FOX

[Spoiler!]

Vedova Nera, la strada di Natasha Romanoff verso Avengers: Endgame

di - | aggiornato

Natasha Romanoff, da spietata spia del KGB ad agente segreto dello S.H.I.E.L.D.

L'attrice Scarlett Johansson nei panni della Vedova Nera nel film Iron Man 2 Marvel Studios

414 condivisioni 0 commenti

Condividi

Benvenuti al quarto appuntamento della rubrica che vi porterà a esplorare il cammino degli Avengers nell’Universo Cinematografico Marvel. Un lungo cammino che terminerà il 24 aprile - al cinema - con l’atteso Avengers: Endgame.

Dopo aver approfondito la storia di Tony Stark / Iron Man, quella di Steve Rogers / Captain America e quella del Dio del Tuono Thor, è il momento di parlare di Natasha Romanoff, la spia altamente addestrata al servizio dell'agenzia segreta S.H.I.E.L.D..

Il percorso di Natasha Romanoff fino ad Avengers: Infinity War

Iron Man 2

Iron Man 2 segna l’ingresso nell’universo cinematografico Marvel (MCU) di Natasha Romanoff conosciuta come Vedova Nera. Nel secondo film dedicato a Tony Stark (il miliardario che diventa Iron Man), Natasha si presenta come infiltrata nelle Stark Industries (la multinazionale di Tony Stark).

Natasha è un agente dello S.H.I.E.L.D. (l’organizzazione segreta governativa gestita da Nick Fury) e la sua missione è quella di controllare dall’interno il lavoro e lo stato di salute di Tony Stark (le sue condizioni stanno peggiorando a causa della tossicità nel sangue indotta dalla presenza di palladio nel cuore), dopo che il miliardario si è rivelato al mondo come Iron Man (alla fine di Iron Man del 2008).

Vedova Nera si infiltra nelle Stark Industries con il nome di Natalie Rushman e diventa presto la nuova assistente al servizio della società di Tony Stark (nel film, Tony cede il ruolo di presidente delle Stark Industries alla sua segretaria Pepper Potts). Successivamente, si rivela come agente dello S.H.I.E.L.D. quando, insieme a Nick Fury, si incontra con Tony nel negozio di ciambelle americano Randy's Donuts. In questo frangente, Vedova Nera inietta sul collo di Tony un antidoto che temporaneamente riduce gli effetti dell’avvelenamento da palladio.

Natasha rivela parte del suo potenziale quando, nell’ultima parte del film, combatte contro le guardie che sorvegliano il villain Ivan Vanko. Quest’ultimo deve essere fermato, poiché sta pilotando a distanza un esercito di droni al fine di uccidere Tony Stark, senza curarsi di mietere vittime tra i civili. 

The Avengers

Natasha ha il compito, assegnatole da Fury,  di recuperare lo scienziato Bruce Banner (che si nasconde dall’esercito americano in India) per condurlo sulla base volante dello S.H.I.E.L.D. (chiamato Helicarrier), dove Banner può essere d’aiuto per rintracciare il Tesseract (il potente oggetto che il villain del film Loki ha rubato). 

Le sue abilità di interrogatrice si rivelano fondamentali, quando parlando con Loki intuisce che il piano del villain è quello di scatenare il mostro verde di Hulk (l'alter ego di Bruce Banner). Fury e gli Avengers, però, non riescono a impedire che Hulk si manifesti, mentre l’Helicarrier viene attaccato dai seguaci di Loki. Vedova Nera si ritrova faccia a faccia con Hulk e cerca in tutti i modi di fuggire ma rimane intrappolata nei meandri della base volante. Hulk fugge ma Natasha deve affrontare in combattimento corpo a corpo il suo collega e migliore amico Clint Barton, ovvero Occhio di Falco, che nell’occasione è ancora sotto l’influenza della manipolazione mentale di Loki e non riconosce Natasha come alleata. Vedova Nera riesce a battere Barton in combattimento, lo aiuta a riprendersi dalla magia di Loki e, non ritenendolo più un pericolo, gli permette di unirsi alla squadra dei Vendicatori.

