FoxAnimation  

Dei millennials hanno speso milioni di dollari per opere a tema Simpson

di - | aggiornato

Giovani e facoltosissimi millennials hanno speso milioni di dollari per assicurarsi delle particolarissime opere a tema Simpson, realizzate da KAWS.

I Simpson: Marge e Homer osservano dei Picasso

82 condivisioni 0 commenti

Condividi

Tutti pazzi per I Simpson, anche nel mondo dell'arte. Durante i primi giorni di aprile, infatti, un opera con protagonisti alcuni degli abitanti più importanti di Springfield è stata venduta per la cifra astronomica di 14 milioni di dollari

Il KAWS Album, infatti, ha battuto un prezzo da record nell'ultima asta di Sotheby's Hong Kong, con l'opera realizzata dall'artista statunitense che ha fatto registrare un'impennata clamorosa rispetto anche alle più rosee previsioni.

Simspon Picasso
Che poi, un po' ci eravamo già abituati all'arte in chiave Simpson. Magari non a questi livelli, però.

Il prezzo d'acquisto, stando ai dati riportati da Business Insider, ha superato di ben 15 volte la stima, annichilendo tutti i precedenti record delle opere di KAWS, che nel novembre 2018 aveva fatto registrare una vendita per 2,7 milioni di dollari. Un altro pezzo, sempre a tema Simpson, è stato invece acquistato da un millennial per 2,7 milioni: UNTITLED (KIMPSONS #3) appartiene adesso ad un giovane proveniente dalla Cina che si è presentato all'asta con outfit ovvviamente in linea con il suo target d'età, con tanto di giacca mimetica militare al seguito.

Vota anche tu!

Vi piacciono le opere di KAWS?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

The KAWS Album: il dettaglio dell'opera

The KAWS Album è stato realizzato dall'omonimo artista nel 2005, e reinterpreta in chiave simpsoniana la copertina dell'album dei Beatles Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club. A rendere alquanto particolare l'opera, oltre ad una serie di tributi geniali alla serie, sono gli occhi dei soggetti impersonati nell'illustrazione: tutti i personaggi, infatti, hanno delle grosse x poste sui propri volti, che regalano un tocco di inquietudine ai loro sguardi.

Tra gli abitanti di Springfield inseriti in The Kaws Album, oltre ai più classici dei protagonisti dei Simpson, si possono notare anche alcuni dei personaggi secondari più amati della sitcom quali Gengive Sanguinanti Murphy, Troy McClure, l'Uomo Radiattivo e, addirittura, l'informe pesce a tre occhi mutato a seguito dell'inquinamento figlio della centrale nucleare. Bisogna sottolineare, inoltre, come vi siano più versioni della famiglia Simpson, con Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie che vengono riproposti in base ai disegni susseguitisi nelle varie stagioni, con attenzione particolare a quelli della prima che potete scorgere in basso a sinistra nell'opera. Altro particolare, infine, sono le bocche leggermente scavate di alcuni dei protagonisti più giovani della serie.

Il fenomeno KAWS

KAWS che, comunque, non si è occupato soltanto di opere e creazioni a tema Simpson: fece molto discutere, infatti, la sua installazione nelle acque di Hong Kong: nei mesi scorsi, infatti, Companion - personaggio chiaramente ispirato a Topolino con delle x al posto degli occhi e con capelli da pagliaccio - è apparso prima allo Chiang Kai-shek Memorial Hall di Tapei, finendo poi tra i mari del Victoria Harbour dopo un tour che ha toccato diverse parti dell'Asia incluse Taiwan e Corea del Sud. Un enorme pupazzo di 37 metri, dotato di una base da 40 tonnellate - che gli permette di stazionare stabilmente nella posizione da morto a galla - e che raffigura l'opera più famosa dell'artista.

Un'operazione, questa, costata - secondo il South Cina Morning Post - oltre un milione di euro, al cambio europeo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.