FOX

[Spoiler!]

Gli sceneggiatori su Daenerys dopo Game of Thrones 8x04 (all'ombra delle teorie sulla Mad Queen)

di - | aggiornato

Le perdite che hanno animato gli ultimi due episodi di Game of Thrones 8 hanno colpito duramente Daenerys Targaryen. Gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss ci parlano della khaleesi, mentre lo spettro della Mad Queen si fa sempre più inquietante...

Emilia Clarke in Game of Thrones 8x04 HBO

55 condivisioni 2 commenti

Condividi

Se c'è una persona che ha perso moltissimo, tra la Battaglia di Grande Inverno e quello che ne è seguito, in Game of Thrones 8, non ci siano i dubbi che si tratti di Daenerys Targaryen. La Madre dei Draghi ha dovuto forzatamente salutare alcuni dei suoi più fedeli compagni, arrivando — nel corso del quarto episodio — anche a vedere cadere chi mai si sarebbe aspettata.

Come, questi lutti, stanno colpendo l'aspirante regina di Westeros? A parlarne sono stati direttamente gli showrunner D.B. Weiss e David Benioff, durante il consueto video dietro le quinte post messa in onda dell'episodio.

Attenzione! Possibili spoiler!

Altri due duri colpi per Daenerys

Dopo essere stata costretta a salutare sulla pira funebre il fedele Ser Jorah Mormont (e larga parte dei dothraki), Daenerys ha perso prima il drago Rhaegal e poi Missandei, che da semplice interprete era ormai divenuta la sua migliore amica. Secondo gli showrunner, la perdita ravvicinata di questi due affetti non potrà lasciarla indifferente, in particolare se consideriamo che il drago, per la Khaleesi, è un vero e proprio figlio.

Come spiegato nel video da D.B. Weiss:

In un certo senso, penso che la cosa più importante che accade a Daenerys in questo episodio sia la morte del suo secondo drago. Ora le rimane un solo drago e probabilmente è vulnerabile tanto quanto lo era Rhaegal stesso. C'è il lutto della perdita di un figlio, per lei è una cosa molto concreta.

Viserion e Rhaegal, due dei draghi di Daenerys in Game of ThronesHDHBO
I draghi Viserion e Rhaegal sono entrambi morti

Non si tratta solo di una perdita militare che riduce ulteriormente il potenziale bellico della giovane Targaryen: Daenerys ha perso due dei suoi tre figli, oltretutto ancora prima di arrivare allo scontro diretto con Cersei — Viserion contro il Re della Notte, Rhaegal nell'attacco guidato da Euron Greyjoy. Questo la renderà ancora più determinata a conquistare il Trono di Spade? Più che determinata, forse dovremmo dire disposta a tutto.

La furia mostrata da Daenerys al termine dell'episodio, quando si è vista uccidere impotentemente davanti agli occhi Missandei, ha riacceso la teoria della Mad Queen, di cui per anni i fan hanno discusso: Dany seguirà le orme di suo padre e sta per diventare a sua volta una Regina Folle?

Emilia Clarke e Iain Glen in Game of Thrones 8x04HDHBO
Daenerys saluta per l'ultima volta Ser Jorah Mormont

Siamo al cospetto della Mad Queen?

Nel corso della stagione 8, più che in tutte le altre, abbiamo visto una Daenerys più vogliosa che mai di sedersi sul Trono di Spade. Se, in precedenza, la giovane Khaleesi intendeva imporsi come una regina nuova, ponendo al centro dei suoi discorsi il fatto di essere la sovrana che spezzava le catene, via via il suo viaggio si è concentrato sempre di più sulla sua legittimità a salire sul trono — quello che, per usare le stesse espressioni del suo defunto fratello Viserys, le era stato strappato e le spettava di diritto. Basti pensare, in merito, alla fine fatta dalla famiglia di Samwell Tarly, o alle parole minacciose su Sansa che si rifiutava si rispettare "la sua regina", o alla determinazione con cui ha chiesto a Jon di non rivelarsi alle sorelle Sansa e Arya Stark.

La legittimità su cui Daenerys fonda tutta la sua lotta viene meno proprio quando scopre l'identità di Jon Snow, Aegon Targaryen, il vero erede dei Sette Regni. Nonostante Snow non abbia nessuna intenzione di sedere sul trono, la sua sola esistenza — e il suo carisma riconosciuto dai popoli del continente — mette in dubbio tutto ciò per cui Daenerys abbia mai combattuto.

