FoxLife  

800 Words 3: i Turner e il loro lieto fine nell'ultimo episodio

di -

L'ultimo episodio di 800 Words offre ai Turner una speranza per il futuro. Tane novità e un dolce lieto fine. Scopriamo che cosa è successo.

1 commento

Condividi

L'avventura della famiglia Turner in 800 Words è iniziata con un vuoto nel cuore. George, Shay ed Arlo hanno perso una parte del loro mondo, hanno perso Laura. Andare avanti dopo un lutto è molto difficile. Cambiare vita, voltare pagina, ricominciare da capo. Il piano di George era proprio questo.

Quando li abbiamo conosciuti, all'inizio della serie, i Turner erano a pezzi e niente sembrava poterli aiutare o consolare. La perdita di Laura ha avuto un enorme impatto su George. Ma il nostro protagonista doveva reagire, doveva fare qualcosa, non tanto per lui... (anche se poi capirà che ha dovuto farlo anche per se stesso), ma per i suoi figli Shay ed Arlo.

I Turner in un'immagine da 800 WordsSeven Network
I Turner in un'immagine promozionale da 800 Words

George ricorda Weld, una piccola cittadina della Nuova Zelanda dove andava in vacanza con i genitori. Per lui è il posto perfetto per ricominciare. E aveva ragione, è davvero il posto giusto per ripartire da zero.

All'inizio ci sono dei problemi, delle incomprensioni. Shay non riesce ad adattarsi, ma poi le cose iniziano ad andare per il meglio. Weld diventa sempre di più un posto confortevole e non da odiare. I cittadini impiccioni... diventano amici. E arriva l'amore.

Weld, che doveva essere un punto di partenza, diventa qualcosa di più. Diventa la cosa più importante. George dice una frase molto significativa alla fine di questo episodio, una frase che rappresenta pienamente 800 Words e l'intero viaggio dei Turner.

800 Words 3x16 La battaglia per Weld

Weld, quella cittadina piena di impiccioni e chiacchieroni che spesso si sono intromessi nella vita dei Turner, è diventata la cosa più importante per loro. Una famiglia, un posto in cui ci sono le persone che contano davvero. I Turner hanno affrontato e superato il lutto proprio grazie agli altri personaggi, agli amici che hanno trovato, ai rapporti che hanno costruito.

Fiona, George, Katie e tutti gli altri si uniscono per combattere per Weld ed è davvero un qualcosa di meraviglioso. Si tratta di un capitolo che si chiude, ma anche di una conferma. Nel corso dell'episodio ci sono svariati happy ending, ogni personaggio sembra trovare il suo piccolo lieto fine.

Lindsay, ad esempio, andrà in Australia con Jan ed Arlo non dovrebbe più essere un problema per lei. A proposito di questo, c'è una bellissima scena tra lei e Shay, una scena che non ci saremmo mai aspettati di vedere. I personaggi sono cresciuti, hanno imparato le loro lezioni e sono pronti ad andare avanti.

Arlo ha ritrovato un po' di serenità dopo tutto quello che è successo con il triangolo amoroso tra lui, Lindsay e Poppy. E a proposito di Poppy, anche lei ha un lieto fine.

A Weld si respira una bellissima aria di serenità. Fiona ha trovato il suo piccolo angolo di felicità... e George?

800 Words 3x16 I Turner hanno trovato il loro posto

George dice un qualcosa di molto importante alla fine di questo episodio. I Turner sono a casa e sentirsi a casa vuol dire avere un lieto fine, aver raggiunto lo scopo. Se pensiamo ancora una volta a come questi personaggi hanno iniziato la serie, ci rendiamo conto che ce l'hanno fatta.

I Turner ne escono vittoriosi e noi siamo felici per loro. E siamo felici per Shay, che farà un meraviglioso viaggio con i soldi che Laura le ha lasciato. Laura avrebbe voluto così ed è giusto che sia così.

Tutti hanno avuto un finale felice: Fiona, Shay, Arlo... e George? C'è uno splendido momento tra lui e Woody, in cui il nostro protagonista riconosce l'importanza della loro amicizia. 

Anche George ha il suo happy ending. Katie è il secondo amore della sua vita ed è importante che l'uomo sia riuscito ad amare di nuovo. Abbiamo conosciuto i Turner nel momento più buio delle loro vite. Ora, grazie a Weld e grazie alle persone che hanno conosciuto, c'è luce... e c'è speranza.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.