FOX

Tumblr è in vendita, una nota piattaforma per contenuti hot è interessata

di - | aggiornato

Tumblr non convince nemmeno Verizon, proprietario della piattaforma dal 2017. Il social è in vendita e un potenziale acquirente inaspettato potrebbe portarlo agli antichi fasti.

Il logo di Tumblr Tumblr / The Verge

6 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il destino di Tumblr non è mai stato così in bilico. Oggi la piattaforma di blogging è di proprietà di Verizon, rientrata nella più grande acquisizione (4.5 miliardi di dollari) di Yahoo portata a termine nel 2017, ma potrebbe presto finire nelle mani di altri.

Come riporta il Wall Street Journal, il gigante statunitense delle telecomunicazioni ha speso le ultime settimane a proporre Tumblr a potenziali acquirenti, senza però trovare qualcuno con serie intenzioni. La piattaforma social vanta ancora milioni di utenti attivi (450 milioni di blog e 172 miliardi di post), ma sembra non convincere nessuno... o forse Verizon non ha bussato alle porte giuste?

Da dicembre 2018 su Tumblr non sono più reperibili contenuti per adulti, una decisione presa da Verizon che ha avuto una pericolosa conseguenza: il traffico sulla piattaforma è calato drasticamente. Chi potrebbe dunque risollevare le sorti del social network, acquisendolo e annullando le più recenti modifiche sui contenuti? Ovviamente PornHub!

Il vice presidente del noto portale dedicato ai contenuti hot Corey Price ha rivelato a BuzzFeed News che la piattaforma di streaming è seriamente interessata a Tumblr, ammettendo anche di non condividere assolutamente le recenti modifiche apportate.

Tumblr era un rifugio per coloro che volevano esplorare ed esprimere la propria sessualità. Ci ha turbato il fatto che tali misure siano state adottate per estirpare le comunità erotiche dalla piattaforma, lasciando molte persone senza un portale grazie al quale potevano comodamente accedere a contenuti per adulti.

Che sia dunque giunto il momento per PornHub di lanciarsi anche nel mondo dei social network? Nel caso in cui l'acquisizione dovesse andare in porto, farebbero sicuramente ritorno i contenuti per adulti, per la gioia di quegli utenti che ormai da mesi non frequentano più la piattaforma.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.