FoxLife  

The Good Doctor: un finale di stagione pieno di colpi di scena

di -

Glassman sta molto male e Shaun tenta di fare una diagnosi più accurata. Il team del St. Jose St. Bonaventure ha un colpa di fortuna. Il futuro è pieno di sfide nel finale della prima stagione di The Good Doctor.

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

L’episodio finale della prima stagione di The Good Doctor rappresenta quasi un cerchio che si chiude. Nel finale di metà stagione avevamo visto Shaun e Glassman discutere sul loro rapporto. Glassman è stato un mentore e una figura importante per Shaun nel corso di tutta la sua vita. È stato uno dei pochi che ha creduto in lui, crede ancora in lui.

Shaun non voleva essere più controllato da nessuno, voleva farsi rispettare (cosa che dovrebbe iniziare a fare anche con il suo vicino, ma lo abbiamo visto nel precedente episodio). Alla fine dello scorso capitolo, Glassman , che era andato ad un appuntamento con Debbi, ha iniziato a soffrire di afasia, un sintomo che si collega a danni cerebrali o comunque a tumori al cervello.

Un'immagine dall'episodio 18 di The Good DoctorHDABC
The Good Doctor: un'immagine dall'episodio 1x18

Capiamo subito che c’è qualcosa che non va, un’ambulanza viene chiamata e Glassman deve affrontare una terribile diagnosi.

All’inizio le speranze sono poche, un cancro al cervello raramente risparmia qualcuno. Shaun non sa come gestire la cosa, Glassman non può morire. Come se non bastasse, una situazione personale (di cui parleremo breve) sconvolge il nostro Shaun ancora di più.

Se Glassman non dovrebbe farcela, il mondo di Shaun crollerebbe. I due hanno affrontato un qualcosa di molto difficile insieme. Questo non può essere l'ultimo capitolo della loro storia. 

Il nostro Good Doctor suggerisce di approfondire la questione, cercando di capire se la diagnosi sia sbagliata. Glassman sta male e rischia la vita, ma forse c’è qualche speranza. Shaun ha un sentore e potrebbe essere un’intuizione giusta, come sempre.

Alla fine, almeno per quanto riguarda Glassman, c'è una possibile una soluzione. Non è una situazione facile ed è pur sempre una condizione grave, ma la vita del dottore potrebbe non essere del tutto in pericolo. A differenza della sua carriera, che giustamente deve mettere in stand by.

The Good Doctor 1x18 Melendez e la squadra

Tutti i nodi vengono al pettine in questo finale di stagione, non scherzavamo. La serie è iniziata con un Melendez molto diverso, per niente disposto a dare una possibilità a Shaun. Tutti i medici del St. Jose St. Bonaventure hanno dovuto affrontare diverse sfide e sono cresciuti. In questo episodio vediamo il team fara squadra, tralasciando Morgan.

Shaun commette un errore, un errore potenzialmente letale. In medicina succede, i dottori hanno tra le mani delle vite e spesso, purtroppo, ci si sbaglia. Sbagliare è umano e Melendez lo sa bene. Per questo quando Morgan si rifiuta di festeggiare un colpo di fortuna insieme agli altri, Melendez le dice un qualcosa che le fa gelare il sangue. Quando lei ucciderà qualcuno... perché succederà, spera che ci siano amici di supporto a sostenerla. Si tratta di un discorso molto forte, che sconvolge Morgan, anche se non lo ammetterà mai.

Il team ha avuto fortuna, ma sono stati una squadra ed è questo l'importante. Questo ha fatto la differenza. Shaun è anche parecchio provato. Ultimamente ha avuto a che fare con un vicino impostore e approfittatore, ha saputo di Glassman e ovviamente ne è rimasto sconvolto (anche se Shaun fa fatica a mostrare le emozioni) e soprattutto ha perso il bisturi giocattolo che gli aveva regalato il fratello, un qualcosa che cambia completamente il suo umore.

Fortunatamente Shaun ritrova l'oggetto e questo gli dà un po' di speranza. Come gli dà speranza la nuova diagnosi che riguarda Glassman.

The Good Doctor 1x18 Una speranza per il futuro

Le speranze di vita di Glassman migliorano notevolmente dopo l'autopsia. Questo rende Shaun molto felice. Inoltre, il nostro protagonista ha ritrovato il bisturi giocattolo a lui tanto caro. Possiamo considerarlo un finale positivo, giusto?

Non del tutto, considerando che ci sono ancora delle conseguenze da affrontare. Shaun e Glassman sono comunque intenzionati ad affrontarle e questo è già un passo importante. Shaun ha intenzione di dire tutto sull'incidente, non si sente bene con la propria coscienza. Mentre Glassman sarà un paziente dell'ospedale nella seconda stagione... e non più il capo. Insomma, gli equilibri del St. Jose St. Bonaventure cambieranno completamente e questo finale di stagione ci ha preparati ad un futuro pieno di sfide... ma anche pieno di speranza.

La prima stagione di The Good Doctor ha fatto un lavoro meraviglioso nel presentarci i personaggi e nel farli crescere nel corso di diciotto episodi. I medici del St. Jose St. Bonaventure sono diventati una famiglia. Shaun ha trovato degli amici ed è cresciuto, tanto. 

Il nostro protagonista fatto delle esperienze importanti, ha avuto una cotta, ha consolidato delle belle amicizie e questo finale è stato la prova di tutto questo. Il cambiamento spaventa, ma è anche fonte di ispirazione. Shaun e Glassman, che dall'inizio sono le colonne portanti della serie, dovranno affrontare nuove sfide e dovranno essere sempre più uniti per riuscirci.

I casi medici impossibili da risolvere e il lavoro di squadra non mancheranno sicuramente. Con questo, The Good Doctor vi saluta e vi da appuntamento alla prossima stagione.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.