FOX

Toyota Cue 3, il robot che tira meglio di un giocatore NBA

di - | aggiornato

Cue 3 è un robot creato da Toyota in grado di tirare a canestro da 3 punti con una precisione mai vista. L'azienda ha presentato la macchina a un evento a Tokyo

Il robot in procinto di tirare la palla nel canestro The Associated Press

16 condivisioni 0 commenti

Condividi

Si chiama Cue 3, è alto 1,86 ed è un tiratore infallibile che mira a diventare un’atleta NBA nei prossimi 20 anni. Non è un essere umano, bensì un robot creato dagli ingegneri di Toyota.

Il robot in posa mentre analizza l'ambiente che lo circondaHDThe Associated Press

Cue 3 non è in grado di dribblare, correre o smarcarsi. La sua abilità, a dir poco strabiliante, è quella di centrare il canestro con un'accuratezza maggiore anche del miglior atleta in attività.

Il suo tronco meccanico contiene una serie di sensori in grado di mappare l’ambiente circostante e fornire indicazioni su distanza e angolazione del canestro. Grazie ai dati raccolti, il robot è in grado di lanciare la palla, utilizzando braccia e ginocchia meccaniche, e fare centro da tre punti.

Cue 3 è stato presentato dai suoi creatori durante un evento che si è tenuto a Tokyo, a cui hanno partecipato anche alcuni giornalisti dell’agenzia stampa The Associated Press. Il Robot si è esibito in otto tiri al canestro da 3 punti realizzandone 5.

Durante l’evento la macchina ha avuto una precisione al tiro del 62,5%, facendo meglio quindi del record stagionale NBA del 53,6%, stabilito da Kyle Korver. Per fare un ulteriore esempio, Stephen Curry, votato MVP della lega statunitense per due volte e dai più considerato come il miglior tiratore NBA, ha uno score da tre punti del 43,6%. 

L’obiettivo non è quello di creare giocatori sintetici, hanno spiegato a margine gli ingegneri, ma quello di dimostrare come un robot possa adattarsi in base ai feedback visivi che riesce a cogliere. Ci vorranno almeno una ventina d’anni per poter giungere alla costruzione di un robot in grado di rivaleggiare in tutti i fondamentali con un atleta in carne e ossa.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.