FoxCrime

Tom Hanks sarà il manager di Elvis Presley nel nuovo film di Baz Luhrmann

di - | aggiornato

Il celebre attore è in trattativa con la produzione del film per il ruolo del Colonnello Tom Parker.

Il famoso attore americano Tom Hanks Getty Images

39 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo il successo di Bohemian Rhapsody, un nuovo biopic promette di elettrizzare gli appassionati di musica e cinema. Il regista Baz Luhrmann (Moulin Rouge!) è pronto a dirigere il film dedicato al leggendario Elvis Presley.

Nessuna notizia sull’attore che interpreterà il Re del Rock’n’Roll (pare che il regista voglia un talento emergente, un volto nuovo al pubblico), ma da alcuni rumors riportati da Variety si sa già che Tom Hanks potrebbe essere coinvolto nel progetto. Il celebre attore sarebbe in trattativa con la produzione per il ruolo del Colonello Tom Parker, storico manager del cantante.

L'attore Tom HanksHDGetty Images

Interpretare un personaggio realmente esistito, come il Colonnello, non sarebbe una novità per Hanks, che nella sua carriera si è calato nei panni di Walt Disney in Saving Mr. Banks, dell’avvocato Donovan ne Il ponte delle spie, del capitano Sullenberger in Sully e di Ben Bradlee in The Post.

Nella storia del cinema sono stati invece pochi gli attori che hanno avuto il coraggio di cimentarsi nella parte di The Pelvis, tra questi Kurt Russel nel 1979 in Elvis, il re del rock di John Carpenter, Jonathan Rhys Meyers nel 2005 nel biopic Elvis e Michael Shannon nel 2016 in Elvis & Nixon.

Il film di Luhrmann sarà probabilmente diviso in due parti: una dedicata ai primi successi di Elvis negli anni ‘50 e un’altra sugli anni dell'incontenibile successo. La suddivisione in due capitoli apre alla possibilità di vedere non uno ma due attori recitare la parte del cantante, uno che interpreti gli anni della sua giovinezza e l'altro quelli della stagione più matura.

Il famoso manager di Elvis Presley, il Colonnello Tom ParkerGetty Images

Tom Parker, il Colonnello manager di Elvis

“Prima di Elvis, non c’era niente” disse John Lennon ricordando uno dei più grandi miti della musica. Parte del suo enorme successo si deve al Colonnello Tom Parker, manager di artisti della musica country che, nel 1955, scopre nel giovane Presley un talento fuori dal comune.

Nel 1956 riesce a fare il suo più grande colpo, portar via Elvis dall’etichetta Sun Records, per fargli firmare un contratto con la RCA. Nello stesso anno viene pubblicato il primo album, che con il singolo Heartbreak Hotel conquista subito il primo posto della classifica. 

Lo slancio verso il successo del cantante viene però frenato dalla chiamata al servizio di leva. Mentre Elvis sarà lontano dal palco, sotto le armi in Germania, il Colonnello continuerà a far brillare la sua stella con tutto il materiale di riserva che aveva fatto realizzare a Elvis, prima della sua partenza.

Il Re del Rock'n'Roll Elvis PresleyHDGetty Images

Tornato sulla scena, Elvis prende parte a una serie di film orribili che offuscano il suo successo di cantante. La decisione del Colonnello di trasformare la sua creatura in un divo di Hollywood aveva sì riempito le tasche di entrambi, ma aveva provocato la rovina della reputazione di un mito.

La macchina micidiale organizzata dall’insaziabile Colonnello (pare che in quegli anni prendesse quasi il 50% delle entrate del cantante) non presta attenzione ai danni che provoca, neanche a quelli che coinvolgono la salute di Elvis che, dopo la residenza a Las Vegas e uno sfiancante tour, è completamente esaurito e, nell'estate del 1977, muore a Memphis per un attacco cardiaco.

Incrociamo le dita e speriamo che il cast del film sia all'altezza del Re!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.