Durante la battaglia di New York, dopo aver combattuto i Chitauri (l’esercito alieno al servizio di Loki per conquistare New York), Natasha riesce a impadronirsi di uno dei velivoli alieni dei Chitauri e raggiunge la Stark Tower (l’edificio costruito da Stark dal quale è stato aperto il portale dimensionale per far arrivare gli alieni sulla Terra). Una volta sul luogo, Natasha prende lo scettro di Loki e lo usa per interrompere il flusso di energia atto a mantenere aperto il portale.

 Captain America: The Winter Soldier

Il secondo capitolo della trilogia dedicata a Steve Rogers (Capitan America) ha come co-protagonista Natasha Romanoff, che non solo mostra tutta la sua abilità in combattimento ma anche quella di spia.

Romanoff e Rogers sono stati inviati dallo S.H.I.E.L.D. per liberare la Lemurian Star (una nave dello S.H.I.E.L.D.) dall'assedio dei pirati capitanati dal villain Georges Batroc. Mentre Steve Rogers si occupa di salvare gli ostaggi, Nastasha - dagli archivi informatici della nave - recupera delle informazioni top secret riguardanti lo S.H.I.E.L.D. salvandole su una pen drive.

A seguito della morte inscenata di Fury (ma che Rogers e Romanoff ritenevano vera) lo S.H.I.E.L.D. è compromesso a causa dell’infiltrazione, fino ai piani alti, dell’organizzazione malvagia chiamata Hydra. Natasha e Steve sono considerati traditori e diventano dei ricercati.

Vedova Nera e Capitan America, grazie ai dati della chiavetta usb recuperati da Natasha sulla Lemurian Star, riescono a decifrare i piani dell’Hydra e preparano un piano per sventarli. Il compito di Natasha è quello di intrufolarsi nella sede dello S.H.I.E.L.D. a Washington D.C. (il Triskelion), liberare i membri del consiglio dello S.H.I.E.L.D. e disabilitare i protocolli di sicurezza dell’agenzia. Dopo aver assolto al suo compito, Natasha – con l’aiuto di Fury - pubblica sul web tutti i segreti dello S.H.I.E.L.D. e dell’Hydra, compresi i file che riguardano la sua vita. Per Natasha è un alto prezzo da pagare per salvare la vita di molti.

Alla fine del film, Natasha subisce un’inchiesta governativa allo scopo di spiegare il suo coinvolgimento nel caso S.H.I.E.L.D./Hydra. Lo S.H.I.E.L.D. è caduto: Vedova Nera rimane, però, un membro fondamentale per i Vendicatori.

Avengers: Age of Ultron

In Avengers: Age of Ultron, la storia di Vedova Nera si sviluppa su due aspetti significativi: presente e passato.

Presente. Fin dall’inizio è chiaro che Natasha e Bruce Banner/Hulk avranno un rapporto speciale durante lo svolgersi della storia: Natasha, con delle parole specifiche, riesce a calmare la furia di Hulk, facendolo trasformare nella sua controparte umana. I due sviluppano sentimenti d’amore l’uno per l’altra ma la loro storia è molto travagliata e intensamente drammatica: Natasha rivela a Banner che, a causa dell’intervento di iniziazione subito quando lavorava per il KGB, non può avere figli e Banner le rivela che, a causa del suo alter ego verde, non può vivere relazioni amorose tradizionali. Tra loro due, Natasha vorrebbe comunque portare avanti il rapporto ma viene respinta da Banner, che è insicuro e spaventato da Hulk.

