FOX

Notre Dame potrebbe essere salvata grazie ad Assassin's Creed Unity

di - | aggiornato

Il modello della storica cattedrale presente all'interno di Assassin's Creed Unity potrebbe essere di grande aiuto per la ricostruzione.

Assassins's Creed Unity artwork Ubisoft

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Come purtroppo saprete, nella giornata di ieri lunedi 15 aprile, la cattedrale Notre Dame, simbolo della città di Parigi, ha preso fuoco per via di un incendio dalle cause ancora sconosciute. Nonostante i seri danni, fortunatamente la struttura è salva grazie all'intervento di 500 coraggiosi pompieri che hanno limitato i danni al tetto e alla guglia centrale, purtroppo crollata.

Le fiamme si sono propagate nel tardo pomeriggio di ieri da un'impalcatura costruita sul tetto per i lavori di restauro a cui la cattedrale era sottoposta dalla scorsa estate. Soltanto alle 4 di mattina di oggi i pompieri hanno assicurato che l'incendio era ormai sotto controllo.

Notre Dame incendio a ParigiHDHearts Newspaper
Uno scatto dell'incendio avvenuto lunedì 15 aprile nella cattedrale di Notre Dame

Notre Dame in realtà era già stata mezza distrutta all'inizio del 19esimo secolo, e grazie all'enorme fama del libro Notre-Dame de Paris di Victor Hugo fu ricostruita. La guglia crollata nell'incendio di ieri era stata realizzata proprio durante quella fase di restauro. Questo significa che, nonostante i danni, la cattedrale potrà essere ricostruita ancora una volta con grande fedeltà al modello originale.

Il Presidente francese Emmanuel Macron ha già fatto sapere che la Francia intera si impegnerà nella ricostruzione, e dopo poche ore dall'incendio ha già avuto supporto da molti privati e anche da altre nazioni che hanno promesso aiuti economici per sostenere i costi di restaurazione dell'edificio.

Uno degli aiuti inaspettati, che potrebbe essere fondamentale per ricostruire fedelmente Notre Dame, arriva invece da un videogioco: il famoso Assassin's Creed.

Assassin's Creed Unity è un videogioco uscito nel 2014 appartenente alla famosa saga creata da Ubisoft e, nelle specifico, questo capitolo è ambientato a Parigi durante la Rivoluzione Francese. La particolarità dei videogiochi della saga di Assassin's Creed è l'accuratezza storica con cui le ambientazioni vengono ricostruite, grazie soprattutto alla consulenza offerta in fase di realizzazione da diversi esperti di storia, architettura e urbanistica.

Modello di Notre Dame in AC UnityHDUbisoft

Caroline Miousse fu la responsabile della creazione di Notre Dame all'interno di Unity, impiegando due anni per realizzare la cattedrale in ogni minimo dettaglio. Miousse ha lavorato insieme a uno storico per cercare di ricreare ogni angolo dell'edificio il più fedelmente possibile, arrivando a inserire addirittura i tanti dipinti nelle esatte aree in cui questi erano posizionati.

E una ricostruzione così fedelmente realizzata potrà essere di grande aiuto per la fase di restauro della cattedrale. Ciò mette in evidenza quanto un videogioco possa essere utile a preservare persino la storia, anche se con metodi magari non previsti a questo scopo.

Notre Dame realizzata in 3D tramite scansioneHDAndrew Tallon

Ovviamente la mappa di Assassin's Creed Unity di Notre Dame non è l'unica che potrà essere utilizzata per la ricostruzione. Una studentessa chiamata Hannah Groch-Begley ha condiviso il lavoro dello storico dell'arte Andrew Tallon, che utilizzò degli scanner laser per ricreare un modello accurato tridimensionale della cattedrale. Tallon purtroppo è scomparso un anno fa, ma il suo lavoro potrebbe essere fondamentale durante i lavori di ristrutturazione del monumento storico.

Grazie dunque a tecnologie insospettabili, come quelle di un videogioco, in futuro potremo ammirare nuovamente la splendida cattedrale di Notre Dame in una versione fedele all'originale e forse ancora più bella.

Fonte: Stuff.tv

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.