FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 8x04: le morti dell'episodio (e che cosa significano)

di - | aggiornato

Messa alle spalle la Battaglia di Grande Inverno, per Game of Thrones 8 non è ancora venuto il tempo di farci stare tranquilli: scopriamo chi non è riuscito a rispondere "non oggi" al dio della morte nell'episodio 4 (e cosa questo implica).

Emilia Clarke nei panni di Daenerys Targaryen in Game of Thornes 8x04 HBO

40 condivisioni 0 commenti

Condividi

Ci aspettavamo, probabilmente, un episodio che ci avrebbe fatto rifiatare dopo la Battaglia di Grande Inverno, ma le cose non sono andate esattamente così. Stiamo parlando del quarto appuntamento con Game of Thrones 8, che ci trascina verso il gran finale della popolare serie HBO — della quale rimangono da trasmettere solamente due episodi.

Messo alle spalle il conflitto titanico contro il Re della Notte, i superstiti di Westeros si preparano a uno scontro forse ancora più spaventoso: quello tra esseri umani, che ha già mietuto nuove vittime. Scopriamo chi e cosa questo significa in vista dei prossimi episodi.

Emilia Clarke è Daenerys in Game of Thrones 8HBO
Daenerys e il drago Drogon

Attenzione! Possibili spoiler!

Le morti di Game of Thrones 8x04

In seguito alla carneficina della Lunga notte di Grande Inverno, è stata ancora una volta Daenerys Targaryen a dover dire addio alle persone (e draghi) a lei più care. Dopo aver celebrato il rogo funebre di Ser Jorah Mormont, il suo più fedele servitore, la Madre dei Draghi ha messo uno dietro l'altro altri lutti importanti, che ci suggeriscono parecchio su cosa accadrà di qui a poco.

Attenzione! Possibili spoiler!

La morte di Rhaegal

La scorsa settimana, i fan di Game of Thrones si erano preoccupati per l'incolumità di Rhaegal, il drago cavalcato da Jon Snow, che era stato ferito nella battaglia di Grande Inverno. Il trailer dell'episodio 4 ci aveva confermato che fosse sopravvissuto, ma la gioia è stata effimera.

Mentre avanzava verso sud con le sue navi, Daenerys ha subìto l'attacco della flotta guidata da Euron Greyojoy che, armato delle baliste progettate da Qyburn, ha colpito mortalmente per ben tre volte il povero drago, facendolo precipitare.

Senza appello, il figlio già ferito di Daenerys è stato ingoiato dalle acque del mare, mentre la flotta della regina Targaryen veniva spietatamente affondata — il che ha portato alla cattura della fedelissima amica e interprete Missandei.

Attenzione! Possibili spoiler!

Come raccontato da David Benioff, showrunner di Game of Thrones:

Già nella stagione 7 avevamo visto Qyburn inventare questi giganteschi Scorpion, capaci di uccidere un drago, che però non funzionavano benissimo. Ora ne ha realizzato di più grandi e di più potenti. Dozzine di queste armi si allineano sulle mura di Approdo del Re e sono a dozzine sui ponti della flotta di ferro, sulle navi di Euron.

Daenerys si era più o meno dimenticata della flotta di ferro, ma loro non si sono dimenticati di lei. Stavano solo aspettando che tornasse, hanno saputo che la battaglia al Nord era stata vinta dai vivi e che ora Daenerys si sarebbe diretta a sud. Per questo, hanno atteso preparando l'agguato.

Emilia Clarke in Game of Thrones 8x04HDHBO
Daenerys furiosa per la morte del figlio Rhaegal

La morte di Missandei

Il lutto per la caduta del suo secondo figlio, dopo Viserion, non è stato l'ultimo, per Daenerys. Dopo aver detto addio a Ser Jorah e al drago, la Khaleesi ha assistito anche alla cattura di Missandei, catturata dalle truppe della regina Cersei Lannister durante l'attacco alle navi da parte di Euron.

Usata come merce di scambio, la giovane interprete e fedelissima spalla di Daenerys è stata oggetto delle contrattazioni tra le due regine, al di fuori delle mura di Approdo del Re. In mancanza di un accordo e, dopo aver quasi dato l'idea di essere stata toccata nel profondo dalle parole di suo fratello Tyrion Lannister, Cersei ha ordinato la decapitazione di Missandei, eseguita dall'inflessibile Montagna.

La caduta della donna, brutalmente uccisa sotto gli occhi non solo di Daenerys, ma anche del suo amato compagno, Verme Grigio, è stata la scena di chiusura dell'episodio — che ci ha mostrato la giovane Targaryen più determinata che mai a vendicarsi della regina Lannister.

Come spiegato da D. B. Weiss:

La sua migliore amica, Missandei, viene catturata. Dany sa che, una volta che Cersei l'ha presa, non la vedrà mai più viva. 

Attenzione! Possibili spoiler!

Effettivamente, come raccontato da Benioff, l'attuale regina è stata più spietata che mai, conscia che nel gioco del trono o vinci o muori, ma non puoi semplicemente arrenderti o ritirarti:

Questo è stato un momento in cui Cersei ha avuto la possibilità, forse, di andarsene, se si fosse arresa. Ma chiunque conosca Cersei sapeva che la sua scelta non sarebbe stata quella. Lei pensa 'se lascio il trono, allora sarò morta, la mia unica possibilità è quella di vincere'. Lo diceva lei stessa a Ned Stark, nella stagione 1.

Missandei diventa così il veicolo con cui Cersei mostra cosa accade ai suoi nemici, spiega Benioff, e ci fa capire che non c'è altra via che lo scontro:

Cersei non lascerà il trono così facilmente. Ha catturato un nemico e questo è come lei si comporta con i nemici.

Nathalie Emmanuel è Missandei in Game of ThronesHDHBO
Il momento finale di Missandei

Una nuova guerra alle porte

Come lasciato intendere dall'atteggiamento di Cersei, queste perdite non hanno fatto altro che stendere il tappeto rosso al definitivo conflitto tra lei e Daenerys. Colpita da un lutto dietro l'altro, la Madre dei Draghi aveva (malvolentieri) tentato prima un approccio pacifico, che è stato rispedito brutalmente al mittente. Turbata da quanto accaduto alle persone a lei più care (da Jorah a Missandei, passando per Rhaegal), Daenerys è letteralmente disposta a tutto per vendicarsi e conquistare il trono. E Verme Grigio, condottiero degli Immacolati, è a sua volta furioso per la perdita dell'amata. Che prezzo dovrà pagare Approdo del Re per tutto questo?

Ne sapremo indubbiamente di più, con tutti i timori del caso per il destino dei protagonisti di Westeros (e degli incolpevoli cittadini della capitale), lunedì 13 maggio, quando alle ore 3.00 italiane andrà in onda il penultimo episodio di Game of Thrones 8.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.