Passato. Durante una delle prime battaglie contro i seguaci di Ultron (il villain del film), Natasha subisce un attacco psichico da Scarlet Witch (che ha il potere di far vivere alle sue vittime paure e incubi). Così, Vedova Nera rivive alcuni periodi dell’addestramento nel KGB, compreso il momento prima dell’operazione che le toglierà la possibilità di diventare madre.

Durante il film, Scarlet Witch capisce di essere stata usata da Ultron per  suoi piani malvagi e si schiera con gli Avengers.

Captain America: Civil War

Natasha è uno degli Avengers più attivi e, dopo l'avventura in Captain America: The Winter Soldier, dimostra di avere un forte feeling con Capitan America. Insieme gestiscono una minaccia terroristica nel continente africano (a Lagos in Nigeria) ma poi, quando il generale Ross propone agli Avengers di firmare gli Accordi di Sokovia (così chiamati in ricordo al paese dell'Europa orientale dove è avvenuto lo scontro con Ultron), Natasha si schiera nel Team Iron Man a favore della firma.

Il ruolo di Vedova Nera, per tutto il film, è però in bilico tra uno schieramento e l’altro, sembra essere lei la più ragionevole degli Avengers. Quando Steve Rogers la chiama, dopo l’attentato di Vienna (di cui viene accusato ingiustamente Bucky Barnes, il migliore amico di Steve Rogers), Natasha lo avverte del pericolo che corre Barnes e consiglia a Steve di starne fuori, successivamente Vedova Nera ferma Black Panther – membro del Team Iron Man – quando questo sta per bloccare Rogers intento a salire su un Quinjet. Natasha permette, così, a Capitan America e Bucky Barnes di raggiungere il luogo in cui si trova Zemo (il villain del film).

Alla fine del film, Vedova Nera si aggiunge ai fuggitivi del Team di Capitan America.

Avengers: Infinity War

Vedova Nera, Steve Rogers, Sam Wilson/Falcon (amico fidato di Capitan America conosciuto nel film Captain America: The Winter Soldier) sono dei fuggitivi e operano nel mondo senza alcun controllo da parte del governo.

In una delle prime scene del film, il gruppo capitanato da Rogers si rivela per difendere i due innamorati Scarlet Witch e Visione (questo è un androide a cui ha dato vita Tony Stark nel film Avengers: Age of Ultron e che è alimentato da una delle Gemme dell’Infinito) dall’attacco dei seguaci di Thanos (il Titano pazzo che vuole collezionare le Gemme dell’Infinito per sterminare metà della vita nell'universo).

Lo scontro termina con la parziale vittoria degli eroi: i seguaci di Thanos vengono allontanati ma Visione resta ferito. Capitan America decide, quindi, di portare Visione nel regno di Wakanda (un paese altamente tecnologico governato da Black Panther) dove possono curarlo e, soprattutto, provare a estrapolare dalla sua testa la Gemma della Mente, al fine di evitare che sia un bersaglio per Thanos.

Nel regno di Wakanda, Vedova Nera è impegnata a combattere l'esercito di Outriders (i mostruosi alieni al servizio di Thanos) e gli accoliti del Titano pazzo (nello specifico lotta contro Proxima Midnight) ma non può nulla contro la potenza di Thanos.

Vedova Nera sopravvive alla Decimazione.

Tutte le apparizioni di Natasha Romanoff nei film Marvel

Natasha Romanoff/Vedova Nera è presente nei seguenti film:

  • Iron Man 2 - 2010
  • The Avengers - 2012
  • Captain America: The Winter Soldier - 2014
  • Avengers: Age of Ultron – 2015
  • Captain America: Civil War - 2016
  • Avengers: Infinity War – 2018
  • Captain Marvel – 2019 (scena dopo i titoli di coda, Vedova Nera assiste all’arrivo di Carol Danvers nel quartier generale degli Avengers)
  • Avengers: Endgame - 2019

