FOX

Apple, Face ID anche sui Mac e gli investimenti in Arcade

di - | aggiornato

Il Face ID, rinnovato, potrebbe essere una delle novità dei prossimi Mac di Apple. L'azienda di Cupertino nel frattempo investe sui nuovi servizi, come Apple Arcade.

L'icona del Face ID sullo schermo di un MacBook Pro MondoFox

4 condivisioni 1 commento

Condividi

Il punto di svolta per la linea iPhone di Apple è stato iPhone X, uno smartphone senza pulsanti fisici sulla parte anteriore e con cornici ridotte al minimo. Addio dunque al tasto Home, il cui posto è stato preso dal Face ID, un sistema che scansiona e riconosce il volto degli utenti, valido sia come metodo di sblocco che come affidabile misura di sicurezza.

Una soluzione simile potrebbe finalmente arrivare anche sui Mac. Una nuova domanda di brevetto, scoperta da Patently Apple, descrive una tecnologia non basata sulla mappatura 3D del volto, ma sulla scansione della retina.

Apple fa notare nel brevetto #86 che i dispositivi muniti di Touch Bar potrebbero utilizzare un sensore biometrico che è "un sensore per il riconoscimento del volto". Nel brevetto #87 Apple scrive che 'il sensore biometrico è uno scanner della retina'.

Nella domanda di brevetto si legge anche di una Touch Bar per la Magic Keyboard, ma la parte più interessante riguarda proprio il sensore biometrico. Apple potrebbe infatti decidere di optare per una nuova versione del suo Face ID, in vista di un lancio anche su altri dispositivi dopo iPhone e iPad.

L'attuale Face ID è più affidabile delle tecnologie utilizzate dalla concorrenza (aggirate utilizzando semplici foto, ad esempio), ma non è perfetta. È infatti possibile "prendere in giro" il sensore con una maschera tridimensionale perfettamente realizzata o con un gemello o un altro membro della famiglia con tratti del volto simili a quelli dell'utente proprietario del dispositivo.

Apple Arcade, quanto mi costi

Apple, tramite il CEO Tim Cook e non solo, ha spesso ribadito negli ultimi anni di voler puntare anche sui servizi. L'azienda ha svelato ufficialmente i suoi piani il 25 marzo, con l'evento di presentazione di nuove piattaforme come Apple Arcade e Apple TV+.

Apple Arcade è una piattaforma in abbonamento - in arrivo anche in Italia - con giochi in esclusiva sviluppati da grandi o promettenti nomi del settore. Il colosso californiano ha promesso almeno 100 esclusivi titoli, ma quanto gli costerà tutto ciò? Secondo il Financial Times, oltre 500 milioni di dollari.

Si tratta di un investimento non indifferente, considerando che non si parlerà - per ovvi motivi - di giochi per console o PC, e per lo stesso motivo Apple Arcade non può essere paragonata ad altre piattaforme come PlayStation Now e Xbox Game Pass. Ma Apple ha fatto promesse importanti, forte anche della collaborazione con team come Cartoon Network, Konami, LEGO e Sega.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.