Maisie Williams, Kit Harington e Sophie Turner in Game of Thrones 8HDHBO
Anche Arya e Sansa Stark hanno messo in guardia Jon Snow da Daenerys, affermando di non fidarsi di lei

In tutto questo, scoperta l'identità di Jon Snow, anche Tyrion e Varys iniziano a interrogarsi sul fatto che Daenerys possa essere davvero la miglior candidata per il trono, considerando "il suo stato mentale". Quella che era l'amatissima regina e Khaleesi inizia a perdere pezzi del suo schieramento: dopo il suo esercito, dopo Ser Jorah, anche la fiducia di Tyrion e Varys traballa. E, infine, il suo cuore è colpito dalla perdita di Rhaegal e Missandei, oltre che dall'amore ormai senza senso per Jon — che non può contraccambiare una congiunta.

Il percorso, considerando anche quanto Emilia Clarke si fosse detta sconvolta dal fatto che "questa sarà l'ultima immagine di Daenerys che i fan avranno", sembrerebbe puntare tutto in direzione della Mad Queen. I fan hanno teorizzato lungamente su questa possibilità, anche perché nei romanzi di George R. R. Martin la tenace Targaryen afferma più volte di temere di diventare come suo padre, il Re Folle che ordinò di bruciare Approdo del Re.

Varys e Tyrion parlano di Daenerys in Game of Thrones 8x04HDHBO
Lord Varys non è più convinto della salita al trono di Daenerys e Lord Tyrion ha ammesso di avere paura di lei

Proprio bruciare Approdo del Re è il punto in cui si trova al momento Daenerys. Quando Sansa l'ha incoraggiata ad aspettare che le truppe si riprendessero dopo la Battaglia di Grande Inverno, la regina ha scelto di proseguire il prima possibile per conquistare il trono. La sua avventatezza è costata l'assalto di Euron Greyjoy, la caduta di Rhaegal, la prigionia di Missandei.

Quando ha accettato di trattare con Cersei, grazie all'insistenza di Lord Varys, Daenerys ha perso anche Missandei. La sola opzione che le è rimasta, la stessa che aveva valutato fin dall'inizio e che aveva definito praticabile, è procedere con la distruzione della città, per conquistare il trono. Le morti di Rhaegal e Missandei sembrano fornire ulteriore fondamento a questa caduta, da amata Khaleesi a regina folle, come a dire che — non importa lo sforzo: un Targaryen che brama il potere si comporterà sempre allo stesso modo. A suggerirlo, c'è anche il fatto che secondo diverse teorie la follia del padre di Daenerys, Aerys II Targaryen, fosse dovuta a tratti sviluppati in modo congenito dalla procreazione incestuosa della dinastia.

Il padre di Daenerys TargaryenHDHBO
Arys II Targaryen, detto il Re Folle. Daenerys sta seguendo le orme di suo padre?

Il percorso di Daenerys

Anche gli showrunner hanno approfondito l'evoluzione della Madre dei Draghi. Come spiegato da D. B. Weiss:

Daenerys è tornata allo stesso punto in cui si trovava all'inizio di tutto. A livello emotivo è sola al mondo, non può fidarsi di nessuno. A differenza di allora, è estremamente potente e, a differenza di allora, è piena di furia. Furia che mira a una persona specifica.

A confermare l'inquietante prospettiva, secondo la quale Daenerys per vendicarsi di Cersei e avere il trono metterà a ferro e fuoco la città al costo di distruggerla, è anche David Benioff:

Credo che quello che riecheggia nella testa di Daenerys, in quegli istanti finali dell'episodio, siano le ultime parole di Missandei: 'Dracarys' è stato detto chiaramente rivolgendosi a Dany. Missandei sa che la sua vita è finita e le sta dicendo, beh, 'bruciali tutti'.

Emilia Clarke in un poster promozionale di Game of Thrones 8HDHBO
Cos'altro è disposta a sacrificare Daenerys, pur di sedere sul trono di spade?

I forti colpi emotivi che Daenerys sta subendo non potrebbero essere i soli a condizionare quel che rimane del suo esercito. La morte beffarda della stessa Missandei, sotto gli occhi di Verme Grigio, potrebbe colpire duramente anche il comandante e ufficiale degli Immacolati: come si comporterà l'esercito di Daenerys quando varcherà le mura della capitale di Westeros? Dobbiamo aspettarci una strage di vittime civili e sudditi di Cersei, con il solo scopo di far arrivare Dany al trono?

Le premesse sono tutt'altro che positive e i fan, affranti per l'amore che provano per Daenerys, hanno timore che il grande sconvolgimento di Game of Thrones 8, tanto promesso per mesi dagli autori, non fosse affatto l'esito finale dello scontro con Cersei: forse, era l'esito finale dello scontro con ciò che potrebbe diventare Daenerys.

Scopriremo la verità sulle reali intenzioni di Daenerys nel corso del prossimo episodio di Game of Thrones 8, che andrà in onda lunedì 13 maggio alle ore 3:00 italiane, in contemporanea con gli USA e con sottotitoli in italiano su Sky Atlantic e Now TV.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.