto grazie al piano gratuito. Questo consente di ascoltare musica gratuitamente, ma con ragionevoli limiti che influenzano l'esperienza utente, come ad esempio la sola riproduzione casuale di brani.

La versione Premium di Spotify ha dunque numerosi vantaggi rispetto a quella gratuita, ma non tutti sono disposti a pagare l'abbonamento di 9,99 euro al mese. Cercando di andare incontro ai numerosi utenti che condividono questo pensiero, il servizio musicale sta testando un nuovo piano chiamato Premium Duo, che offre due account Premium al prezzo mensile scontato di 12,49 euro.

Immagine promozionale per il lancio di Premium Duo di SpotifyHDSpotify

La proposta è particolarmente vantaggiosa, ma può essere attivata solo da persone che vivono nello stesso appartamento. Fornire infatti l'indirizzo in fase di registrazione è assolutamente necessario, ed è uno strumento di verifica che Spotify ha deciso di utilizzare fin da subito per evitare raggiri come quello che molti utenti hanno messo in atto con il Piano Famiglia. Questo permette ad un massimo di sei persone (dello stesso nucleo familiare, in teoria) di condividere lo stesso abbonamento al prezzo di 14,99, ma è stato attivato anche da amici e persone tra loro sconosciute, grazie il passaparola su Internet.

Il piano Premium Duo porta con sé anche una nuova playlist chiamata Duo Mix, che si auto-genera sulla base dei gusti musicali dei due utenti. Non manca inoltre la possibilità di ascoltare brani dalle Shared Playlists, ovvero playlist create e condivise dai due sottoscrittori.

Spotify sta testando Premium Duo in cinque mercati (Colombia, Cina, Danimarca, Irlanda e Polonia), ma non è ancora chiaro se tale piano sarà in futuro disponibile per tutti. Cosa ne pensate della nuova soluzione del colosso dello streaming musicale?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.