FoxAnimation  

Brickleberry Night, domenica arriva la maratona su FOX Animation

di - | aggiornato

L'intera stagione 3 di Brickleberry, incluso l'episodio inedito in cui Steve decide di entrare in polizia, andrà in onda durante la maratona del 7 aprile su FOX Animation. Ecco tutto sulla serie di Black e O'Guin.

391 condivisioni 0 commenti

Condividi

Creata da Roger Black (Paradise Police) e Waco O'Guin (MADtv) e prodotta per tre stagioni, Brickleberry è una serie animata incentrata su un gruppo di ranger del Parco Nazionale di Brickleberry, alle prese con l'imminente chiusura del Parco e la perdita del lavoro. Ma l'arrivo di Ethel, ranger trasferita dal prestigioso Parco di Yellowstone, porterà a una riorganizzazione positiva nonostante il veterano Steve si senta minacciato dalla nuova collega.

Pensata esplicitamente per un pubblico adulto, Brickleberry è provocatoria, irriverente, politicamente scorretta e scurrile. Mette in scena stereotipi volutamente esasperati per fare satira sui luoghi comuni ma soprattutto per invitare il telespettatore alla riflessione su tematiche di grande attualità.

A partire dalle 20.55 di domenica 7 aprile, FOX Animation le dedicherà una maratona trasmettendo tutti gli episodi della terza stagione. Incluso l'inedito Cops and Bottoms, in cui Steve decide di entrare in polizia dopo essersi stufato di essere un ranger forestale.

I protagonisti sono appunto Steve, arrogante e teso ad autoproclamarsi un grande ranger in nome del padre, che all'epoca aveva lavorato con il suo attuale capo, ed Ethel, che è l'unica del gruppo a essere preparata sul fronte lavorativo ma purtroppo ha un grosso problema personale: non regge l'alcol e spesso si ubriaca, finendo per cacciarsi in situazioni poco raccomandabili.

Poi ci sono l'afroamericano Denzel - fissato con il razzismo di cui in realtà non è vittima - e l'odioso Woody, il capo ranger, ex collega del padre di Steve, che invece è razzista per davvero, ma un po' nei confronti di tutti. Considera le donne inferiori, maltratta tutti i suoi sottoposti facendosi forte della posizione di capo e vanta posizioni politiche fortemente conservatrici... Naturalmente, si scoprirà un segreto del suo passato che dimostra la sua inequivocabile ipocrisia.

Infine c'è Malloy, un piccolo orso che vive nel parco e che diventa la mascotte dei forestali. Ma anche Malloy, nonostante l'aspetto da orsacchiotto di peluche, ha un carattteraccio. In fondo è un Grizzly ed è stato presto sotto l'ala da Woody - che ne apprezza l'odio per gli esseri umani - dopo la morte dei suoi genitori, entrambi investiti da Steve.

Uno dei poster di Brickleberry, la serie in onda su FOX AnimationHDComedy Central, Fox 21
Uno dei poster di Brickleberry, la serie in onda su FOX Animation

La maratona del 7 aprile ci racconterà, con i suoi 13 episodi, del momento in cui il Presidente Barack Obama farà visita alla cittadina di Brickleberry, scatenando il panico fra i ranger. Vedremo poi la lite furibonda fra Woody, escluso dal country club, e Denzel, che invece viene accettato. Malloy esprimerà il desiderio di diventare un orso grande come tutti gli altri grizzly, ed Ethel - come abbiamo visto - dovrà fare i conti con le conseguenze della sua ennesima ubriacatura...

Ma non è ancora finita: l'arrivo di una nuova ranger farà sentire insicura Ethel, mentre Woody si giocherà il parco - l'intero parco - di Brickleberry in una partita a poker. Perdendo...

I creatori della serie, Roger Black e Waco O'Guin, sono anche doppiatori di due personaggi: la ranger Connie - protagonista insieme ai colleghi e derisa per il suo sovrappeso, la sua forza e il suo aspetto mascolino - e Bobby - contadino sovrappeso dedito all'alcol e ad altre terribili, terribili abitudini.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.