Alcune informazioni da sapere su Vedova Nera

  • Natasha è molto amica di Occhio di Falco, hanno un lungo trascorso come agenti dello S.H.I.E.L.D.. Lei conosce la famiglia di Clint Barton, mentre gli altri Avengers ne sono allo oscuro (fino ai fatti di Avengers: Age of Ultron)
  • Nel film The Avengers, dice di essere in debito con Barton. Natasha racconta che quando lavorava al KGB, lo S.H.I.E.L.D. mandò Barton per ucciderla ma lui decise diversamente
  • È una maestra nelle arti marziali
  • È capace di pilotare indifferentemente molti veicoli: moto, auto (Jeep) e velivoli (come il Quinjet)
  • Per ogni film in cui è apparsa, Natasha ha una capigliatura differente
  • In The Avengers, durante la conversazione con Loki, si viene a sapere che Natasha ha una nota rossa sul registro. I due hanno questo scambio di battute: 

    Natasha: "Non è poi così complicato. Quella nota rossa sul mio registro deve essere cancellata."
    Loki: "Davvero? Riusciresti a cancellare quella nota così rossa? La figlia di Dreykov... San Paolo... l'incendio all'ospedale? Barton mi ha detto ogni cosa. Il tuo registro sta grondando!" 

    Questo argomento, però, è ancora misterioso per i fan dell’universo cinematografico Marvel: non si sa di che registro i due stiano parlando e cosa comporta quella nota rossa. L'ipotesi più probabile è che si tratti di un'azione di cui Vedova Nera si è pentita o che è stata costretta a commettere. Si spera che questa frase verrà trattata nel film a lei dedicato di prossima uscita

“Il sole sta calando.”: le citazioni

  • Si tratta... di mostri e magia. Non siamo mai stati addestrati per questo
  • Sono compromessa. Ho una nota rossa sul registro. Voglio cancellarla
  • Niente dura per sempre
  • Sono multi-tasking
  • Tutti quelli che conosciamo ci vogliono morti

Come Scarlett Johansson è diventata Vedova Nera

Prima che Scarlett Johansson assumesse il ruolo di Vedova Nera, debuttando in Iron Man 2 nel 2010, il ruolo era praticamente nelle mani di Emily Blunt. Quest’ultima, per motivi di impegni già presi con Disney per il film I viaggi di Gulliver, dovette rinunciare alla parte.

Scarlett Johansson ha raccontato che un anno prima che iniziasse la produzione di Iron Man 2, si è incontrata con il regista Jon Favreau e il produttore Marvel Studios Kevin Feige. L’argomento della conversazione riguardava l'inserimento di una supereroina nell’universo cinematografico Marvel e una delle possibilità era quella di  far apparire proprio Vedova Nera. Ma l’argomento non è stato approfondito, se non in un secondo colloquio, al quale Scarlett Johansson racconta di essersi presentata con i capelli tinti di rosso (come quelli che nei fumetti ha Vedova Nera), per far capire a Jon Favreau e a Kevin Feige di essere pronta per il ruolo di Vedova Nera.

Sembra che la sua mossa abbia funzionato e, con Avengers: Endgame, Vedova Nera conta ben 7 apparizioni nei film Marvel Studios. L’ottava apparizione è già stata fissata con il film a lei dedicato.

Cosa succederà in Avengers: Endgame?

Attenzione! Possibili spoiler!

Da quanto si è visto nel trailer, il ruolo di Vedova Nera sarà a supporto del piano che Steve Rogers vorrà mettere in pratica. Inoltre sembra che, visti i loro ottimi rapporti, sarà lei a far tornare Occhio di Falco alla base dei Vendicatori, recuperandolo da quella che sembra essere la città di Tokyo.

Avengers: Endgame (2019)

Data uscita in Italia: 24 aprile 2019 voto 8,8

Sarà interessante scoprire se c’è un motivo legato alla trama dietro ai due tipi di capigliatura sfoggiati nei trailer: potrebbero essere segno di un passaggio temporale?

Cosa succederà secondo voi in Avengers: Endgame? 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.